Home ATTUALITÀ Roma malata d’azzardo? Ecco la cura

Roma malata d’azzardo? Ecco la cura

“Approvata in Commissione Commercio la mia proposta di Delibera Consiliare per regolamentare ed arginare Slot e Sale giochi. Ringrazio le colleghe ed i colleghi che all’unanimità hanno votato a favore, e ora cerchiamo di portarla al più presto in Assemblea Capitolina per l’approvazione definitiva”. Lo comunica il consigliere capitolino PD Dario Nanni sul suo profilo facebook. Un passo avanti sul lungo cammino del contrasto all’abnorme diffusione delle slot room nella Capitale.

Lo avevamo scritto solo poco giorni fa nella nostra recente inchiesta: Il gioco d’azzardo continua a solcare il volto della Capitale. Sono più di 50mila le slot-machine installate a Roma e quasi 300 le sale giochi. E nonostante a luglio la Regione Lazio avesse emanato una legge ad hoc, il Campidoglio era restato in silenzio.

Arriva ora questa proposta di delibera a firma Dario Nanni che la commissione Commercio di Roma Capitale ha approvato questa mattina.

Il documento impegna l’amministrazione ad effettuare un censimento di tutte le sale da gioco, sale bingo, centri scommesse, slot-machine e videopoker presenti sul territorio della Capitale. Prevede inoltre un numero massimo di “macchinette” a seconda della grandezza e della tipologia del locale; l’obbligo di esporre materiale informativo all’interno dei locali; il divieto di pubblicizzare esternamente l’attività; orario di apertura e chiusura ben precisi e la proposta di costituzione di un gruppo della Polizia Municipale dedicato al controllo di queste attività sul territorio.

Non contempla però la soluzione al problema delle distanze delle sale da gioco dalle cosiddette “aree sensibili” cioè asili nido, scuole, parchi o ospedali. L’argomento non è stato ancora inserito nel testo vista la contemporanea discussione a livello parlamentare finalizzata a ripristinare i limiti precedentemente aboliti dal decreto Balduzzi.

Il passo successivo sarà la discussione in Aula Giulio Cesare.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome