Home ATTUALITÀ Piazza Mancini, sigilli alla pista di pattinaggio Axel

Piazza Mancini, sigilli alla pista di pattinaggio Axel

axel240.jpgSigilli alla pista di pattinaggio Axel di Piazza Mancini. Termina così una lunga controversia che ha visto contrapporsi la gestione dell’impianto con il II Municipio per oltre quattro anni. La pista era stata infatti inaugurata nell’Ottobre 2010 ma doveva essere smontata entro il 31 luglio 2011. Oltre mille iscritte alla scuola di pattinaggio da questa mattina senza istruttori e senza pista.

L’ipotesi di chiusura forzata pendeva da tempo sul capo di Axel, già a ottobre 2013 si diceva, come scrivemmo anche noi, che il grande pinguino sarebbe stato costretto a sloggiare da Piazza Mancini (leggi qui).
Le successive traversie legali e i ricorsi respinti dal Tar e dal Consiglio di Stato pare che abbiano scritto la parola fine alla vicenda. Almeno così sembra, vista l’iniziativa del Presidente del II Municipio, Giuseppe Gerace, che ha disposto la chiusura dell’impianto per abusivismo.

Che ne sarà delle mille iscritte? “Voglio fare sapere alle famiglie delle ragazze che fanno pattinaggio – ha dichiarato Gerace – che non voglio che oltre il danno ci sia la beffa. Mi impegnerò per trovare un’altra soluzione nella zona.”

La notizia dei sigilli è arrivata ai genitori ieri sera, con un messaggio della direzione dell’Axel.
“La informiamo che è stato chiuso l’accesso al ghiaccio per via della nota vicenda della licenza temporanea scaduta e che quindi l’attività sportiva è momentaneamente interrotta.  Ci stanno assimilando ad una struttura di pubblico intrattenimento anziché ad un impianto sportivo che ha contribuito allo sviluppo dello Sport e del Pattinaggio su ghiaccio come mai nessuno prima d’ora in Italia.
Quindi la chiusura è stata disposta per la mancanza di una licenza commerciale che in questi 5 anni non abbiamo mai avuto per il semplice fatto che non è prevista per un impianto sportivo.
Hanno scritto che non abbiamo i requisiti di sicurezza e non c’è mai stato un collaudo, questo non è assolutamente vero, abbiamo ogni tipo di certificazione, la struttura è stata realizzata nel modo migliore che il carattere provvisorio dell’autorizzazione ottenuta poteva consentire ed è oggi in perfetto stato di funzionamento e sicurezza. E’ stato presentato immediato ricorso al TAR e abbiamo richiesto un provvedimento d’urgenza da parte del Presidente del Tribunale al fine di sbloccare la situazione”.

La direzione Axel è dunque tranquilla e confida che “nel giro di qualche giorno la situazione tornerà alla normalità”.  Per dare tutte le informazioni nel modo più trasparente possibile è stata inoltre convocata una riunione dei genitori per giovedi 30 aprile ore 18, sempre all’Axel.

“Contiamo sul Vostro supporto – è l’appello della direzione dell’impianto ai genitori – per far valere il diritto di tutti gli allievi di fare Sport. Aiutateci anche a diffondere l’hashtag #amicidiaxel per dare forza e sostegno alla passione dei nostri Tesserati.”

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

56 COMMENTI

  1. Permettimi …. Non abusivamente ma con i permessi rinnovati…. Ripeto permessi rinnovati non mi sembra abusivo…… O sbaglio?

  2. Se con una licenza scaduta mi permetti di arrivare fina a fine stagione fammi finire dato che è rimasto un mese tutti i corsi e poi dai il decorso alla giustizia se è vero ciò che di ci Simone dato che sei così informato a me non sembra che sia così in ogni caso aspettiamo la risposta del TAR di fine mese poi sarò essere più preciso in merito…. In ogni caso mi sembra che stiamo facendo un mucchio di chiacchiere ma il punto centrale e sempre lo stesso trovare una soluzione per quei ragazzi che hanno fatto dei sacrifici e ripeto sacrifici e non possono coronare il loro lavoro perché per colpa di uno o di un altro si ritrovano la pista chiusa e non possono allenarsi come dovrebbero…. Nonostante la direzione dell axel si è adoperata a trovare altre strutture dove poterli far allenare ma certo a fine stagione bisogna accontentarsi…. Non sarebbe stato meglio far finire la stagione e poi chiarire il tutto? Io signor Simone non so se lei ha dei figli che pattinavano all axel e da dove vieni a ma io mi facevo ben 70 km al gorno di andata e 70 di ritorno per trovarmi la pista chiusa permette che mi dia un po’ fastidio il modo in cui il comune abbia gestito la cosa ? Quando su tutta Roma ci sono abusivismi visibili a tutti in tutti gli angoli? Iniziassero dai venditori ambulanti abusivi ecosì via che poi si arriva anche all axel se è abusiva……

  3. Dopo circa un mese torno a dire due parole non so chi devo ringraziare per i permessi fino ad ora non rinnovati…. Ma una cosa e certa ci sono molti atleti e dico molti che si trovano in condizioni disperate costretti a vagabondare da una palestra ad un altra da una pista di ghiaccio ad un altra fra l altro in orari assurdi non essendoci disponibilità purtroppo nelle strutture per motivi burocratici potevano pensarci tutti prima …. Non farci arrivare a questo punto… Essendoci una struttura in piazza mancini al momento sequestrata…. E che struttura…..

  4. Ma se il permesso era temporaneo, perchè è stata costruita tutta quella struttura? E poi se il permesso era temporaneo si sapeva già che alla scadenza avrebbero dovuto smontare tutto. O come tutte le cose in Italia hanno costruito sperando poi di trovare i canali giusti per rendere il tutto definitivo?

  5. Mi domando come mai il tendone e ancora li??????? Se era tutto abusivo perché non è stato smontato????? Aspettiamo che i soliti ignoti portino tutto via????? Vi ricordo che anche tour di quinto non ha riaperto….. Quindi uniche strutture per chi fa agonismo Tiburtina oppure Mentana……

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome