Home ATTUALITÀ Gianluca e Camilla, svelato il mistero

Gianluca e Camilla, svelato il mistero

camilla-small.JPGVuoi o non vuoi l’iniziativa di Gianluca ha fatto discutere. Affiggere migliaia di manifesti per Roma chiedendo scusa a Camilla è stato un gesto fuori del normale. E’ riuscito a riempire le pagine dei quotidiani durante il week-end, quando le notizie languono. Ha spaccato in due la città: da un lato i pro Gianluca, dall’altro i pro Camilla. Ma chi è Gianluca? Lo ha scoperto il quotidiano romano Leggo al quale si deve lo scoop.

Gianluca T. è un ultra della Lazio, uno dei capi storici della curva nord dell’Olimpico, che alla redazione di Leggo ha ammesso di essere l’autore della bravata compiuta con alcuni amici. L’obiettivo era sì riconquistare Camilla, la moglie, ma non per un tradimento del quale s’era pentito.

“Non sono il tipo che tradisce” ha dichiarato a Leggo, dietro la vicenda “c’è una situazione, una tempesta, come la definisco nel manifesto, che ha turbato la mia vita matrimoniale, distraendomi dal mio ruolo di marito e padre. Non c’è nessun’altra donna: per me esiste solo mia moglie”.

Ovviamente la domanda era scontata: cosa è successo da spingerla a questo gesto? “Ho avuto dei problemi lavorativi, cose non ti fanno dormire la notte – confessa Gianluca. – La trattavo male anche davanti a amici e parenti per cui a un certo punto ci siamo presi una pausa dopo due anni di fidanzamento e cinque di matrimonio bellissimi”.

Insomma, un’altra vittima della crisi economica? Resta il fatto che in tempo di crisi ha trovato comunque il denaro – chissà quanto – per far stampare e affiggere migliaia di manifesti (oltre a pennelli e vernici per imbrattare, sempre che sia stato lui, via Cortina D’Ampezzo) per riconquistare la moglie “in pausa di riflessione”. Una moglie che è “una donna speciale, una che tutti gli uomini vorrebbero al proprio fianco” ha dichiarato a Leggo spiegando che farebbe di tutto per riportarla accanto a se.

Non è dato di sapere cosa ne pensi Camilla, dopo esser stata la donna più chiacchierata di Roma negli ultimi giorni per quel che sembrava essere una storia d’amore travagliata e manifesta . (red.)

Aggiornamento
E ora fioccano le multe per le affissioni abusive: clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Bene ora che il quotidiano Leggo lo ha scoperto e che lui ha dichiarato di essere l’autore mi aspetto che paghi una multa per affissione abusiva e per aver imbrattato i muri di Via Cortina D’Ampezzo, non se ne può più di questi gesti da adolescente senza che vi sia una presa di responsabilità delle proprie azioni. Un pò di rigore e rispetto della legge e della proprietà altrui sarebbe gradito.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome