Home AMBIENTE Inviolatella Borghese, nel nuovo parco è già necessaria la manutenzione

Inviolatella Borghese, nel nuovo parco è già necessaria la manutenzione

Posto ad inizio della Cassia, il “parco didattico integrato di uso libero e gratuito” dell’Inviolatella Borghese è una splendida realizzazione che ha visto la luce nel 2010 dopo lunghissimi anni di trascuratezza e abbandono. Oggi tutta l’area è riqualificata e si presenta pulita e in ordine e con una nuovissima e accattivante area giochi. Non è ancora molto conosciuta e pertanto poco frequentata e così la grande colonia di nutrie che vive ai margini di un piccolo laghetto scorrazza liberamente nei suoi prati.

A frequentare l’Inviolatella sono soprattutto i residenti di Vigna Clara e in modo particolare i possessori di cani che apprezzano gli ampi spazi dove i loro amici a quattro zampe possono scorrazzare. Allora tutto bene all’Inviolatella? Non proprio, vediamo perché.

Il parco venne inaugurato il 27 marzo 2010 (leggi qui) non a caso, fecero notare gli amanti della dietrologia, 24 ore prima delle elezioni regionali ma pochissimi giorni dopo, appena a ridosso delle vacanze pasquali, quando i tanti bambini della zona ne avrebbero potuto usufruire, il parco Pubblico venne chiuso per completare i lavori.

Lavori che durarono ben sei mesi tant’è che il parco venne definitivamente riaperto il 17 ottobre (clicca qui). Da quel momento in poi, così venne dichiarato, la manutenzione sarebbe stata a carico dell’Istituto MaryMount, la scuola internazionale che ha sede proprio davanti il parco e che in cambio ha ottenuto un’ampia area adibita a campo di calcio a suo uso esclusivo.

[GALLERY=1192]

Manutenzione che però non si vede perché complice la pioggia di questi giorni l’Inviolatella comincia a mostrare qualche segno di cedimento: le erbacce stanno invadendo i vialetti mentre la terra, trascinata dalla pioggia, ha creato ampie fessure che in alcuni casi hanno portato alla luce tubi e tombini del sistema di irrigazione.

La parte del parco che confina con la Cassia Nuova continua invece ad essere in attesa di una definitiva sistemazione, laghetto compreso che con i suoi rifiuti, le vasche da bagno e i bidoni rugginosi è un vero e proprio pugno in un occhio.

[GALLERY=1193]

E che fine ha fatto l’area gioco per i cani? C’è la recinzione, ci sono i cancelli ma tutto sembra fermo e non c’è accenno di una imminente apertura: apertura che si rende necessaria invece sia per la presenza dei giochi destinati ai più piccoli (l’area è completamente aperta) che per le nutrie (che qualcuno scambia ancora per grossi ratti!).

Altra nota dolente è il parcheggio: l’assenza di una idonea area in grado di accogliere le auto scoraggia le visite all’Inviolatella.  Domenica 26 Dicembre la sbarra metallica a protezione del parcheggio dell’Istituto scolastico era chiusa.
Anche in questo caso era stato annunciato che la sbarra, anche nei giorni festivi, sarebbe rimasta aperta.

[GALLERY=1194]

L’Inviolatella Borghese è un vero e proprio gioiello e come tale va trattato: è necessario che all’intera area venga assicurata la manutenzione e che il parcheggio sia disponibile ai visitatori, almeno la domenica quando la scuola è chiusa. Non ci sembra di chiedere molto.

Francesco Gargaglia

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Questa parte del parco dell’Inviolatella, come correttamente sottolinea Fraanceso Gargaglia, è stata affidata alla manutenzione del Mary Mount, Municipio e Comune dovrebebro controllare sul rispetto degli obblighi assunti, ma , come sempre (vedi cosiddetto Punto verde di vua Cortina d’Ampezzo), gli interessi pubblici sono trascurati. Forse sarebbe il caso di presentare interrogazioni in proposito sia a livello municipale che comunale. Auguriamoci che qualche nostro rappresentante, o la stessa presidenza del Municipio, si faccia carico de problema. ,

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome