Home ATTUALITÀ CdQ Labaro: Voragine di via Comparini, ultimatum ad Alemanno e Giacomini

CdQ Labaro: Voragine di via Comparini, ultimatum ad Alemanno e Giacomini

“Quasi 200 persone sono intervenute alla manifestazione di domenica 25 Settembre davanti alla grande voragine che interrompe Via Comparini all’altezza di Via Torfanini. Un risultato eccezionale, segno anche del disagio che Labaro sta vivendo ed indicativo del malcontento diffuso nei confronti di un’amministrazione sempre più lontana dai veri problemi dei cittadini.” Lo dichiara in una nota il Comitato di quartiere di Labaro nel ringraziare i tantissimi che sono intervenuti, giovani, anziani, esponenti politici e non, e la stampa per aver presenziato e documentato la giornata (leggi qui).

“Nel corso della manifestazione – continua la nota – si è deciso di dare ancora 20 giorni al presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini,  ed al sindaco di Roma, Gianni Alemanno, per dare esecuzione alla sentenza del Tribunale di Roma emessa in data 15 dicembre 2010, che obbliga in solido ACEA Ato 2 e Roma Capitale a eseguire urgentemente i lavori di consolidamento del sottosuolo e di rifacimento della pavimentazione stradale, azioni ribadite dal Consiglio del XX Municipio con un ordine del giorno votato all’unanimità il 6 giugno 2011.”

“Scaduto tale termine – annuncia il Comitato – riscenderemo in piazza, direzione Campidoglio. A tal fine stiamo già organizzando i pullman e chiunque fosse interessato a partecipare può inviarci una mail a cdqlabaro@live.it


Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. purtroppo labaro avrebbe bisogno di molte manifestazioni, una, la manifestazione per la voragine ignorata da tutti da non so quanto tempo, due, bloccare l’ingresso principale del quartiere, e’ vergognoso che nessuno nonostante segnalazioni ripetute non si faccia vedere per controllare il reale disagio che si vive quotidianamente per i parcheggi delle auto essendo doppio senso . tre, per i parchi, le strade il verde tutto non curato e abbandonato. che indecenza e poi dicono che non siamo cittadini di serie B. HANNO ANCHE IL CORAGGIO DI FARCI PAGARE LE TASSE.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome