Home ATTUALITÀ Claudio, l’outsider che fa vedere i sorci verdi

Claudio, l’outsider che fa vedere i sorci verdi

claudio colica

Giovani talenti emergenti di Roma Nord, passioni che diventano professioni. E’ il caso di Claudio Colica, 27 anni, autore e attore di video esilaranti che hanno fatto il giro del web raccogliendo su youtube decine di migliaia di visualizzazioni. Un successo che ora gli aperto le porte addirittura della Rai.

E’ infatti nel cast di “Sorci Verdi”, programma in onda ogni martedì, in seconda serata, su Rai2. Ma prima di arrivare alla Rai, i sorci verdi ce li ha fatti vedere veramente con i suoi video surreali.

Claudio Colica è nato e cresciuto a Vigna Clara e la passione per la telecamera l’ha presa dal papà Roberto che, fin dalla nascita dei figli, filmava ogni momento importante della vita familiare. “Ho iniziato vent’anni fa con mio fratello, – racconta a VignaClaraBlog.it – con una trasposizione della favola della buona notte di mia nonna. Ci è sempre piaciuto riprenderci e montare situazioni buffe.
Quando avevo circa dodici anni, mentre eravamo in vacanza insieme ad altri amici, abbiamo scritto, montato e recitato il nostro primo corto comico dal titolo Ferramenta, a cui è seguito Ferramenta due la vendemmia.
Da lì, abbiamo cominciato ad avere la prima telecamera nostra e facevamo sketch scimmiottando Maccio Capatonda, per ridere tra di noi”.

Per diversi anni ha poi accantonato questa passione, prima per diplomarsi, poi per laurearsi in Comunicazione pubblica e d’impresa. Ma sul finire dell’università ha ripreso in mano la telecamera e aperto il suo primo canale YouTube.

“Abbiamo cominciato a fare piccole serie. La prima si chiamava L’Aifonno, mio fratello faceva il padre siciliano che si era comprato l’Iphone e non lo sapeva usare, mentre io ero il figlio che cercava di aiutarlo con scarsi risultati. Schiacciava play per fare un video, ma si riprendeva la mano, oppure buttava il pc nel cestino per eliminare un documento.

colica2.jpg

Poi, facevamo finti video horror ambientati in case stregate, che in realtà era casa nostra; oppure finti documentari, come quello suo nostro amico Uzzo, un tipo un po’ bipolare, e lo seguivamo con la telecamera come fosse un animale in via d’estinzione. Non faceva neanche 1000 visualizzazioni, però ci piaceva, piaceva ai nostri amici e per noi era un passatempo”.

Poi arriva Stone Face

Quel passatempo ha poi preso il nome di Stone Face. “Mio fratello è entrato al Centro Sperimentale di Cinematografia, lui a differenza di me è un vero attore. – aggiunge scherzoso – Così, insieme al mio amico Andrea Miglionico, abbiamo messo su una piccola squadra. I primi a unirsi a noi sono statu Katiuscia Cortesi e Francesco Coppola. La prima puntata era un omaggio ai The Pills ed era piaciuta molto, persino a loro”.

colica1.jpg

Da quell’esordio promettente, gli Stone Face hanno tirato in porta solo goal. Sono arrivati i registi, prima Andrea Morabito e poi Izzi, i fonici e la produzione Duel, che gli fornisce tutta l’attrezzatura necessaria. Sono cresciuti, come è cresciuto il loro pubblico.

Stone Face è tutto girato a Roma Nord. “È il quartiere dove siamo cresciuti e ha influito sulla nostra produzione. Il più evidente è Benvenuti a Ponte Milvio, un remake di Jurassic Park, dove la gente rimane estasiata dai mostri di Ponte Milvio”.

L’autoironia di Vegan Chronicles

Sul set di Stone Face è nata Vegan Chronicles, dove dei vegani parlano di sé stessi con un po’ di sana autoironia.

“Io e Andrea Morabito siamo vegani, e con gli altri ci siamo sempre presi bonariamente in giro con gli altri su questo fatto. Da lì è nata l’idea di farne una web-serie. Inizialmente erano brevissimi video col telefono, poi, visto che c’erano vari spunti per fare una vera serie, è nato il crowdfunding, abbiamo fatto un promo e dei teaser e l’attenzione è stata enorme, ci hanno invitato a RaiNews, ci hanno intervistati il Corriere della Sera e La Repubblica. È stato un bel boom mediatico, perché era la prima cosa vegana comica e, secondo me, il modo migliore per aprirsi al mondo”.

colica7.jpg

Per il momento hanno pubblicato solo teaser, ma Claudio ha promesso che la serie arriverà molto presto. “Abbiamo aspettato per vedere se poteva essere proposta a emittenti grossi, il feedback non è stato negativo, ma ci hanno fatto capire che ancora non erano pronti a una cosa del genere, perché sarebbe stato troppo di nicchia in tv. Così, pochi giorni fa, abbiamo deciso di farlo, con o senza distribuzione. Ora ci stiamo organizzando, contiamo di stare sul set a gennaio e di farla uscire nel 2016”.

Mini Mad il virale

Claudio ha l’aria pigra, ma è una fucina di idee, infatti è autore e attore anche di Mini Mad.

“Questa serie è nata parallelamente alle altre. Alessandro Meta, un mio amico dal vittimismo comico esilarante, un giorno mi propose una sceneggiatura, mi piaceva, ma non era adatta al format di Stone Face. Così, abbiamo aperto insieme un altro canale, a me manca fare video diversi dallo stile Stone Face e avevo un bel po’ di materiale già pronto.”

Il primo video è quello su San Valentino, lo abbiamo realizzato senza regista e senza fonici professionisti, infatti da questo punto di vista non è un granché. E, proprio per questo, non volevo pubblicarlo, mi sembrava brutto. Ma lui insistette. Fatto sta che in poche ore fece il boom, divenne virale su WhatsApp, su Facebook, su Instagram, fu condiviso anche da un sacco di vip, da Frank Matano a Joe Bastianich. Fu allucinante”.

colica4.jpg

L’approdo in RAI con Sorci Verdi

Della bravura di Claudio Colica se ne sono accorti in molti, tant’è che oggi è reduce di un’esperienza per lui straordinaria: ha da poco finito le riprese del programma Sorci Verdi, dove ha partecipato come attore. Trasmissione condotta da J-Ax e in onda ogni martedì, in seconda serata, su Rai2.

“Facendo video su YouTube ho conosciuto diverse realtà come i the Pills e i The Jackal, per i quali ho fatto l’autore. Matteo Corradini, uno dei The Pills, è autore del programma e propose me e altre persone come attori. Sorci Verdi è una realtà molto informale, dove ognuno può dire la sua. È stato molto bello, ho sconosciuto persone simpatiche e umili, primo fra tutti J-Ax. Io sono presente come attore di 16 sketch su 30″.

colica6.jpg

Il programma si propone di distruggere la Rai dall’interno, attaccando il politicamente corretto in modo comico. Sta riscuotendo un buon apprezzamento dal pubblico, ma anche diverse critiche.

“Le critiche sono arrivate perché è stata una prima esperienza quasi per tutti: J-Ax non aveva mai fatto il presentatore, gli attori erano alla loro prima esperienza in tv, così come quasi tutti gli autori. Andando avanti con le registrazioni, però, ci sentivamo tutti più sciolti e sicuri, ve ne accorgerete. È stata un’esperienza nuova e positiva”.

E non si ferma qui…

Oltre a preparare le puntate di Vegan Chronicles, Claudio ci ha anticipato che uscirà una nuova serie di Mini Mad. “Sarà sulle uscite serali, ogni puntata si focalizzerà su una persona con cui ti può capitare di uscire la sera: dal fattone a quello che cerca rogna, da quello che si porta sempre la donna dietro e quello che vuole andare solo al cinema, dal pantofolaro al discotecaro. Si chiamerà Usciamo! e stiamo cercando una produzione”.

Non ci resta che aspettare i nuovi video di questo giovane talento di Roma Nord, dalla vena ironica e intelligente.

Giulia Vincenzi

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome