Home ATTUALITÀ Chiuso il parcheggio di Ponte Milvio, si attende un nuovo bando

Chiuso il parcheggio di Ponte Milvio, si attende un nuovo bando

parcheggio ponte milvio

Il cartello dice “completo” ma in realtà è vuoto. Cancelli sbarrati da lunedì 13 luglio al parcheggio di Ponte Milvio. Scaduta la concessione, ottenuta dopo aver vinto per la seconda volta un bando di gara, la cooperativa il Granellino di Senapa ha riconsegnato le chiavi dell’area a funzionari del XV Municipio e del Comune. Circa novanta posti resteranno inutilizzati.

Il parcheggio di Ponte Milvio, realizzato a seguito dello spostamento del mercato rionale da viale Tor di Quinto e aperto per la prima volta il 7 agosto 2009, era stato assegnato in gestione alla cooperativa Il Granellino di Senapa che si era aggiudicata la gara e che poi, tre anni dopo, aveva vinto la seconda continuando così a gestire l’area fino a metà 2015.

La cooperativa, che si occupa del reintegro nel mondo del lavoro di persone in difficoltà, impegnava a turno cinque addetti che garantivano l’apertura H24 del parcheggio, di giorno molto utilizzato da chi si reca alla ASL o al mercato di via Riano, di sera dai frequentatori della movida.

Alessandro Montani, presidente della cooperativa, lamenta a VignaClaraBlog.it la mancata emissione di un nuovo bando. “Ci costringono a chiudere privando la piazza di un servizio utilissimo senza che XV Municipio o Comune abbiano emesso un nuovo bando di gara” esclama, sostenendo che “se ci avessero pensato prima oggi ci sarebbe stato un nuovo gestore, o ancora l’attuale, a rilevare l’attività senza interruzione per i cittadini”.

park470.jpg

Interpellato da VignaClaraBlog.it, il presidente del XV Municipio, Daniele Torquati, così risponde: “Non potevamo andare in regime di proroga, non è più concesso. Il nuovo bando è in via di emissione e nelle more dell’iter burocratico nei prossimi giorni riapriremo comunque il parcheggio. O sarà gestito provvisoriamente dall’Atac o lo lasceremo libero senza pedaggio. Chi arriva prima e trova posto potrà utilizzarlo. Nessun problema quindi per gli utenti del mattino e per la movida”.

“Nel frattempo però – chiosa Montani – novanta posti auto resteranno vuoti e inutilizzati e soprattutto, cosa ben più importante, cinque operatori sono da oggi senza lavoro. Che ne sarà di loro, dovranno chiedere aiuto ai Servizi Sociali del Municipio?”

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

26 COMMENTI

  1. E no, Presidente Torquati, probabilmente non “potevate andare in proroga” ma sicuramente, sapendo che la concessione scadeva, potevate anzi DOVEVATE predisporre il nuovo bando in tempo utile per l’affidamento.
    “…Nelle more dell’iter burocratico” che vuol dire ??
    In italiano si dice: menefreghismo, disattenzione, mancata programmazione, superficialità…..ecc…
    Lasciare libero il parcheggio equivale a non poter “rotare” i posti, permettendo, soprattutto prima delle vacanze, che qualcuno li occupi anche per un mese o che se ne “approprino” tutti i furgoni degli ambulanti che circondano Ponte Milvio.
    Facciamo il BIS con il “bando fantasma” di via del Podismo ???

  2. ……VERGOGNA…!!! una delle (poche) cose che funzionava bene, (parcheggio a tariffe popolari, 0,50 cent. l’ora) per la incapacità di pianificare, adesso è chiusa e Ponte Milvio avrà 90 posti auto in meno !!!

  3. Una cosa che funziona… Non ha lunga vita…
    Evitando soste selvagge e intralci vari…ora sarà il far west.. Oltre la asl c’è la posta… Era pure una salvezza per chi ci vive, in mancanza di posto.. A 0,50€ di giorno….
    Che geni…

  4. “O sarà gestito provvisoriamente dall’Atac o lo lasceremo libero senza pedaggio”.

    Come dire: abbandoniamolo al suo destino questo posteggio, tanto poi fra qualche anno facciamo un bel “progetto di recupero e riqualificazione”.

  5. sono stati molto corretti a restituire le chiavi…per il bando se come via del podismo…campa cavallo…
    come se nessuno si volesse prendere responsabilità…di FARE!

  6. I N C O M P E T E N T I !!
    – non programmano in tempo
    – non si accorgono che scade la concessione,
    – interrompono un servizio utilissimo
    – sottraggono risorse economiche all’Amministrazione
    – non hanno ancora predisposto un nuovo bando
    – privano Ponte Milvio di 80 posti-auto
    – tolgono lavoro a persone disagiate
    – non sanno nemmeno che fare ( o ATAC ?? o parcheggio libero ??)
    I N C O M P E T E N T I !!

  7. Non ho parole, anzi ne avrei ma temo di sconfinare nel turpiloquio. Non interessano i servizi utili, ma solo quelli che fanno utili!

  8. E’ semplicemente assurdo.
    Gli interessi dei cittadini sono sempre capestati.
    Se è vero, come dicono gli operatori del mercato: la nuova tariffa oraria sarà di € 1.50 l’ora e il parcheggio sarà gestito dal comune Roma………………………………..

  9. …..si sono dimenticati che scadeva la concessione e di fare il bando
    Quinidi il parcheggio (utilissimo) adesso è chiuso.
    Ma oltre alle responsabilità politiche, dal punto di vista amministrativo non paga nessuno (Dirigenti, Funzionari, Impiegati…?.)

  10. E’ folle, una cosa che funzionava, che dava la possibilità ai cittadini di poter posteggiare anche ad un prezzo contenuto, prnsate alla ASl vicina al centro di Fisioterapia sulla piazza, ai servizi vicino e la grande comodità, inoltre quando ci sono gli eventi all?Olimpico, stadio dei Marmi e Foro Italico, permettendo di posteggiare evitando il posteggio selvaggio.
    Inoltre dava lavoro a persone in difficoltà, e ora? Certo che ci lamentavamo della giunta Giacomini ma la giunta Torquati è l’immobilismo assoluto, e fà danni anzichè lavorare per offrire ai cittadini residenti un servizio o più servizi.
    Si dimettesse lui e tutta la sua giunta.

  11. @LUCA V
    Non devo difendere Giacomini, ma almeno ha fatto aprire il parcheggio. L’amministrazione attuale lo ha chiuso. Si commenta da sè. Meno male che doveva essere “tutta un’altra storia”!

  12. @ Giuliana, sul singolo intervento nulla da eccepire, per il resto chiunque avrebbe fatto meglio di Giacomini, anche me e lei lavorando un giorno al mese.
    Saluti.

  13. @lucav perché lei è davvero convinto che l’attuale giunta stia facendo meglio della precedente? Scherza vero?

  14. Erbaggi, lei fa parte della precedente giunta, peraltro sfiduciata da voi stessi, quindi é parte interessata. Vorrei una destra nuova, voi siete il vecchio, andate via e lasciate il posto a persone capaci.

  15. quello che sorprende è il silenzio, nessuno del Municipio, responsabile della chiusura e di un eventuale bando, ha fatto un intervento qua sul blog per illuminare, informare, comunicare…resta tutto tabù e nascosto…il non sapere, ignorare, cosa accadrà a me inquieta, perché poi finisce tutto nel dimenticatoio…

  16. ……VERGOGNA…!!! una delle (poche) cose che funzionava bene, (parcheggio a tariffe popolari, 0,50 cent. l’ora).
    Chi mi conosce sa che mi sono personalmente speso, per quanto di mia competenza ed anche oltre, per realizzare in tempi brevi quest’area e per destinarla a parcheggio per le auto dei cittadini del municipio.
    Poi l’idea della cooperativa che fu della Giunta in carica nel 2009, e delle tariffe popolari. Tutte cose e provvedimenti ottimi che furono di esempio ad altre situazioni presenti in città.
    Ragionare con il buon senso e pianificare con capacità, questo è quello che chiedono i cittadini a chi li governa , di qualunque colore siano.
    Ma adesso il parcheggio è chiuso e Ponte Milvio avrà 90 posti auto in meno !!!
    Chapeau !!!
    Chi di dovere faccia qualcosa subito , perchè se si vuole ed io lo so, si può fare un provvedimento immediato e non certo ….girare la palla all’Atac , altrimenti quell’area finisce come le strisce blu e cioè una “gabella” da dare al Comune .
    Credo che ci vuole poco per capire che sia più bello , più utile, più giusto e più onesto il reintegro nel mondo del lavoro di 5 persone in difficoltà, che con il loro servizio garantivano l’apertura del parcheggio H24.
    Con convinzione oggi da cittadino, mi aspetto un provvedimento di qualcuno in Comune addiritttura in giornata !!!
    Alessandro D’Armini
    Ingegnere dei Trasporti

  17. Non si sono dimenticati del bando, era tutto programmato! Sono pronto a scommettere che il parcheggio riaprirà in tempi brevi, ma con la tariffa aumentata a 1,50 euro. Grazie Torquati

  18. Non ci sono commenti per questa che è’ una delle tante risultanze di una mentalità’ burocratica che pensa a tutto fuorché’ al bene dei cittadini! Andatevene!

  19. Preparare per tempo un bando è un’attività che richiede competenze sovrumane?
    Fare copia e incolla dai precedenti con qualche aggiustamento richiede un master in Microsoft Office?
    O si doveva riunire il consiglio di guerra per deliberarlo?
    In un’azienda privata si viene mandati a casa per molti meno.

  20. Questa e l’Italia è inutile scrivere la propria rabbia incolpando sempre gli altri la colpa è di tutti noi , siamo un popolo di chiacchieroni e basta.

  21. quando accadono questi spiacevoli inconvenienti – chiamiamoli così – mi viene sempre da chiedermi a che servono i municipi se non per curare tempestivamente i problemi della loro zona e a che servono tanti assessorati se anche questi non sanno gestire quella che dovrebbe essere comune amministrazione ( qui non si tratta di un imprevisto) Non hanno scadenzari che inducano i responsabili dei vari settori a muoversi nei tempi giusti e non mandare sempre tutto in malora?
    Quando si parla di disaffezione dei cittadini , e qualcosa di più della disaffezione, la domanda che gli amministratori di ogni livello dovrebbero porsi è proprio lì, nelle piccole cose quotidiane che potevano essere fatte e non lo sono per incuria, cialtroneria e qui mi fermo

  22. non potrebbe il comune assumere a titolo temporaneo i 5 lavoratori per
    tamponare la situazione? Mi pare che questo sia un po’ più importante della possibilità per i cittadini di trovvare parcheggio

  23. Un aggiornamento sull’area di parcheggio di “Ponte Milvio” senza ripetere i commenti già pubblicati dagli altri lettori sull’utilità del parcheggio e sulla assurdità della sua chiusura e pienamente condivisi:
    con sorpresa ho trovato l’area del parcheggio aperta ma, in mano agli abusivi, nel caos più totale e con le auto fatte parcheggiare senza regole (tanto da rendere difficoltoso entrare o uscire dal posto “assegnato”).
    E’ questo che l’amministrazione comunale vuole? Una attività regolare a tariffe “popolari” che gestiva correttamente il parcheggio e garantiva l’occupazione di alcuni lavoratori è ora abbandonata al degrado in attesa (si sospetta) di affidarla all’ATAC col risultato di triplicarne il costo per gli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome