Home ATTUALITÀ Sacchi di cemento per il XX Municipio se passa il progetto di...

Sacchi di cemento per il XX Municipio se passa il progetto di via Vitorchiano

sacchi_cemento.jpgA Roma Nord è il tema del giorno. Come non potrebbe esserlo, la minaccia di nuove colate di cemento non può lasciare indifferenti nessuno. Minaccia così sentita che da via Flaminia, là dove dovrebbero arrivare le betoniere,  i residenti stanno già organizzano una plateale protesta nel caso in cui, nonostante la bocciatura delle commissioni, il Consiglio del XX Municipio dia il suo ok al progetto. Lo anticipa il loro portavoce, Riccardo Corsetto, con una nota di oggi, sabato 12 maggio.

Il giornalista e portavoce del comitato “residenti via Flaminia” annuncia infatti che “il 14 maggio, in caso di parere favorevole del Consiglio, depositeremo un consistente carico di sacchi di cemento davanti all’ingresso del XX Municipio con la richiesta di utilizzarlo per costruire asili nido e non per favorire i soliti palazzinari speculatori.”

“Va bene – prosegue Corsetto  – il progetto del rinnovo della Stazione Due Ponti, da anni abbandonata ad un inquietante degrado, ma occhio a non nascondere sotto la cortina della riqualificazione una speculazione edilizia che vedrà colate di cemento per 10 mila metri quadrati accanto alla stazione Due Ponti”.

“Confido nelle parole del sindaco Alemanno – prosegue Corsetto – che proprio di recente ha giurato di mettere fine al proliferare del cemento. Tra l’altro l’accordo di programma col quale si vorrebbe autorizzare questo progetto è minato da vizi procedurali che che stiamo valutando con alcuni tecnici della commissione urbanistica dell’ordine degli ingegneri di Roma. Prima che partano le denunce – conclude Corsetto – è bene ammettere che il progetto così com’è stato presentato, fatta salva la stazione, non ha alcun beneficio collettivo.”

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. ATTENZIONE!!! LO RICORDO ANCORA!!!

    I lavori di costruzione della nuova stazione, compreso l’innalzamento delle banchine a livello delle porte dei vagoni, sono pressochè terminati rendendo finalmente agevole l’accesso ai treni. Sono stati già realizzati il nuovo sottopasso tra i binari,le relative scale di accesso, le pensiline, gli ascensori di servizio, gli impianti elettrici e piccoli locali di servizio. Il tutto è stato già rifinito con marmi alle pareti e rivestimenti dei parapetti in granito nero. Mancano solo minori opere di rifinitura finale. Quindi per quanto interessa ai cittadini utilizzatori del treno l’opera di “Riqualificazione della Stazione Due Ponti” è pressochè terminata.

    I CITTADINI NON HANNO BISOGNO DI ALTRO.

  2. Concordo.

    Il palazzone di 5 piani di uffici privati (trecento mini uffici, addosso alla Flaminia, freschi freschi da vendere o da trasformare in mini-appartamenti) è una scandalosa speculazione che il comune tenta di giustificare agli occhi della comunità in un modo imarazzante.

    La mini stazione (è una fermata a richiesta) è stata completata. Basta così.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome