Home ATTUALITÀ Roma – Dopo il concerto di capodanno nove navette riporteranno a casa...

Roma – Dopo il concerto di capodanno nove navette riporteranno a casa i romani

Annunciato anche il Piano Grandi Eventi a cura della Protezione Civile – Al termine del concerto di capodanno di Claudio Baglioni (leggi qui), oltre alle metropolitana in servizio sino alle 2:30, nove navette speciali riporteranno i romani a casa. Partiranno da via di San Gregorio, fino alle 5 del mattino, in direzione di numerose zone della Capitale, comprese Corso Francia, Vigna Clara e via Cortina D’Ampezzo e funzioneranno solo dal centro alla periferia effettuando tutte le fermate presenti lungo il percorso.

 Di seguito il dettaglio dei percorsi e degli orari

Collegamento direzione Flaminio, Corso Francia, Vigna Clara, via Cortina D’Ampezzo (dalle 0,30 alle 5):

via San Gregorio, piazza di Porta Capena, via delle Terme di Caracalla, via Druso, via Amba Aradam, piazza San Giovanni, via Merulana, piazza Santa Maria Maggiore, via Gioberti, via Giolitti, stazione Termini, piazza della Repubblica, via Cernaia, via XX Settembre, via Bissolati, via Veneto, piazza delle Canestre, viale Washington, piazzale Flaminio, via Flaminia, viale Pilsudski, corso Francia, via di Vigna Stelluti, via Cassia, via Cortina D’Ampezzo, via Pieve di Cadore.

Collegamento direzione Nomentana (dalle 0,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza di Porta Capena, via delle Terme di Caracalla, via Druso, via Amba Aradam, piazza San Giovanni, via Merulana, piazza di Santa Maria Maggiore, via Gioberti, via Giolitti, piazza dei Cinquecento, via De Nicola, piazza della Repubblica e da qui prosegue sull’itinerario della linea 60Express (via Cernaia-Nomentana- largo Pugliese).

Collegamento direzione Prenestina (dalle 0,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza del Colosseo, via Labicana, viale Manzoni, via Emanuele Filiberto, piazza di Porta San Giovanni, viale Carlo Felice, Porta Maggiore, via Prenestina, viale Palmiro Togliatti (capolinea 14)

Collegamento direzione Casilina (dalle 0,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza di Porta Capena, via delle Terme di Caracalla, via Druso, via Amba Aradam, piazza San Giovanni, viale Carlo Felice, Porta Maggiore e da qui prosegue sull’itinerario della linea 105 lungo la Casilina sino a Grotte Celoni.

Collegamento direzione Magliana (dalle 0,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza Porta Capena, viale Aventino, piazzale Ostiense, via Marmorata, Ponte Sublicio, viale Induno, viale Trastevere, Piazza della Radio e da qui prosegue sull’itinerario della linea 781 sino a via della Magliana/via Scarperia.

Collegamento Eur, Spinaceto e Ostia (dalle 0,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza di Porta Capena, viale Aventino, piazzale Ostiense, via Ostiense, viale Marconi, via Cristoforo Colombo, viale della Civiltà del Lavoro, viale Beethoven, viale America, viale Tupini, via della Tecnica, viale Oceano Pacifico, viale della Grande Muraglia, via del Fiume Bianco, piazza Hazon, via di Decima, via Ostiense, via dei Romagnoli, via delle Azzorre, via delle Baleniere, viale Vasco De Gama, lungomare Duilio, piazzale Stazione Castelfusano (l’itinerario corrisponde al percorso della notturna n3).

Alla chiusura della metropolitana, che effettuerà l’ultima corsa alle 2,30, entreranno in servizio altri 3 collegamenti:

Collegamento direzione Boccea (2,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza di Porta Capena, via del Circo Massimo, Lungotevere, ponte Vittorio, piazza della Rovere, Galleria Pasa, via di Porta Cavalleggeri, via Gregorio VII, piazza Carpegna, circonvallazione Aurelia, circonvallazione Cornelia, via Boccea, stazione Battistini, via dei Monti di Primavalle e via Torrevecchia sino alla stazione di Monte Mario.

Collegamento direzione Tiburtina (2,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza del Colosseo, via Labicana, viale Manzoni, via Giolitti, Sottovia Santa Bibiana, via Tiburtina sino alla stazione Rebibbia/Metro B.

Collegamento direzione Tuscolana (2,30 alle 5):

via di San Gregorio, piazza del Colosseo, via Labicana, via Merulana, piazza San Giovanni, piazzale Appio, via Appia, via delle Cave, via Tuscolana sino alla stazione Anagnina/Metro A.

Intanto scatta il Piano Grandi Eventi della Protezione Civile

Nel frattempo scatta il Piano Gestione Grandi Eventi. Ad annunciarlo è Tommaso Profeta, vicecapo di Gabinetto e direttore del Dipartimento tutela ambientale e del Verde e della Protezione civile di Roma Capitale. Imponente lo schieramento di forze impiegate, con una task force di 300 unità tra operatori e volontari della Protezione civile in aggiunta a 25 operatori del Servizio giardini come unità di rinforzo in caso di emergenza.

Le forze in campo svolgeranno servizio di assistenza alla cittadinanza garantendo, in particolare, l’accesso e il deflusso nelle aree dove sono organizzati i concerti e alle stazioni metropolitane di Colosseo, Cavour, Circo Massimo e Spagna.

Particolari presidi saranno attivati nelle aree cittadine dove si prevede maggiore afflusso di partecipanti o dove potrebbero manifestarsi criticità legate all’accesso: oltre che lungo via dei Fori Imperiali le squadre del volontariato presidieranno – tra le altre – piazza Anco Marzio ad Ostia, piazza Fabrizio De Andrè alla Magliana e gli ingressi al Palazzo delle Esposizioni e all’Auditorium.

Per garantire il miglior coordinamento del dispositivo, resterà attiva per tutta la notte la Sala Operativa di Porta Metronia che si terrà in stretto contatto con la Sala Sistema Roma e dunque con tutti i referenti delle aziende capitoline impegnate e con l’Ares 118 che, per l’occasione, attiverà 5 posti medici avanzati, 23 ambulanze e 20 squadre di soccorritori.

Allo stato, inoltre, non si ravvisano particolari criticità legate alla situazione meteorologica: secondo le previsioni del Dipartimento nazionale le condizioni del tempo dovrebbero mantenersi stabili con temperature in lieve rialzo.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome