Home ATTUALITÀ Teatro Olimpico: tutti gli spettacoli della stagione 2011-2012

Teatro Olimpico: tutti gli spettacoli della stagione 2011-2012

Nella splendida sede dell’Associazione Civita, dotata di terrazza con vista mozzafiato sull’Altare della Patria e sui Fori, martedì scorso si è svolta la conferenza stampa di presentazione della stagione 2011 – 2012 del Teatro Olimpico, per affluenza di pubblico il terzo palcoscenico della capitale e il sesto a livello nazionale. Com’è consuetudine, anche il nuovo cartellone del teatro di piazza Gentile da Fabriano, che ha 75 anni di storia alle spalle, si distingue per ricchezza e per varietà con un’offerta che include il musical e il giornalismo, la commedia e la danza, la magia e il teatro d’autore, la musica e la sperimentazione delle nuove tecnologie.

All’avanguardia della tradizione“: con queste parole il giornalista, autore e conduttore televisivo Antonello Piroso, testimonial culturale del teatro, ne sintetizza la filosofia e i criteri che stanno dietro la scelta degli eventi, aggiungendo poi che “l’Olimpico è stato il primo teatro dove sono andato dopo essermi trasferito da Milano a Roma venticinque anni fa“.

Musiche suadenti e rivisitate, passi di danza appassionati, vigorosi e seducenti, anime incorporee che volano nel paradiso, parole chiare e coraggiose, risate fragorose, comicità e situazioni surreali, un volo nella fantasia, un viaggio affascinante tra le nuove forme di comunicazione e un’escursione in un mondo magico, uno dei capolavori di Brecht e l’opera anticonformista e sempre attuale di Gaber e Pasolini: queste sono le carte che il Teatro Olimpico si giocherà nella prossima stagione e che VignaClaraBlog.it vuole illustrare nel dettaglio, anche attraverso le parole degli artisti che hanno partecipato alla conferenza stampa condotta da Piroso.  

Il Flauto Magico secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio

Dal 23 settembre al 2 ottobre andrà in scena Il Flauto Magico secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio, una rappresentazione che smonterà, rileggerà e reinventerà la celeberrima opera in due atti di Mozart secondo lo stile e le caratteristiche peculiari dell’ensemble creata da Mario Tronco, che ne è anche il direttore artistico e che ha voluto dire: “questo spettacolo, che ha due anni, ha girato per l’Europa, soprattutto in Francia, ed è approdato persino nel Bahrein, ci ha già dato molte soddisfazioni e ne siamo molto orgogliosi“, per poi concludere: “con i musicisti in costume e sul palco, e non relegati alla buca dell’orchestra, abbiamo voluto sovvertire il senso dell’opera”. Sì, perchè Il Flauto rielaborato dall’Orchestra di Piazza Vittorio sarà un Flauto contemporaneo, ambientato in una società multirazziale e cantato in sei lingue.  

Puro Tango

Dal 4 al 16 ottobre vedremo Puro Tango, il nuovo spettacolo di Miguel Angel Zotto: dopo il successo conseguito con l’esibizione, insieme a Belen Rodriguez, nella serata inaugurale della più recente edizione del festival di San Remo, tornerà, dunque, in Italia il grande ballerino e coreografo argentino per proporre uno spettacolo nel quale verrà raccontata ed evocata, anche attraverso la proiezione di filmati d’epoca, la storia del ballo più sensuale della storia della danza.

Sulle assi del teatro, con la musica eseguita dal vivo, si muoveranno cinque coppie di ballerini che mostreranno il tango “come viene ballato dalla gente e non dai ballerini professionisti“, per usare le parole dello stesso Zotto, che con gratitudine ha voluto sottolineare e ricordare che “la compagnia Tango X 2 è nata proprio al Teatro Olimpico”.  

Marco Travaglio

Dal 25 al 30 ottobre sarà la volta di Marco Travaglio che, con la partecipazione di Isabella Ferrari, presenterà al pubblico romano Anestesia Totale, il nuovo spettacolo con il quale il vicedirettore de Il Fatto Quotidiano renderà omaggio allo stile diretto ed incisivo, ironico e corrosivo di Indro Montanelli.

In questa sua nuova avventura teatrale, che segue Promemoria, Travaglio andrà alla ricerca dell’origine della disinformazione e farà riflettere gli spettatori sui tempi mediatici che stiamo vivendo attraverso lo stridente contrasto tra il giornalismo alto del passato e la disinformazione odierna. Così, la protagonista di Caos Calmo e Willy Signori e vengo da lontano leggerà i magnifici articoli di Montanelli, mentre la ricognizione di Travaglio assumerà i contorni di una “tragedia che fa ridere”, giungendo ad ipotizzare che gli storici del futuro, studiando la nostra epoca, penseranno ad una misteriosa epidemia che cloroformizzò e lobotomizzò un intero paese, riducendolo, appunto, all’anestesia totale.  

L’astice al veleno

dal 10 novembre al 4 dicembre tornerà a grande richiesta l’Astice al Veleno, la divertentissima commedia che, scritta, diretta ed interpretata dal mattatore napoletano Vincenzo Salemme (leggi qui la nostra recensione), vanta al suo attivo ben 129 repliche ed oltre centomila spettatori (“Biglietto d’Oro”) e che, secondo il nostro parere, è stato il migliore spettacolo della splendida stagione 2010-2011 del Teatro Olimpico.

Presente alla conferenza stampa, la protagonista femminile Benedetta Valanzano, dopo aver definito Salemme “un genio“, ha voluto raccontare un aneddoto relativo ad una delle recite romane dello scorso anno: “era la sera del derby Roma-Lazio, un giovedì mi pare, e temevamo che la sala rimanesse vuota. Invece, entrando per prima in scena, mentre cantavo la canzone d’apertura dello spettacolo, mi sono resa conto che il teatro era pieno: è la magia del teatro! Ed è anche la magia di uno spettacolo che coinvolge tutti, con le sue canzoni e con l’atmosfera particolare che è in grado di evocare“.  

Aria Precaria

Dal 6 all’11 dicembre ci sarà un altro, graditissimo ritorno: anche quest’anno Aria Precaria, lo spettacolo che vede protagonisti assoluti Ale & Franz (al secolo Alessandro Besentini e Francesco Villa) e che si articola in dieci incontri-scontri-confronti, promette di regalare due ore di comicità surreale e contagioso divertimento (leggi qui la nostra recensione).  

Work in Regress

Dal 13 dicembre all’8 gennaio avremo la possibilità di vedere Work in Regress, la nuova commedia metateatrale che sarà interpretata da Lillo & Greg e che racconterà le vicende di una improbabile compagnia teatrale che, per far fronte alla scarsezza di mezzi e di spettatori, si adeguerà ai cambiamenti della trama richiesti dallo sponsor tedesco.

Dopo il delizioso Intrappolati nella commedia (leggi qui  la nostra recensione), l’irresistibile duo comico romano torna ad esplorare, con la propria ed inconfondibile cifra stilistica, il linguaggio metateatrale, il cosiddetto “teatro nel teatro”, con uno spettacolo che, come ha dichiarato lo stesso Claudio “Greg” Gregori, che ne è l’autore, “deride l’atteggiamento umano e tipicamente italiano di scendere sempre più in basso“.   

L’Arca di Giada

Dal 10 al 15 gennaio verrà messo in scena L’Arca di Giada, un musical fantasy in 3d ambientato nell’epoca medievale e tratto dall’omonimo libro di Daniela Fusco. Insieme al tenore Piero Mazzocchetti, il protagonista di questa “favolosa avventura tridimensionale” sarà il ballerino Leon, nato con Amici di Maria De Filippi.

Attori, cantanti, danzatori e ballerini, sulle musiche composte da Toni Verde, che cura anche la regia, saranno diretti nei movimenti dal coreografo Kristian Cellini. Al centro della narrazione ci sarà una storia d’amore e un viaggio verso la conoscenza; lo spettacolo promette di trasportare gli spettatori in luoghi misteriosi e surreali, anche attraverso l’utilizzo di proiezioni tridimensionali di ultima generazione che renderanno interattiva la messa in scena, permettendo agli attori veri di interagire con le animazioni ed i personaggi virtuali.

Supermagic

Dopo il successo delle passate edizioni, dal 19 al 29 gennaio, tornerà anche Supermagic, il festival internazionale della magia che, giunto alla sua nona edizione, offrirà l’opportunità di assistere alle esibizioni dei migliori prestigiatori del mondo.

Lo stesso Remo Pannain, ideatore ed organizzatore dell’evento, ha descritto le caratteristiche e gli effetti di questo nuovo spettacolo denominato Incanto: “Ogni anno il cast è diverso perchè include i maghi più forti del momento. Vi porteremo in un mondo fantastico e pieno di sorprese: per cui prendetevi due ore e vedrete che la magia entrerà nei vostri cuori e non li lascerà più.
E’ uno spettacolo dove i bambini vengono numerosi, certo, ma noi soprattutto ci rivolgiamo agli adulti, che hanno bisogno di recuperare la propria dimensione fantastica.
Aggiungo che
persino il siparista è un mago di fama internazionale, tutto lo staff tecnico di ‘Supermagic’ è composto da prestigiatori, proprio perchè sono i più adatti a blindare i segreti del backstage.

Dopo queste dichiarazioni Pannain ha promesso che, in concomitanza con lo show, si svolgerà anche un evento magico sul Ponte della Musica, finalmente aperto al pubblico qualche settimana fa. 

Tap Dogs

Tap Dogs (The Hottest Show on Legs) è uno spettacolo che arriva dall’Australia e che sarà in scena dal 31 gennaio al 5 febbraio. In ottanta, serratissimi, minuti di tip tap metropolitano si mescoleranno potenza, forza e talento per uno show che approda nel cartellone del Teatro Olimpico dopo aver riscosso successo in tutto il mondo a causa del connubio stridente tra l’esperienza della danza e quella del duro lavoro nelle acciaierie a nord di Sydney.

Lo spettacolo di Dein Perry, con la regia di Nigel Triffitt e le musiche originali di Andrew Wilkie, è stato uno dei momenti salienti della cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Sydney del 2000.

Massimo Ranieri

Anche Massimo Ranieri sarà uno dei grandi protagonisti della prossima stagione del teatro di piazza Gentile da Fabriano: l’istrionico artista napoletano, dal 9 al 19 febbraio, vestirà i panni del fascinoso delinquente Mackie Messer, il personaggio principale de L’Opera da Tre Soldi di Bertold Brecht e Kurt Weill.

Insieme a Ranieri, che mostrerà tutto il suo talento di attore, cantante, ballerino ed acrobata, ci saranno Gaia Aprea, Ugo Maria Morosi e Lina Sastri, che si è detta “contenta di recitare, ballare e cantare con Massimo Ranieri“, con il quale aveva già lavorato in precedenza ma sempre e solo nell’ambito di “storie d’amore, tradimenti e gelosie“.

Eretici e Corsari

Ci eravamo divertiti ed entusiasmati grazie ad Un certo signor G, lo spettacolo con il quale Neri Marcorè ripercorreva il repertorio della prestigiosa ditta Gaber & Luporini e del quale potete leggere la nostra recensione qui.

Per cui, siamo davvero lieti di comunicare che l’artista marchigiano, insieme a Claudio Gioè e con le musiche dal vivo dello Gnu Quartet, dopo aver “saltato” una stagione, tornerà al Teatro Olimpico dal 21 febbraio al 4 marzo con Eretici e Corsari, uno spettacolo che si alimenterà di monologhi, articoli, canzoni e frammenti di interviste riconducibili a Giorgio Gaber e Pier Paolo Pasolini, due artisti ed intellettuali originali ed anticonformisti, che non hanno mai temuto di compromettersi, che hanno detto sempre la loro, che sono risultati scomodi, che sono sempre stati liberi, che hanno detto che “il futuro è già finito” o hanno affermato che sarebbe ora di tornare a privilegiare il “crescere” rispetto al “consumare”. “C’è bisogno – e il pubblico lo avverte – delle parole di Gaber e Pasolini per contrastare questi tempi vuoti“, ha affermato Marcorè in un contributo registrato nel quale ha parlato di questo spettacolo che non mancheremo di vedere.

Festival  Internazionale della Danza

Dopo il successo ottenuto nella prima edizione nel 2011, il Teatro Olimpico, in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, presenterà anche nel 2012 il Festival  Internazionale della Danza, cui è dedicato un abbonamento speciale per i quattro spettacoli della rassegna:

dal 6 all’11 marzo, le nacchere e i movimenti virtuosi di Miguel Angel Berna saranno protagonisti con Mudéjar – Caminos de España. E’ lo stesso Miguel Angel, che si esibirà insieme alla sua compagnia ballando su musiche eseguite dal vivo, a spiegare con entusiasmo ed estrema simpatia il senso di questo spettacolo: “anche l’uomo deve ballare e con il ballo esprimere la propria essenza…le nacchere parlano e raccontano la verità del popolo“;

dal 13 al 18 marzo ci sarà Waxtaan, uno spettacolo di danza della compagnia senegalese Jant-Bi, un’esibizione tutta al maschile nel quale si getterà un ponte tra tradizione e contemporaneità della società africana (“waxtaan” significa “discussione” o “chiacchiera”);

dal 21 al 25 marzo sarà la volta di Nuove Stelle, una rappresentazione della storia del balletto dall’ottocento ad oggi che vedrà protagonista la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala;

dal 10 al 22 aprile sarà Emiliano Pellisari a concludere, con Paradiso, il festival della danza, la stagione del teatro e la sua trilogia della Divina Commedia . Dopo aver messo in scena i corpi nudi dei danzatori in Inferno e dopo la proposta di una chiave simbolica per interpretare il pensiero dantesco in Cantica II, il Paradiso verrà presentato come un luogo astratto, fatto di luce e di colori, dove non ci sono più corpi, ma solo anime senza peso che volano.

I Live You – Uomo, Immagine, Suono

Prima dello spettacolo di Pellisari, dal 27 marzo all’1 aprile, tornerà anche I Live You – Uomo, Immagine, Suono, lo show di Romano Marini Dettina che si configura come l’ultima frontiera del teatro multimediale: “ho combattuto per realizzare questo show interattivo e tecnologico, che in tre anni è cresciuto” – ha affermato Marini Dettina, che poi ha aggiunto – “lo show prevede anche due situazioni interattive – le sfere luminose che cambiano colore quando vengono toccate e le bacchette a led – che coinvolgono il pubblico in una coreografia a tempo di musica, mentre il cast internazionale garantisce un prodotto che è capace di appassionare“.

Ricordando che Piroso sarà protagonista a maggio proprio al Teatro Olimpico in uno spettacolo ancora in via definizione, facciamo presente che con la formula “cinque spettacoli a scelta”, è già possibile acquistare gli abbonamenti presso il botteghino del teatro o attraverso il sito internet http://www.teatroolimpico.it/.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome