Home ATTUALITÀ XV, Antoniozzi presidente della Trasparenza: nominato e sfiduciato

XV, Antoniozzi presidente della Trasparenza: nominato e sfiduciato

trasparenza.jpgIstituita formalmente il 15 luglio, la commissione trasparenza del XV Municipio, l’organo consiliare più delicato essendo quello a cui spetta il compito di “fare le pulci” alla maggioranza, per oltre quattro mesi non è stata operativa in quanto “acefala”, priva di presidente e vicepresidente. L’incarico spetta all’opposizione che però, fra le tante sigle di cui è composta, non ha trovato mai la quadra sul nome su cui far convergere i voti. Poi, giovedì 4 dicembre, il colpo di scena.

Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Nuovo CentroDestra e Popolo delle Libertà: questa è la compagine dell’opposizione dalla quale sarebbe dovuto uscire l’indicazione del nome del presidente da sottoporre a elezione. Ma mancando anche ieri, giovedì 4 dicembre, un accordo è intervenuta la presidenza del Consiglio Municipale nominando d’ufficio Dario Antoniozzi, NCD.

La nomina a presidente, avvenuta quindi non tramite elezione, è stata possibile sulla base di un parere della Segreteria Generale del Campidoglio che suggerisce, in questi casi, di assegnare l’incarico al rappresentante del partito più rappresentativo.

Ed è così che Dario Antoniozzi, giù capogruppo PdL nella precedente consiliatura e personaggio di spicco del centrodestra locale, si è trovato d’emblée a ricoprire l’incarico di “mastino” del XV Municipio, quello che deve vigilare sull’integrità degli atti e dei comportamenti, passati e futuri, degli organi di governo e degli uffici municipali.

Sempre però che resista alla prima seduta di commissione.

Perché contestualmente alla nomina di Antoniozzi accade che alcuni membri della commissione, in netto contrasto con la decisione presa dalla presidenza del Consiglio, presentino all’istante una mozione di sfiducia nei suoi riguardi. A firmarla FdI, M5S e i membri della stessa maggioranza, cioè Lista Civica, PD e SEL.

Un gran guazzabuglio, dovuto anche alle diversità di vedute in ambito PD & Co., dal quale non si vede la via d’uscita.

Perché alla prima seduta della commissione trasparenza, il primo argomento da trattare sarà proprio la sfiducia del suo presidente ed essendo in sei, su nove membri, ad averla sottoscritta, appare chiaro che di discussione non ce ne sarà tanta.
E anche se la consigliera del M5S dichiara oggi su facebook di “voler ritirare quella firma”, cinque basteranno lo stesso a far decadere il neo presidente.
E così, come al gioco dell’oca, si tornerà al punto di partenza, a una commissione acefala.

Antoniozzi, in alternativa, potrebbe tirarla alle lunghe, non convocando la commissione resterebbe in carica a suo piacimento. Ma una commissione che non si riunisce mai che commissione è?

Come la giri la giri, la situazione è ingarbugliata. E intanto la trasparenza continua ad aspettare. L’avevamo detto o no che nel XV è un nice to have?

Claudio Cafasso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

74 COMMENTI

  1. Ammazza una nomina d’ufficio ad un consigliere della precedente maggioranza.
    Sicuramente una garanzia!!!

    Il pd passa momenti difficili.

  2. Chiarisco i motivi del ritiro della mia firma alla mozione di sfiducia sottoscritta, fra l’altro, da alcuni membri della maggioranza.
    Rivedere una decisione presa in un momento di tensione è legittimo e, a nostro modo di intendere, indice di onestà intellettuale e di senso di responsabilità nei confronti di un elettorato – tutto, compreso quello che ha votato per noi e che ci ha reso la terza forza del Municipio – che attende da mesi l’inizio dei lavori di questa Commissione.
    Noi del M5S Roma XV non ravvisiamo il motivo di esprimerci con una mozione di sfiducia.
    Personalmente non ero a caccia di cariche o incarichi e il quadro generale della compagine del Municipio ne è la dimostrazione lampante.
    Per quello che ci riguarda auguriamo al Consigliere neo nominato di svolgere il proprio lavoro forte del fatto che da parte nostra non ci sarà ostruzionismo sterile.
    Teresa Zotta
    Consigliere portavoce per il M5S

  3. @ GUE
    La nomina del Presidente della Commissione Trasparenza spetta necessariamente alle opposizioni. Come chiarito nell’articolo di VCB, poi, a fronte dello stallo di mesi, con le opposizioni (non il PD, quindi) che non riuscivano a mettersi d’accordo su un nome condiviso, la Presidente del Consiglio – sulla base di una nota del Segretariato (per incidens…grazie, VCB! dai vostri articoli è possibile seguire davvero in modo preciso le “vicende municipali”!) – è stata “costretta” ad individuare Antoniozzi, ovvero il “rappresentante del partito più rappresentativo”.
    Insomma, il PD, in questa nomina, non c’entra niente.

    Una considerazione: come è possibile che, nella nomina del Presidente della Trasparenza abbia avuto voce in capitolo anche un esponente del PDL? Ricordo benissimo un comunicato in cui tutti i membri dichiaravano di aderire al NCD! In Municipio è ancora rappresentato il Popolo della Libertà? E da chi?

  4. Il PDL nel XV Municipio è rappresentato dal Consigliere Clarissa Casasanta che al momento ha deciso di rimanere nella lista che gli ha permesso di entrare in Municipio. Tale decisione é stata presa dalla Casasanta per avviare una verifica con il suo elettorato al fine di fare la scelta più condivisa. È opportuno precisare che in un primo momento aveva aderito al nostro gruppo consiliare. A nostro avviso è giusto e doveroso rispettare tale decisione, soprattutto per la sensibilitá che ha dimostrato verso i suoi 700 elettori e più.

  5. la presidenza della commissione trasparenza al più trasparente o invisibile dei consiglieri?questa si che è politica.
    trasparenza è conoscere i verbali delle commissioni oltre che dell’assemblea,mettere sul sito municipale tutte le delibere e gli atti che poi influenzeranno la nostra vita di cittadini.
    @Zotta
    se non si chiede la presidenza della commissione quando si è fatta una campagna elettorale sul’argomento mi spiega la sua funzione?

  6. aggiungerei alle parole della nostra portavoce Teresa Zotta

    …non ci sarà ostruzionismo sterile ma … una costante e incisiva azione di controllo affinchè la trasparenza di tutti gli atti sia finalmente un sacrosanto diritto riconosciuto ai cittadini, ne più ne meno del compito che dovrebbe spettare ad una VERA opposizione politica e non solo di facciata come siamo abituati a vedere da anni a tutti i livelli.
    Credo che sia inconfutabile ed incontrovertibile il fatto che, grazie sopratutto alla presenza del MoVimento 5 Stelle nell’attuale vita politica del paese si è iniziato ad introdurre in modo incisivo e pretendere con forza tali principi: trasparenza, legalità e partecipazione dei cittadini.

  7. @ Diamante, è evidente che non sa che il gruppo di maggioranza prima avrebbe indicato il 5s, e invece la Chirizzi, forte di un atto che non è norma ma ‘nota’ e quindi interpretazione ,Il fatto di essere interpetazione non di un organo come la corte costituzionale ma interpretazione di “segreteria” la rende un pó instabile e non Norma scritta, la Chirizzi non era ne obbligata ne vincolata dal momento che poteva procedere a voto nuovamente e poi se voleva nominare il presidente d’ufficio.
    Detto tutto cio e ammesso e non concesso che era stata data una indicazione anche dai gruppi di maggioranza e parte dell’opposizione le faccio una domanda semplice semplice.
    Prima di garantire ed appicare a priori una nota del segretariato ( fa anche ridere) ildovere della presidente è quello di garantire “lo start” della commissione in modo che questa possa svolgere i propri lavori in modo celere, in modo trasparente, in modo da poter indagare senza pregiudizi sul prima durante e dopo.
    Secondo te la presidenza data ad antoniozzi( senza nulla togliere alla persona) è carattere di garanzia???? È stata garantita la nota del segretariato ( pur non essendo vincolati che tu ne dica) a discapito dei lavori della Commissione trasparenza??? Che deve andare ad individuare per esempio l’affidamento della casetta a via del podismo la cui affidataria era in lista con lo stesso antoniozzi!!??
    Benvenuti nella bella italia dove si rispettano le interpretaziono Ad Hoc a discapito dei cittadini. Tutto questo, permettetemelo , perche il pdl ncd fi ecc ecc fa i capricci povero pupo!!!! E “pare” il pd sia sotto scacco. A me arriva questo.
    Vedremo come andrà

  8. …trasparenza per trasparenza…. chi sono i nomi dei firmatari della mozione di sfiducia…?? prego la Redazione di pubblicarli (compreso chi, nel frattempo, ha ritirato la propria firma)….

  9. La verità è che tutti quelli che in campagna elettorale avevano fatto della trasparenza il loro cavallo di battaglia, ora stanno facendo in modo che questa commissione non funzioni proprio, lo dimostra l’impasse che hanno creato… d’altronde basta vedere gli atteggiamenti poco edificanti avuti nei consigli dalla maggioranza…

  10. La verità è che quella presidenza di commissione spetta ad Antoniozzi semplicemente perché 2 gruppi NCD e PDL che insieme rappresentano il maggior numero di consiglieri di opposizione hanno indicato Antoniozzi . Semplicemente ! Se poi volete anche negarci le prerogative dell’opposizione ! Buon lavoro Dario

  11. @Sig.roccofragassi la presidenza della commissione trasparenza è stata chiesta dal M5S sin dalla prima riunione ( è a verbale). Se non crede alla mia parola, passi in Municipio ( dove, ci tengo a sottolineare, io sono sempre presente e puntuale) e sarà mio impegno farle leggere il verbale della prima riunione e, se ne dovesse avere voglia, anche di quelli successivi ( e non solo della comm. trasparenza).
    Mi permetto anche di invitarla a dare uno sguardo alle ns. pag.fb ( del M5S, XV Municipio, intendo) e al ns. sito dove puntualmente troverà le informazioni sulla vita del Municipio, riportate dalla sottoscritta nel rispetto della verità. In quegli spazi troverà alcune informazioni che, le posso garantire, saranno sottoposte all’attenzione della Commissione Trasparenza.

  12. Nico Ferri, mi scusi, ma sono le opposizioni Che finora non si son messe d accordo. Spetta a loro la Presidenza. La verità è che il Pdl, oggi ncd l ha voluta fare da padrone prendendosi sia la vicepresidenza del consiglio che la trasparenza calpestando le altre opposizioni!

  13. Non è solo il presidente che deve garantire il ruolo della Commissione trasparenza ma tutti i consiglieri che ne fanno parte. Credo che iniziare a farla funzionare sia la scelta migliore. Si metta alla prova la competenza e capacità di Dario Antoniozzi. Se non è all’altezza la mozione di sfiducia si basi questioni concrete non su supposizioni procedurali inconsistenti.

  14. @Monica P.
    In democrazia contano i numeri.
    NCD, PDL e Gruppo Misto contano 7 consiglieri di opposizione su 9 totali e hanno indicato Antoniozzi Presidente. Ecco perchè la Chirizzi l’ha nominato.

  15. Peppe, non so se ti rendi conto di quello che hai detto.
    Lo dico con amicizia e rispetto, ma … evita di difendere Clarissa che non gli fai un buon servizio …
    “La Casasanta” intenderebbe “avviare una verifica con il suo elettorato al fine di fare la scelta più condivisa” …
    Ma … Clarissa non ha più capacità di decidere da sola adesso ….?
    Ma vi siete tutti rintronati ? O sperate che lo siano gli altri …
    “La sensibilità che ha dimostrato verso i suoi 700 elettori” (che sono parzialmente anche i tuoi e non, giusto per fare un nome a caso, di Derenti) … Ma cosa ci volete dare a bere ?
    Lo capisce anche un bambino che questo è il gioco delle tre carte che serve a giustificare la moltiplicazione di ruoli e di posti.
    La vera differenza tra alcuni di noi e alcuni di voi è sostanzialmente una.
    Noi abbiamo scelto di DECIDERE quale maglia indossare PRIMA della verifica elettorale, l’unica che conta, e ce ne siamo assunti le responsabilità davanti al popolo, anche pagando in termini di consenso.
    Sai quanti non mi hanno votato perchè ho mandato a casa GIACOMINI, ERBAGGI, CASASANTA, MOCCI, etc. … ?
    E quanti non mi hanno votato perchè ero candidato in un partito non maggioritario come Fratelli d’Italia che pure, contro ogni volontà e subendo un pesantissimo diktatat era costretto a supportare la stessa persona che aveva mandato a casa un mese prima… ? Ma abbiamo preso una decisione, assumendocene la responsabilità e la storia, poi, ha detto che avevamo ragione noi.
    Giacomini è stato il primo candidato presidente di centrodestra della storia a perdere questo municipio !!!
    E non abbiamo partecipato nemmeno al “processo del lunedì”, che si è svolto anche su questo blog, secondo la consueta “sindrome da Piazza Loreto”:
    https://www.vignaclarablog.it/2013061723635/marco-perina-perche-nel-xv-pdl-ha-perso-da-dove-ripartire/
    Perché lanciare i sassi dopo che il tiranno è caduto è facile …
    E comunque dopo la ineccepibile sollevazione di Marco, siete ancora tutti là …
    Ora, mentre voi pensate a quale percorso intraprendere, mentre fate verifiche per decidere quale sia la scelta condivisa con l’elettorato, se stare con NCD, con FI, con PDL, se andare a a Nord, a Sud, a Est o a Ovest, forse fareste bene a rinunciare ai rimborsi lavorativi, ai rimborsi benzina, etc.
    Perchè temo che questa “patata bollente” dei rimborsi, che forse implicitamente il M5S sottovaluta , non sia gradita all’amico Dario Antoniozzi (anche perchè lui è uno tra i pochi che la politica se l’è pagata sempre da solo !)
    Poi leggo l’ultimo commento di Pira e temo di avere capito tutto.
    In fondo … i vostri referenti nazionali sono alleati di governo …
    G.Mori
    Portavoce Assemblea Costituente Fratelli d’Italia XV

  16. @Mori, alleati per necessità e senso di responsabilità per il paese. Cosa che Forza Italia, per esempio, non sta più tenendo in conto. Il rispetto delle regole, della legalità e delle istituzioni mi piacerebbe comunque continuare a difenderlo anche con lei, pur essendo agli antipodi come storia politica e di scelte di partito.

  17. Caro Giorgio, in questo caso non condivido una sola riga di quello che hai scritto.
    Faccio una sola considerazione per non affrontare tutto il minestrone che hai fatto. Se voi oggi avete un rappresentante in Municipio il motivo è che alle ultime elezioni eravate alleati con PDL e altri e avete “sostenuto” Giacomini Presidente. In caso contrario non ottenevate neanche un seggio, lista Marchini con oltre il 9% insegna. Purtroppo in questi ultimi mesi ho notato che in più occasioni avete sputato sul “piatto che ci avete mangiato”. Con quest’ultima si intende, ovviamente, con il partito che vi ha dato la rappresentanza, anche in passato. Non puoi capire quanti voti ho perso io con voi. La scritta Mocci a fianco di FdI barrato, solo perchè il vostro simbolo era molto e molto simile al PDL e molto vicino nella scheda al nostro. Tutti perdono i voti…
    Bene Clarissa con la sua decisione di ascoltare la sua gente. Il resto sono chiacchere e pettegolezzi…

  18. sono stranamente d’accordo con Pira!
    inoltre non esiste una mozione di sfiducia per un presidente di commissione…. soprattutto basata sul nulla!!!

    Il presidente Chirizzi, da noi più volte criticato per la gestione del consiglio, in questo caso ha applicato alla lettera la procedura indicata dal Segretario Generale che, caro gue, in ambito regolamentare detta legge presso l’amministrazione capitolina.
    Siccome in più Municipi di Roma la commissione trasparenza era bloccata il Segretario Generale ha pensato bene di tracciare le linee guida affinchè il Presidente del Consiglio individuasse il consigliere adatto a d ottenere la Presidenza della Commssione Trasparenza… la Chirizzi non aveva altra scelta….

    @G.Mori spiegami un attimo una cosa…
    ma la coerenza e la responsabilità dei Fratelli d’Italia in Municipio esiste anche quando l’unico esponente del vostro partito vota compattamente insieme alla maggioranza? o quando si oppone strenuamente alla votazione del bilancio NON presentando nessun emendamento/ordine del giorno e non presenziando al voto (per ovvi motivi…).
    o quando mi viene riportato – parole testuali – : la presidenza della commissione trasparenza deve andare a Fratelli d’Italia per un accordo preso con la maggioranza??

    sai che ti dico? Devo ringraziare la Presidente Chirizzi perchè ha avuto coraggio di difendere le ragioni del NCD, speriamo solo che non inizi per lei quella guerra interna che troppo ha fatto male a noi di centrodestra….

  19. Pira, premesso il rispetto che le ho sempre fornito, mi permetta di suggerirle di lasciar stare i riferimenti a “necessità e senso di responsabilità per il paese”. Non le credo io, figuriamoci i suoi iscritti e militanti. Problema suo.
    Giuseppe, il tuo commento è una serie di autogol continui ed impressionanti.
    Intendo il tuo linguaggio e nn mi offendo, anzi lo apprezzo. Io, però, te lo preciso, non mangio su nessun piatto e non l’ho mai fatto. Ho dedicato tutta la mia vita degli ultimi 20 anni alla politica e non me la sono sentita di finire a fare il portaborse di Previti-Sammarco-Giacomini. Non me ne volere per questo. Scusa se te lo ricordo, ma invece questo è stato l’obiettivo di metà dell’ultimo consiglio municipale. Peggior sorte non poteva capitare alla gloriosa Destra di Roma Nord.
    Fratelli d’Italia ha preso alle ultime amministrative il 6% al Comune, il 7% ai Municipi, l’8% in XV Municipio e con picchi del 10% su alcuni municipi. E tu vorresti dire che è per merito della somiglianza col simbolo PDL … ? Ma dai … Sii serio. Non scendere su profili ermeneutici poi perché te li ribalto. Il simbolo del PDL è stato costruito palesemente su quello di AN, coi colori del tricolore, l‘azzurro di sfondo, la parte bianca sotto. Mi pare evidente questo atto e nessuno lo ha mai rinfacciato. Il logo di FDI riprende la forma grafica di PDL, ma ancor prima di AN. In più c’è pure il nodo tricolore delle campagne ultime finiane. Ma che volevate pure toglierci l’identità, i riferimenti tradizionali … ? Con che diritto?
    Ma … in fondo, poi, se vi eravate tanto legati .. perché oggi avete buttato tutto nel secchio e avete abbracciato la scatola azzurra ad immagine e somiglianza di Equitalia, scusa …
    La questione su Clarissa poi è molto più profonda di come la vuoi far passare tu. Il consenso deve giustificare la nostra rappresentanza popolare, lo ammetto, ma non puo’ determinare le nostre idee, a meno che queste siano talmente blande da essere determinate esclusivamente da coloro che ci eleggono. Anzi il ragionamento mi pare molto pericolosamente volto a rafforzare l’idea “clientelare” di politica. Non si è mai visto un Generale che chiede ai soldati cosa deve fare …
    Siamo agli antipodi del poundiano: “se un uomo non è disposto a corre qualche rischio per difendere le proprie idee, o lo sue idee non valgono nulla o non vale nulla lui”.
    Qui però non ci sono idee. Qui c’è solo clientela.
    Per ultimo, ma solo temporalmente, rispondo a Stefano.
    Io sono abituato, come sai, a rispondere nel merito delle questioni. Vorrei fossi più preciso nei riferimenti. Giuseppe Calendino, capogruppo FDI XV ha votato qualche volta in contrasto col nostro programma politico?
    Fin dall’inizio ho condiviso con Giuseppe una linea politica volta a differenziarci nei contenuti dal PDL che, come è evidente, non è più un contenitore politico credibile, se non come pensatoio nel tempo libero per Clarissa … Complimenti davvero !
    Ho condiviso, ad esempio, al 100% la posizione defilata di Calendino sulla mozione per chiudere il Campo Nomadi Roman River di Via Tenuta Piccirili. Ma come si fa a scrivere quelle cose su un Campo che abbiamo gestito per 5 anni noi quando eravamo maggioranza? Anche io detesto la politica dei campi, della ghettizzazione e della segregazione, ma odio molto di più il qualunquismo e la demagogia. E l’opportunismo politico …
    Le parole che citi su “la presidenza della commissione trasparenza deve andare a Fratelli d’Italia per un accordo preso con la maggioranza” sono molto gravi. Esse coinvolgono la credibilità de PD ce spero prenda una posizione ufficiale, se ce l’ha.
    Il resto, come direbbe Mocci, “ sono chiacchere e pettegolezzi…”
    Buon viaggio Stefano e Peppe, avete cambiato nave, simbolo e percorso, ma la ciurma è la stessa …
    G.Mori
    Portavoce Assemblea Costituente FDI RM XV

  20. Evviva siamo alle larghe intese anche in questo municipio. PD e Nuovo Centro Destra che si fanno i complimenti, che ballano il minuetto e che si scambieranno i regali a Natale davanti al presepe, e questo era il nuovo che ci ha venduto Torquati in campagna elettorale !! Grazie presidente, bel regalo di Natale: un bel pacco pieno di delusione. Quanto a lei signor Pira, la signora Chirizzi prima di nominare uno presidente della commissione trasparenza avrebbe dovuto pretendere che si mettesse in regola con la trasparenza personale. Lei fa finta di non leggere e allora io glielo riscrivo, guardi un po’ qui
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW517069&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode

  21. Una discussione che leggo con “interesse” da interno della politica, ma con estremo rammarico sia da cittadino che da Presidente del Municipio.
    Ognuno da la sua versione dei fatti di una vicenda che è tutta interna, tutta in politichese, di quel politichese che ha allontanto la maggior parte dei nostri cittadini dalla politica e che a tratti sembra essere una vera e propria scusa per non parlare delle esigenze reali dei cittadini e delle cittadine del nostro Municipio.
    Non sarei voluto intervenire per non dare modo di continuare questa stucchevole ed inutile polemica, ma le parole dell’ex Assessore Erbaggi sono come sempre parole di una insana e scorretta lettura politica.
    Nessuno ha mai preso nessun accordo con Calendino, soprattutto tutti eravamo consapevoli del fatto che il Presidente della Commissione trasparenza non poteva essere eletto\a dalla maggioranza vista la nota del segretariato da noi sollecitata nella scorsa consigliatura, quando il centrodestra, che oggi sembra così attento ai regolamenti, ma allora invece li ripugnava, ha scelto il Presidente della Commissione autonomamente per poi sfiduciarlo, quando si è reso conto che Antonini non era un servo.
    Spero vivamente che la commissione trasparenza inizi i lavori il prima possibile come anche i nostri gruppi di maggioranza hanno più volte sollecitato in modo ufficiale.
    https://www.vignaclarablog.it/2013071624040/xv-municipio-gruppi-pd-sel-lista-marino-opposizione-non-fa-partire-commissione-trasparenza/
    In ultimo, stia tranquillo Erbaggi perchè abbiamo eletto la Presidente del Consiglio Chirizzi con una sola votazione (a differenza di come negli anni avete fatto voi) e siamo non soddisfatti, ma entusiasti di come sta portando avanti un lavoro difficile nonostante abbia di fronte un’opposizione strumentale e che tenta di minacciarla in modo scorretto, come nel caso della votazione del Bilancio.
    Sempre la maggioranza non più di una settimana fa è stata costretta a difendere non la Presidente del Consiglio, che si sa difendere da sola, ma la donna Chirizzi che ha dovuto gestire un Consiglio difficile farcito di minacce, nel caos generale e in mezzo alle urla di chi non solo non è stato capace di essere rispettoso dell’aula in passato, ma continua ad esserlo anche in opposizione.
    https://www.vignaclarablog.it/2013113025838/xv-municipio-pd-sel-civica-marino-voto-bilancio-regolare-da-ncd-pdl-solo-fango/

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    http://www.danieletorquati.it
    daniele.torquati@comune.roma.it

  22. Caro Giorgio,
    “… portaborse ….etc. etc.etc.) con i tuoi commenti il livello della discussione è sceso così tanto in basso che non meriti neanche la replica. Oltre la confusione che fai.
    Soprattutto ti consiglio di farti una risata (almeno qualche volta), di non vedere nero in ogni situazione, di pensare meno a guardare la pagliuzza nell’occhio degli altri e di guardare con maggior attenzione a quello che succede in “casa tua”… che ci potrebbe essere tanto da dire.

  23. Ci “potrebbe essere” tanto da dire…
    Qui la differenza.
    Per me invece “c’é” tanto da dire.
    E io sono abituato a farlo senza alcun riferimento a oscure vicende o macchinazioni.
    Penso che vi siate abituati troppo a temere la voce grossa del padrone.
    È finita Giuseppe. Ed è finita male. Bisogna rendersene conto e farsene una ragione.
    Se poi arriva Torquati e ci irride (con argomentazioni puntuali) in due righe, vuol dire che dobbiamo lavorare ancora molto per ricostruire la credibilitá del centrodestra in municipio.
    Buon lavoro.

  24. @Sig. Mori, il M5S non sottovaluta i rimborsi benzina. Già denunciati da tempo. Per pura trasparenza:
    http://www.youtube.com/watch?v=GDP5g-v4sog
    http://www.romaxv.it//?s=non+siamo+tutti+uguali&x=0&y=0.
    Le assicuro che, purtroppo o per fortuna – dipende dai punti di vista – facendo parte di diritto di quella Commissione non ci faremo scrupolo di sottoporre alla Commissione tutta le questioni. Abbiamo già cominciato e non certo dal giorno dopo la nomina del presidente ( Lo dico per bloccare qualsiasi commento strumentale ). Vedremo, poi, che cosa succederà. E aggiungo che se ricorreremo ai comunicati non sarà per autocelebrarci, ma per informare e, perchè no ?, per denunciare.
    Il verbale di quella riunione, tra forzate interpretazioni e minacce, parla chiaro

    Mi astengo dall’intromettermi nelle altre riflessioni che, è evidente. si svolgono tra conoscenti, così come tra conoscenti di vecchia data si è proceduto a ” spartirsi le cariche”, come si evince da dichiarazioni a verbale.

  25. @g.Mori
    Bella risposta la tua…. Peccato che no hai smentito la posizione imbarazzante sul bilancio che avete tenuto in municipio (diversamente da quella in comune) e sul fatto che in ogni votazione in cui maggioranza e minoranza si sono divise nel migliore dei casi fratelli d’Italia si è astenuta.
    Ti piace la risposta di Torquati? Quella che evita di prendere posizione su tutto ciò che potrebbe danneggiare l’asse PD – transfughi PDL?
    Io con peppe abbiamo preso una strada politica nuova in cui crediamo molto, la ciurma non è la stessa…. Tu non ci sei….

    @daniele Torquati
    Qui di insano e scorretto c’è solo l’atteggiamento della maggioranza…. Che chiede collaborazione ma in realtà non la vuole e lo dimostra in continuazione.

    Parla di atteggiamento del PD che non vuole entrare nelle questioni della trasparenza ma poi sfiducia (insieme a fratelli d’Italia) il cons. Antoniozzi!!!! Ma di che parliamo????

    Sul famoso accordo con CALENDINO vorrà dire che i consiglieri del suo partito che me l’hanno riferito si sbagliavano…. Mah….

    Infine forse non ha capito o non vuole capire che NESSUNO ha minacciato la presidente Chirizzi ma siamo certi che abbia violato il regolamento parecchie volte motivo per cui abbiamo chiesto una verifica al segretario generale e al prefetto.
    Ma lei si è reso conto di cosa avete combinato in consiglio sul bilancio???

    Ogni tanto sia serio…. Ogni tanto non sempre… Quello è impossibile…

    @zotta nessuna spartizione, il PDL ora nel XV NCD, è il partito di maggioranza nell’opposizione e la carica del vicepresidente del consiglio viene eletta ergo è normale che sia andata al NCD…..

  26. Cons. Zotta, sono contento che lei non sottovaluti la questione, ma i riferimenti che ha dato non mi sembrano per nulla significativi.
    Una cosa è “abbaiare alla luna”, altro è “mordere un osso” …
    I rimborsi lavorativi e benzina, come strumento previsto dalle normative nazionali, sono assolutamente legittimi in chiave politica, in quanto aiutano a garantire l’ “autonomia della politica”.
    Avete già operato tante battaglie molto popolari, che però io non condivido, sulle riduzioni dei costi che spesso rischiano proprio di ledere quel principio fondamentale di “autonomia della politica” che permette anche ai “precari” di partecipare all’amministrazione del bene pubblico.
    Voi non ve lo ponete questo problema, ma senza quei rimborsi (x me sacrosanti) è difficile poter amministrare il bene pubblico autonomamente e senza doversi far assumere in una municipalizzata o un’azienda legata all’amico potente politico di riferimento o avere i buoni benzina per motivi correlati a qualche attività clientelare.
    Il problema che si deve porre invece, secondo me, un aspirante Presidente di Commissione Trasparenza non è tanto di esporre i dati dei costi sic et sempliciter per lucrare consenso sull’irritazione del cittadino, quanto verificare se essi sono legittimi e per questo valutare la “non manifesta assenza di congruità, credibilità e fondatezza” della richiesta di rimborso e sollevare eventualmente, ma solo dopo, una questione in forma pubblica.
    Con questo tipo di battaglie grilline in forma di crociata antisistema, mi permetta di dirlo, c’è il rischio spesso di “gettare il bambino con l’acqua sporca”.
    G.Mori
    FDI Roma XV

    PS: lei nell’intervista parla da ex-precaria, ma oggi, come tutti gli altri, è una precaria della politica. Tuteli quegli strumenti che hanno consentito oggi a lei di stare là, affinchè altri lo possano fare dopo di lei.

  27. io non so se vi rendete conto di quanto vi state parlando addosso, di quanto sia irritante sentirvi parlare in politichese di spartizioni, di regolamenti, di segreterie, di nomine, di poltrone, di piatti in cui mangiate, di accordi sopra e sotto banco, di rimborsi spese discutibili … che quadretto desolante ! compreso il non trasparente presidente della trasparenza che non rispetta la legge sulla trasparenza, ma che bel quadretto ! Poi dice che l’astensionismo aumenta…

  28. Certo l’ipocrisia dell’essere umano non ha limiti ne vergogna.
    Non c’è decenza alcuna in chi oggi parla e straparla di moralità, di “mordere ossi” o di “gettar bambini con l’acqua sporca” e che fino a qualche mese fa viaggiama a braccetto con chi ha ridotto un paese con le pezze al culo, che fino a ieri condivideva le poltrone con chi oggi costringe i nostri figli a cercar lavoro all’estero,
    Ora si scoprono tutti moralisti e abbaiano alla luna come se fossero appena scesi per la prima volta su questo pianeta chiamato Italia.

  29. leggendo tutti i commenti vi dico solo una cosa passatevi la mano sulla coscienza,dovete lavorare x il municipio e x chi vi ha votato invece di fatemi passare il francesismo rovesciarvi addosso,qui si nota solo ed esclusivamente un osso a cui state tutti intorno pronti a mangiare..
    e scusatemi molto della schiettezza che nn fa’ parte di molti e scusami giorgio ma da questi commenti e’ quello che emerge..

  30. @ Annunziata, voi invece siete extraterrestri chiamati sulla Terra dal comico genovese… ma dove cavolo (eufemismo..) eravate fino a ieri,per chi votavate ???
    Rendetevi conto che i primi ipocriti siete voi che vi siete svegliati una bella mattina grillina e andate in giro a fare politica con i vaffa day…. a cavalcare la protesta siamo bravi tutti,non solo voi… mentre la cosa molto difficile è amministrare, e se n’è accorto anche Torquati, abituato finora come voi solo a protestare..

  31. Nico scusa ma se vede che c’hai lo sguardo sempre rivorto da stessa parte , nun t’offenne .
    ma te sei stato sempre del’msi, oppure de AN , oppure der PDL e’ chiaro che cor tempo arcuni se cercheno de mette co chi la pensa come loro, nun te pare?.
    Questi che te vedi come marziani so normali come Te e li devi rispetta .

    Quanno dici che sanno solo strilla’ armati da n’ comico lo dici pe disprezza’ .
    Oppure ce stai a di che preferisci uno che sceje er sorriso plastificato , che te riempie de lusinghe ma ha fatto diventa’ er paese nostro n’paese de burattini.
    E formiche fanno n’lavoro enorme eppure sembreno na nullita’ rispetta ar monno che je sta attorno e cicale e senti che strilleno ma nun se vedeno mai .
    L’omo po sceje che vole’ fa .
    Sto Paese c’ha bisogno de comunica cose vere e soprattutto de fa , chi vole vede vede .
    L’illusionismo e n’arte antica che e’ campata de rendita , ma che a tecnologia e a comunicazione ha smascherato .
    E persone oneste onorevoli nun c’hanno colore , si poi sei n’amante der paese ndo abiti nun ne fai n’affare de partito .
    Oggi sembra che e sigle cambiano pe rinnova, ma a sostanza nun cambieno .
    So i compotamenti e i fatti che danno a sostanza..
    Si poi me dici c’ha fatto er fjo da cancellieri pe esse liquidato dopo n’anno co 3,600,000 Euri , perche ner 94 -96 amo dovuto sarva er biscione co 400 miardi
    der vecchio conio, mo me chiederai che c’entra , c’entra e come si oggi c’avemo n’ debito cosi arto e’ frutto de ste schifezze e quelle precedenti .
    Me pare che gia te l’ho detto nun e’ che sur comodino c’ho a foto de Beppe Grillo ma me piace parla chiaro.
    O scusa, si pensi che t’ho offeso considerame pure na maschera.

  32. Divertente la questione posta dalla zotta.
    Sono curioso, vediamo se colui che ha chiesto 6000 euro di rimborso benzina esce allo scoperto!! Vediamo dove ha la residenza e poi vediamo se è davvero quello il luogo dove ha dimora abitualmente.
    Magari poi viene fuori che è uno del pdl fi ncd ncc ecc cosi ci facciamo grosse risate.
    Vediamo se Antoniozzi ce la fa ad andare in fondo alla questione.. O non gli va??

    Sig Mori, se per lei è sacrosanto che un consigliere prende 6000 euro di benzina e poi si scopre abita non a bolzano o che un consigliere prenda 1000 euro e passa di rimborso benzina e magari abita a 10 km dal municipio, è un problema suo, non della Zotta. Anche perchè è sacrosanto il rimborso benzina e anche il lavorativo, ma non se se ne approfittano, in questo caso scelgo di non essere rappresentato se la democrazia ha un costo ed è questo schifo!

  33. @ Garzone, stavolta ha proprio toppato, lei dice “So i compotamenti e i fatti che danno a sostanza..” e basta vedere come si comportano in giro e in parlamento… ma quali fatti??? quello che hanno detto prima delle elezioni riguardo agli stipendi dei politici, non l’hanno proprio fatto, altro che 2500 euro di stipendio… Poi dice di rispettarli?? mi dice come si fa a rispettare chi usa dei linguaggi da “Taverna” , con riferimento esplicito alla senatrice grillina…
    Se poi pensi che la situazione attuale dipenda dallo psiconano e da un fantomatico prestito che risulta solo a lei, le consiglio di studiare cos’è il Bildelberg e cos’è stata proprio negli anni che lei cita, l’operazione Britannia, dove partecipò anche il comico che le piace.
    p.s. : a me è stato insegnato di rispettare e farsi rispettare, l’uno è strettamente collegato all’altro, lo dica agli amici “marziani”, che se continuano in quei comportamenti insulsi e vergognosi non hanno nulla in comune con il sottoscritto, se sento dire “voi non siete niente, siete m… o andate a fanc..” , posso dire tranquillamente di essere nel giusto
    Buona giornata

  34. Signori, per cortesia, manteniamo i toni nel giusto livello di moderazione e atteniamoci al tema dell’articolo. I prossimi commenti che non rispondono a questi requisiti non saranno pubblicati. Grazie.
    La Redazione

  35. Egregio Sig. Ferri, leggo in queste sue parole offensive una pochezza di argomenti disarmante.

    Certo siete maestri ad offendere e denigrare chi la pensa diversamente da voi (vedi Fini o il metodo Sallusti) e potrei facilmente risponderle sulla battuta del comico genovese semplicemente pronunciando parole come “bunga bunga”, “frode fiscale”, “prostituzione minorile”, “corruzione”, “conflitti di interesse”, ecc ecc. ma non voglio infierire e scendere al suo livello.

    Lei mi chiede dove ero prima? ero e sono tuttora dall’altra parte della staccionata, tra i cittadini e i polli da spennare, tra il popolo da prendere in giro, da sfruttare e da spremere come limoni.
    Non sono un politico di professione, sono un funzionario dello stato che ha deciso di oltrepassare la barricata perchè si è stufato di delegare a questa classe politica che per anni ci ha sfruttato e mandato alla malora, perchè credo nella partecipazione democratica della gente comune nella gestione del proprio territorio.

    E poi mi scusi, senza offese, proprio lei parla di saper amministrare? Se saper amministrare significa quello che ci avete combinato in tutti questi anni allora siamo tutti più sereni, perchè potrebbe farlo tranquillamente Mario l’operaio assessore ai lavori pubblici, o la signora Maria casalinga assessore al bilancio che ogni mese deve far quadrare i conti, o Giuseppe il giardiniere assessore all’ambiente, il negoziante Giulio assessore al commercio.
    Sono sicuro che tutta questa brava e onesta gente sarebbe in grado di “amministrare” meglio di questa classe politica.

    distinti saluti
    Pasquale Annunziata

    Nota della Redazione: abbiamo dato il diritto di replica al sig.Annunziata ma questo è l’ultimo commento non attinente al tema dell’articolo che verrà pubblicato. Inutile inviarne altri. Grazie

  36. Gue, ho detto esattamente il contrario. Ma lei è solo un disattento lettore in buona fede o altro … ?
    Come già detto, il Presidente, insieme alla intera Commissione Trasparenza, dovranno valutare se tale rimborso è “non manifestamente privo di congruità, credibilità e fondatezza” secondo i principi della legge 241/90.
    Se lei legge meglio il mio commento, conoscerà la risposta.
    Annunziata, non servono questi toni per difendere il Cons. Zotta che ha già dimostrato di sapersi difendere da sola. Sono proprio questi linguaggi e metodi dialettici che spaventano nella valutazione dei M5S. Rimaniamo contenuti nelle valutazioni dell’altro e soprattutto operiamo valutazioni solo sugli indirizzi politici e sulle parole, ma non sulle persone; a condizione di reciprocità, la prego.
    Stefania, tu hai ragione, ma non si può vivere di solo populismo e scrivere esclusivamente le cose che fanno piacere alla gente … A volte è necessario essere anche “politically uncorrect”, se si vuole essere coerenti con sé stessi.
    Trasparenza non vuol dire inquisizione, vuol dire “realizzazione dell’art.97 della Costituzione”, tramite gli strumenti normativi giuridici, come la legge 241/90.
    Solo per un esempio di approfondimento:
    http://www.giustizia-amministrativa.it/documentazione/studi_contributi/Taglienti_Trasparenza_dell%27atto_amministrativo.htm
    G.Mori

  37. Ma il presidente del municipio,invece di far la figura rammaricata e sdegnata non avrebbe fatto meglio a gestire prima la situazione e il caos creato dalla sua stessa maggioranza??? se la legge dice che la presidenza della commissione tocca al maggior partito d’opposizione, non sarebbe stato lecito e rispettoso da parte della maggioranza accettare il nome proposto??? Possibile che anche in questo debbano mettere parola?? Sembra proprio che vogliano invalidare in tutti modi la commissione per la trasparenza per poter amministrare senza controlli di sorta..
    E basta anche con i discorsi che taluni, facendo le vittime, continuano a dire che loro sono bravi ed onesti,mentre altri non lo sono : se avete accuse precise che ravvisano dei reati, andate a denunciarli,altrimenti non offendete pedissequamente… sembra che solo loro sono i cittadini che pagano le tasse e sopportano la crisi. Nulla da eccepire finora alla consigliera M5s del municipio (almeno fino ad adesso..), ma in parlamento e in parecchie regioni i loro rappresentanti si sono comportati come quelli degli altri partiti, quindi non vedo differenze, se non nei linguaggi spesso scurrili.
    Alla fine si perde di vista il problema : in Italia tutte le cariche, dal presidente della repubblica all’ultimo presidente di municipio sono in mano ad un solo partito, tutti i poteri sono nelle loro mani (e non riescono ancora a governare), cosa mai accaduta, ora arrivano ad “inciuciare” anche la presidenza della commissione trasparenza, è questo il VERO SCANDALO.

  38. dopo aver letto di questa trasparente lite nel centro destra municipale concordo pienamente con la sig.ra Polce.
    @ Zotta
    il rispetto per il suo lavoro è alla base di ogni mio intervento,ma non essendo un militante non sono tenuto a leggere le pagine facebook del m5s per informarmi delle vostre attività.Vorrei sulle pagine ufficiali del municipio leggere i resoconti dei verbali delle commissioni e dei lavori assembleari per poter liberamente farmi un opinione.
    @ Torquati
    Lei à il mio presidente ed a lei debbo fare riferimento sia quando c’è da ringraziare che quando c’è da criticare anche se gli errori non sono personalmente suoi;come cittadino di Valle Muricana ad oggi non vedo nessun cambiamento rispetto alla vecchia giunta.Le richieste del locale comitato di quartiere(trasporto pubblico,area giochi,trasporto scolastico,strade e servizi etc…)non sono state neanche menzionate in nessun ordine del giorno,siamo in attesa di veder operativo il centro anziani di via Pomponesco ma ad oggi non vediamo nulla.Tra le righe vediamo avanzare le larghe intese con la nostra Letta-Chirizzi che ci propone un metodo già ampiamente sperimentato sul nostro territorio.Metodo che tanti danni a portato a tutta la nostra collettività.
    Ringraziando tutti,buon lavoro perchè c’è tanto da lavorare.
    @Antoniozzi
    il mio pensiero su di lei l’avevo già espresso e dopo aver letto tutti i commenti spero che lei ci sappia smentire tutti.

  39. @ Ferri, se prima di intervenire si informasse farebbe una cosa buona per lei e per chi legge le cose sbagliate che scrive. Non esiste nessuna legge, è solo un regolamento. Non è vero che dice che la presidenza deve andare al maggiore partito dell’opposizione, dice solo che deve andare all’opposizione e basta. E’ falso al cubo quello che lei dice, cioè che la maggioranza vuole amministrare senza controlli e quindi impedisce i lavori della commissione !A parte che gli inciuci li fa lei con le parole mischiando tutto senza senso, lo hanno scritto pure nell’articolo, più chiaro di così si muore: se la commissione non ha lavorato tutti questi mesi è solo perchè è senza presidente grazie al pdl + forzitalia + i vecchi nuovi del centrodestra + fratelliditalia che non si sono mai messi d’accordo su chi doveva essere il presidente. Dica grazie invece al PD e alla Chirizzi, se non era per lei che nominava Antoniozzi era ancora tutto fermo !

  40. @ Mori.. non la conosco personalmente e, politicamente, non la penso come Lei, ma ho sempre apprezzato la sua schiettezza e la capacità di parlare fuori dai denti…
    Stavolta però (forse per la prima volta) usa un virgolettato che non le fa onore….“patata bollente dei rimborsi”…., a cosa allude? cosa significa? a cosa sottintende? La prego di dare una spiegazione più esplicita a questa velata ed ambigua citazione…. Con stima A.L.

  41. @ Ugo, io , a sua differenza, posso anche sbagliare, ma allora mi spiega perchè dovrei ringraziare il Pd se l’articolo parla di “una mozione di sfiducia nei suoi riguardi. A firmarla FdI, M5S e i membri della stessa maggioranza, cioè Lista Civica, PD e SEL.
    Un gran guazzabuglio, dovuto anche alle diversità di vedute in ambito PD & Co., dal quale non si vede la via d’uscita”.
    Lei mi accusa di fare inciuci, non ho capito come potrei da semplice cittadino, ma lei dovrebbe leggere meglio ciò che c’è scritto : se poi lo contesta, allora deve rivolgersi al direttore Cafasso e non al sottoscritto.
    Io ho espresso una mia deduzione per come sono andati i fatti in questione , lei può non condividerla, ma non ha alcun diritto di dire che è falsa, altrimenti potrei dire lo stesso di quanto lei asserisce. A riprova c’è la mozione di sfiducia della maggioranza, lei abbia una visione più distaccata e se ne renderà conto…
    Cordialità

  42. @ ferri.
    Come al solito parla tanto per parlare e senza leggere l’articolo prima di impegnare la tastiera.
    Troverà scritto che l’opposizionedel xv municipio sono mesi che avrebbe dovuto fornire un nominativo. E non lo ha fatto. Da qui la decisione del presidente del consiglio.
    Lo stesso erbaggi plaude alla decisione della chirizzi in una sua nota.
    La sua è polemica solo per fare polemica.

  43. @ Ferri : E invece glielo dico proprio che la sua deduzione è falsa ! E c’ha ragione il professore che dice che lei non legge. Se lei mi viene a dire che c’è una sfiducia della maggioranza significa due cose o che non ha letto o che non capito , scelga un pò lei. Legga, legga, guardi un pò quanti sono che l’hanno firmata ? sono sei, e secondo lei sei persone compresi quelli di fratelliditalia e cinque stelle fanno maggioranza ? Non ne ha azzeccata una a questo giro !

  44. @ Ugo e prof. , ho capito che per voi la matematica è divenuta un’opinione… Ma se una commissione è formata da 9 membri, di cui 6 (FdI, M5S e i membri della stessa maggioranza, cioè Lista Civica, PD e SEL) firmano una mozione di sfiducia verso il presidente e la sua elezione, ed anche se la rappresentante del M5s ci ripensa, il presidente è sempre minoritario… Scusate, chi è che non sa leggere??? Ho la certezza che voi non abbiate capito il senso dell’articolo.

  45. @prof. Vigna, Ugo e Nico Ferri

    scusate se mi intrometto ma sennò non vi capite…
    è vero che l’opposizione (NCD,Forza Italia, M5S, Fratelli d’Italia) non si è messa d’accordo da luglio.
    è vero anche che la Presidente Chirizzi è dovuta intervenire alla luce dell’impasse venutosi a creare.
    è vero anche che la maggioranza sta provando ad intervenire nella nomina del Presidente della Commissione Trasparenza (qui ha ragione e tanta Nico Ferri) perchè ha firmato una mozione di sfiducia (atto, secondo me, non previsto) al neo Presidente Antoniozzi!!!! ora se non è ingerenza questa!!
    quindi quando Nico Ferri chiede al Presidente Torquati di far chiarezza all’interno della sua maggioranza perchè se lui auspica che la commissione trasparenza lavori il prima possibile e poi i partiti della sua maggioranza vogliono sfiduciare Antoniozzi SENZA ALCUN MOTIVO allora la domanda di Nico Ferri è, oltre che lecita, doverosa.
    buona serata.

  46. Evviva Erbaggi che finalmente ammette che se la commissione non lavora da cinque mesi è colpa della destra ! Glielo spiega lei a quel signore che va dicendo tutto il contrario scrivendo che la maggioranza sta facendo di tutto per lavorare senza il controllo della trasparenza ?

  47. @Ugo è vero anche che la maggioranza voleva indicare una persona più gradita… e la dimostrazione lo è stata l’aver sottoscritto la richiesta di sfiducia al neo presidente Antoniozzi… sui motivi non voglio entrare….

    concorda con me no?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome