Home AMBIENTE Cinghiali in via Panattoni: il Comitato Robin Hood corre ai ripari

Cinghiali in via Panattoni: il Comitato Robin Hood corre ai ripari

Dopo i numerosi avvistamenti del grosso ungulato  avvenuti a Vigna Clara, lungo Via Panattoni – l’ultimo nel pomeriggio del 6 dicembre, la solita famigliola che ruspava a bordo strada – il Comitato “Robin Hood”, comitato spontaneo nato per ottenere la riapertura degli accessi alla Riserva, è corso ai ripari.

Un cartello con l’indicazione di prestare attenzione, perché la strada potrebbe essere occupata dai cinghiali, è stato applicato all’inizio della via che costeggia l’Insugherata.

“Certo – ammette il Comitato in una nota – si tratta di una piccola iniziativa spontanea presa per sollecitare un intervento risolutivo da parte di chi ne ha la responsabilità, come quello di procedere, ad esempio, alla sostituzione o riparazione della vecchia rete in molti tratti abbattuta. Se poi, al solito, la giustificazione è che non ci sono soldi si potrebbe chiederli ai privati e questo nella considerazione che quella fascia di terreno, a giudicare dai posti auto spuntati come funghi, potrebbe avere un proprietario.”

“Ma i problemi di Via Panattoni – continua Robin Hood – non si limitano ai cinghiali; nonostante sia stato istituito all’altezza del civico 183 un senso unico, le auto provenienti dalla parte alta della via continuano a percorrerla contromano.
Sarebbe bene che si intervenisse mettendo una freccia che obbliga a svoltare a sinistra a partire dal civico 159. Raccomandiamo infine a tutti quelli che affrontano a velocità pazzesca la curva tra Via dell’Acqua Traversa e Via Panattoni di prestare attenzione perché non ci sono solo i cinghiali ma anche persone con bambini, cani e carrozzine al seguito”.

Sullo stesso argomento

Vigna Clara – Famigliola di cinghiali a passeggio

Nuovo avvistamento di cinghiali, questa volta in via Cortina D’Ampezzo

Ancora cinghiali a Roma Nord


 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Per mandare via l’allegra famigliola basterebbe che qualche buontempone smettesse di dargli pane secco da mangiare tutti i giorni.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome