Home PONTE MILVIO Presto tornerà a pagamento il parcheggio di Ponte Milvio

Presto tornerà a pagamento il parcheggio di Ponte Milvio

parcheggio ponte milvio 2

Il parcheggio di Ponte Milvio, realizzato a seguito dello spostamento del mercato rionale da viale Tor di Quinto a via Riano e aperto per la prima volta il 7 agosto 2009, lo stesso anno era stato assegnato in gestione alla cooperativa Il Granellino di Senapa che si era aggiudicata la gara e che poi, tre anni dopo, aveva vinto la seconda, continuando così a gestirlo fino a luglio 2015.

Scaduta la concessione, mentre il parcheggio diventava gratuito – ma neanche troppo, essendo caduto nel frattempo nelle mani dei parcheggiatori abusivi – lo scorso 12 aprile il XV Municipio annunciava il nuovo bando per l’affidamento in concessione dell’area.
La gara scadeva il 16 maggio ma da allora saperne qualcosa sull’esito è stato tabù.

Ma all’orizzonte appare una novità. La commissione esaminatrice ha concluso i suoi lavori decretando qual è stata la migliore offerta.

Ricordiamo che il bando era rivolto “ad operatori economici o associazioni d’interesse collettivo e sociale”, che la concessione avrà una durata di tre anni e che il canone annuo posto a base di gara al rialzo era di 100mila euro stabilito, come si leggeva nel documento, “sulla previsione della media degli incassi annuali, rapportati al numero dei posti disponibili e alle tariffe già individuate“.
Insomma, vince chi offre di più.

E ad offrire di più è stata la cooperativa sociale Connie Parking Scafati, con sede appunto nel comune di Scafati in provincia di Salerno, la cui specializzazione è la gestione di parcheggi e di autorimesse.

Lo si apprende dal verbale della Commissione esaminatrice che lo scorso 5 ottobre si è riunita per aprire le buste con le offerte. Rispetto agli altri partecipanti, il cui rialzo è andato da un minimo del 6% ad un massimo del 73%, la Connie Parking Scafati ha sbaragliato tutti offrendo un rialzo del 117%.

Insomma, è disposta a pagare una bella cifra l’anno per gestire H24 la novantina di posti disponibili nel parcheggio e ciò significa che, rispetto alla vecchia concessione che prevedeva un canone annuo di 29mila euro, il Comune incasserà ora un bel gruzzoletto in più ogni 12 mesi per i prossimi tre anni.

Un gruzzoletto che se il Campidoglio, anzichè farne cassa, destinasse direttamente al XV Municipio per le migliorie di cui necessita Ponte Milvio e dintorni non farebbe, come si suol dire, un soldo di danno.

Ma ora non resta che attendere la formalizzazione dell’esito della gara e, salvo sorprese dell’ultima ora, l’affidamento della gestione.

A quali tariffe?

Le nuove tariffe sono note da tempo in quanto approvate lo scorso marzo dall’allora Giunta Torquati e poi inserite nel bando.

Sono importi variabili nel corso della giornata, un tariffario – scrisse l’ex presidente del XV – “approntato per agevolare la rotazione della sosta diurna e scoraggiare la sosta selvaggia nelle ore serali“.

Quanto si pagherà? E’ presto detto: per la sosta diurna, cioè la fascia oraria 07-19, il costo sarà di 0,50 euro per ora e frazione per le prime due ore, e di 1 euro per ogni ora e frazione successiva.
Nella fascia serale, dalle 19 alle 24, il costo passa a 1 euro per ora e frazione, mentre nella fascia notturna, dalle 24 alle 7, sarà di 2 euro per ora e frazione.

Della novità ne saranno probabilmente rammaricati i residenti perchè lasciare l’auto a costo zero (sempre fatti salvi gli abusivi) era di certo un bel benefit, ma nel contempo finirà la “pacchia” per l’abusivismo e per chi aveva scambiato l’area per un parcheggio “a lunga sosta” come quelli aeroportuali, lasciando l’auto ferma per giorni e giorni a discapito degli utenti del mercato rionale, della Asl di Tor di Quinto, dell’Ufficio Postale e del commercio locale in senso lato.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Segnalo che una offerta con un ribasso del 117% quando le altre offerte si attestano intorno al 30% è chiaramente una offerta anomala ed è strano che la Commissione aggiudicatrice non si sia posta il problema. Suggerisco a chi ha redatto l’articolo di verificare in futuro se l’aggiudicatario pagherà regolarmente i canoni al Municipio e se rispetterà quanto previsto dal bando. Chissà che non debba scrivere un nuovo articolo……

  2. Considerando l’enorme problema della discarica “Baiardo” sarebbe ottima cosa utilizzare il gruzzoletto per risolverlo!!!!
    Antonella Buono

  3. Ecco un altro esempio dell’inefficenza del nuovo Municipio. Gara chiusa il 16 maggio. Aggiudicazione ad ottobre (5 mesi per aprire le buste….). E ad oggi 7 dicembre gli abusivi continuano indisturbati la loro attività. E noi cittadini del XV Municipio seguitiamo a perdere i soldi del canone per l’inefficienza degli Amministratori. Ma su queste vicende si può chiedere l’intervento della Corte dei Conti? Bisogna far pagare di tasca propria gli amministratori incapaci.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome