Home ATTUALITÀ Cozza, Paris (PD): Viabilità Cassia Antica, evidente lo scollamento fra Comune e...

Cozza, Paris (PD): Viabilità Cassia Antica, evidente lo scollamento fra Comune e XX Municipio

Alessandro Cozza e Elisa Paris, consiglieri PD del XX Municipio, così commentano in una nota quanto accaduto oggi in via Cassia Antica (leggi qui). “Ancora una volta il Comune agisce maldestramente e il Municipio non ne sa niente. Se fosse stato un vero matrimonio il Presidente Giacomini avrebbe dovuto chiedere il divorzio dal Sindaco Alemanno e la sua giunta già qualche anno fa.”

“Non è più accettabile che il Comune di Roma decida di intervenire sul territorio del XX Municipio e lo faccia senza avvisare ne gli organi politici ne quelli tecnici, come avrebbe dovuto fare oggi in occasione della modifica della viabilità all’incrocio tra Via Cassia Antica-Via Cortina d’Ampezzo avvisando almeno il XX gruppo di polizia municipale”.

“Il sindaco e la sua giunta – continuano Cozza e Paris – non si possono ricordare del nostro municipio solo quando c’è da sentire Moccia per dove ricollocare i lucchetti di Ponte Milvio, il nostro territorio merita rispetto e se questo rispetto il presidente Giacomini non è riuscito a guadagnarselo in questi anni almeno che il comune lo faccia per i cittadini. Per quei cittadini, ad esempio, che oggi ci hanno impiegato quasi un ora per percorrere pochi chilometri. Il traffico, infatti, si è paralizzato sulla cassia da Ponte Milvio e da Corso Francia su Vigna Stelluti.”

“La collaborazione tra enti deve servire a scongiurare proprio situazioni come quelle di oggi. Non mettiamo in discussione le competenze dei diversi enti sul territorio ma forse, ad esempio, sarebbe stato più utile che il XX Municipio fosse avvisato della volontà del cambio di viabilità in un punto tanto critico e delicato da essere stato negli ultimi anni uno dei temi caldi dell’agenda dei lavori municipali.”

“Non contestiamo, anche perche non lo conosciamo nei dettagli, il progetto della nuova viabilità pensato dal dipartimento mobilità del comune in attesa della rotatoria, anche se ad una prima occhiata probabilmente non migliorerà la situazione, ma non possiamo più accettare – concludono – che nei litigi in casa tra Municipio e Comune siano i cittadini a rimetterci.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome