Home ATTUALITÀ Ore di ordinaria follia in via Cassia Antica: subito annullata la nuova...

Ore di ordinaria follia in via Cassia Antica: subito annullata la nuova disciplina di traffico

La nuova viabilità improvvisamente introdotta questa mattina dal VII dipartimento del Campidoglio in via Cassia Antica, incrocio via Cortina D’Ampezzo, verso le 12 di oggi ha letteralmente paralizzato il traffico locale con pesanti ripercussioni su Ponte Milvio, Corso Francia e Vigna Clara. E’ stata immediatamente annullata con un provvedimento della Polizia Muncipale.

Da quanto abbiamo appurato, la realizzazione della nuova segnaletica è stata disposta a totale insaputa del XX Municipio e del XX Gruppo della Polizia di Roma Capitale, come ci è stato confermato dal presidente Gianni Giacomini, dal consigliere delegato al traffico, Antonio Scipione, e dal dr. Giuseppe Bracci, comandante del XX Gruppo.

Quello che sembrava un normale e tranquillo avvio di giornata, come documentato nel nostro servizio di questa mattina (leggi qui), si è trasformato a metà giornata in un caos incredibile come conseguenza della nuova segnaletica, difficile da rispettare, dei lavori eseguiti senza preavviso e dello sciopero del trasporto pubblico in corso che ha aumentato il numero delle auto in circolazione.
E non solo. L’anomalo orario in cui venivano svolti i lavori su una strada definita di “grande viabilità” (lavori tali vengono sempre effettuati di notte) ha rappresentato la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Dalle 12 alle 14 la fila su via Cassia, in direzione Piazza Giuochi Delfici, iniziava da Ponte Milvio. La stessa piazza per un paio d’ore è stato un “happening”, per non parlare di quanto accadeva in via Cassia Antica, dove clacson, gente infuriata e auto immobili facevano da scenario ai tre operai intenti a dipingere le righe bianche.

E’ stato immediato l’intervento della Polizia di Roma Capitale. Il comandante del XX Gruppo, intervenuto sul posto, ha subito ordinato la sospensione dei lavori, la cancellazione della nuova segnaletica ed il ripristino della precedente disciplina. E mentre due pattuglie, nel frattempo giunte, provvedevano a fluidificare il traffico, gli operai armati di vernice nera cancellavano le righe appena fatte.

“Nessuno ci ha avvertito dei lavori” ci ha detto il dr Bracci, e la stessa risposta l’abbiamo avuta dal consigliere Scipione e dal Presidente Giacomini. Abbiamo chiesto il parere anche di Roberto Cantiani, presidente della commissione traffico del Campidoglio. “La nuova segnaletica è necessaria per disciplinare la viabilità dopo l’apertura di via Cassia Antica al doppio senso di marcia – ci ha dichiarato – ma farlo sotto Natale, in pieno giorno e con uno sciopero dei mezzi pubblici in corso è stata una scelta del tutto inopportuna”.

“La nuova disciplina è nata senza tener conto di una serie di problematiche, non ultima quella del trasporto pubblico che oltre a peggiorare i flussi veicolari rischia di compromettere la nuova viabilità di Cassia Antica” ci dichiara Marco Perina, vice presidente del XX Municipio aggiungendo “è illogico che sia stata implementata senza interpellare il Consorzio Cortina d’Ampezzo che è il proprietario di una parte della viabilità interessata”.

E nelle stesse ore in cui accadeva tutto ciò, Carlo Di Paola, presidente del Consorzio, inviava una lettera con parole di fuoco al Sindaco, al presidente del XX Municipio ed alla Polizia Municipale denunciando l’arbitrarietà dell’intervento (leggi qui). E mentre la lettera veniva spedita via fax le ultime pennellate di vernice nera cancellavano le nuove righe bianche. E tutto è tornato come prima, traffico locale compreso.

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. ma rimane aperta via cassia si?
    il traffico è solo questione del natale che la smettessero con tutte ste manfrine e soprattutto quelli del consorzio di cortina d’ampezzo devono capire che le strade non sono loro altrimenti privatizziamo corso francia e l’aurelia!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome