Home PONTE MILVIO Crollo Ponte Milvio, varate dal XV proposte di miglioramento della viabilità

Crollo Ponte Milvio, varate dal XV proposte di miglioramento della viabilità

traffico
immagine di repertorio

Doppio senso di marcia in via Cassia, tra Ponte Milvio e Via Bolsena e doppio senso di marcia in via Nemea; inversione del senso di marcia in via Belloni, a Vigna Clara, per creare un accesso a Piazza Giuochi Delfici alleggerendo il traffico su via di Vigna Stelluti; dare la possibilità di raggiungere la stessa piazza da via Zandonai, eliminando l’obbligo di svolta a destra e quindi senza più costringere gli automobilisti al giro tortuoso di via Nemea – via Apollo Pizio – via del Podismo – via Cassia che intasa terribilmente queste strade già oberate di traffico normalmente.

E ancora: proseguire il senso unico in via Guglielmo Imperiali di Francavilla, già in vigore da via Cassia alle spalle del Commissariato Ponte Milvio, fino a via Orti della Farnesina evitando così l’attuale giro per via Antonino di Giorgio che sia per dei lavori in corso sia per l’affluenza di auto e pedoni dovuta alla presenza della scuola Merelli è diventata di difficile transitabilità.

Infine, invertire il senso di marcia di via Ranuccio Farnese e quello di via della Farnesina, da quest’ultima fino a Ponte Milvio.

Sono queste le ipotesi di modifica alla viabilità nell’area Ponte Milvio – Vigna Clara discusse mercoledì 12 ottobre dal Consiglio del XV Municipio (e che farebbero seguito a quelle già adottate lo scorso 6 ottobre) per far fronte alla mobilità resa estremamente difficile a seguito del blocco stradale attuato a Ponte Milvio dopo il  crollo della palazzina.

Ipotesi presentate dal Gruppo PD il cui documento, dopo alcuni emendamenti sui quali si è trovato subito l’accordo, è stato votato all’unanimità.

piantina-proposteIpotesi di lavoro che ora il presidente del XV, Stefano Simonelli, si farà carico di portare all’attenzione del tavolo tecnico istituito ad  hoc con la Polizia Municipale e il competente dipartimento capitolino per monitorare gli attuali problemi di viabilità ed aggiustare il tiro all’occorrenza.

“Ipotesi – ha precisato Simonelli – che verranno prese sicuramente in considerazione qualora a medio-lungo termine dovesse perdurare la situazione di pericolo dovuta alla presenza dell’edificio pericolante che obbliga il mantenimento del blocco stradale. Qualora la situazione dovesse cambiare, o con la messa in sicurezza della palazzina o con la sua demolizione, si provvederà a sbloccare la situazione creando almeno un corsia di transito libero parallelamente al marciapiede della Parrocchia”.

A  margine della votazione, Daniele Torquati, capogruppo PD, ha così dichiarato: “Ringrazio l’aula e la maggioranza del Movimento 5 Stelle che, a differenza dello scorso Consiglio, ha approvato durante la seduta di oggi i nostri suggerimenti per una nuova disciplina di traffico a Ponte Milvio e zone limitrofe. Il documento votato impegna tutti gli attori interessati ad attivarsi per l’elaborazione di una viabilità alternativa. Ora le proposte saranno valutate dal tavolo messo in piedi dall’attuale Presidenza del Municipio, nella speranza di aver dato un contributo positivo all’aula, ma soprattutto ai cittadini e alle cittadine che quotidianamente vivono il disagio di una situazione che è già diventata insostenibile.”

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Ci voleva il crollo della palazzina per parlare di nuovo di invertire il senso unico a scendere di via della Farnesina fino a Ponte Milvio ? Sono anni che lo chiediamo e non deve essere una soluzione temporanea per le emergenze ma una decisione definitiva !

  2. Sono passate due settimane per tirare fuori l’unica soluzione con un po’ di logica…
    E personalmente renderei Via degli Orti della Farnesina a senso unico verso nord (nella mappa sopra chi va a sud, arrivato davanti al bar Rispoli dove può andare?) per evitare che i due flussi si incrocino. Rimarrebbe solo la parte marginale di quelli che arrivano alla Merelli: fondamentalmente orario di punta tra le 8 e le 9 e tra le 16 e le 17 in cui si creerebbero inevitabilmente dei rallentamenti alle confluenze dei due flussi verso nord e verso sud, per il resto dovrebbe scorrere se i due flussi rimangono il più possibile separati.

  3. Ma non trovate assurda la dichiarazione di Simonelli che parla di situazione a medio-lungo termine? Il palazzo deve essere demolito. O lo fanno i proprietari o lo fa Il Comune in danno. Il medio lungo termine sarebbe quindi solo colpa di questa incapace amministrazione comunale.

  4. Senza entrare nel merito delle proposte di Torquati, tutte utili e che andranno prese in considerazione dal gruppo tecnico del Municipio, mi sono permesso di segnalare ieri al Pres. Simoneli e alla Polizia Locale che, nell’ambito della attuale situazione, che approvo anche perché era una delle 2 soluzioni che avevo prospettato al gruppo tecnico il 4 ottobre, suggerirei i seguenti interventi, che riporto solo in sintesi:
    Via Cassia: Far rispettare il divieto di fermata in corrispondenza della fermata dell’autobus all’inizio della via cassia ed estendere il divieto di fermata in tutto il tratto successivo fino a via Bolsena.
    via Prati della Farnesina: disporre divieti di sosta che consentano il deflusso regolare anche di mezzi pesanti.
    Inoltre, nel caso che la situazione di blocco di via degli Orti della Farnesina dovesse prolungarsi per mesi, si potrebbe prendere in considerazione la possibilità di istituire un autobus di piccole dimensioni, utilizzando eventualmente la linea 188 già esistente, in un percorso circolare Pzza Giochi delfici – Pzza Ponte milvio , in modo da ripristinare un servizio di mezzi pubblici nel quartiere che è attualmente sospeso.
    Carmine Perrone Comitato Ambiente e Legalità – Ponte Milvio

  5. È indecente dover fare quasi un km per trovare una fermata di autobus, ho dovuto annullare alcune attività perché per raggiungere piazza Mancini devo muovermi di casa un’ora prima (quando va bene).

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome