Home ATTUALITÀ Arrestati i rapinatori acrobati: nell’estate 2009 seminarono il terrore a Roma Nord

Arrestati i rapinatori acrobati: nell’estate 2009 seminarono il terrore a Roma Nord

Undici albanesi e quattro romeni sono stati arrestati la scorsa notte dai carabinieri di Roma perché ritenuti responsabili di rapine e furti in appartamenti commessi la scorsa estate a Roma Nord: Ponte Milvio,  via Cortina D’Ampezzo, Vigna Clara, via Cassia, via Colli della Farnesina sono alcune delle zone che furono più colpite. Tutte le rapine venivano effettuate con le stesse modalità: i ladri entravano negli appartamenti da balconi e terrazzi – per questo erano stati soprannominati ladri acrobati – forzavano una porta finestra e poi a volto coperto, le mani protette da guanti, armati di coltello, con metodi sbrigativi e poche parole con accento slavo si facevano consegnare denaro, gioielli e quant’altro di valore nella casa.

Fra Maggio ed Agosto 2009 le rapine furono oltre una dozzina, tutte clamorose. Fra i rapinati anche nomi famosi quali i coniugi Natuzzi, proprietari del marchio “Divani & Divani” derubati nel loro appartamento di via della Farnesina, un noto diplomatico italiano in via Vaccari, l’ex direttore del TG1 Ottavio Di Lorenzo a Ponte Milvio e Renzo Arbore in via Cortina D’Ampezzo.

Le indagini dei carabinieri che hanno condotto all’arresto dei 15 stranieri hanno avuto un’accelerazione dopo che ad agosto dello scorso anno un albanese di 27 anni era morto precipitando da un palazzo sul quale si stava arrampicando. Accadde la notte del 17 agosto in via Colleferro, a Grottarossa, in un elegante condominio già preso di mira in passato dai ladri. L’uomo, mentre stava scalando il palazzo, giunto al quarto piano  perse  l’equilibrio morendo sul colpo. Dal balcone pendevano delle funi e sul marciapiede numerosi arnesi da scasso abbandonati (leggi qui)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. appena in tempo! ora che iniziava l’estate si sarebbero riscatenati.

    certo erano 15 e tutti stranieri. però poi se uno lo dice è razzista, l’immigrazione bla bla bla.

    quanta gentaglia che è venuta a creare casini. siamo sin troppo tolleranti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome