Home AMBIENTE Via Mastrigli – di 28 ce n’e’ uno… no, due, forse tre

Via Mastrigli – di 28 ce n’e’ uno… no, due, forse tre

Di 28 ce n’e’ uno tutti gli altri….recita una vecchia filastrocca. Ma nel caso di Via Mastrigli, di 28 ce ne son stati ben due nel 2009. Il 28 settembre ed il 28 dicembre. Il primo arcinoto anche ai sassi, il secondo nascosto invece nelle righe di un atto recentemente approvato dal Consiglio del XX Municipio.

Il primo è il 28 settembre 2009, una pietra miliare per Via Mastrigli. E’ la data in cui la ASL Roma E ha chiesto al Sindaco Alemmano di emettere a carico del proprietario e dei residenti dell’edificio B di via Mastrigli 15/C una “Ordinanza Sindacale di sgombero e inabitabilità immediatamente e comunque non oltre 10 gg dalla data di ricevimento della presente in quanto gli inconvenienti riscontrati creano pericolo per la salute e la sicurezza pubblica..“.

Non stiamo qui a ricordarvi che l’invito è stato a lungo disatteso – nonostante le promesse televisive bipartisan dello scorso 11 novembre (leggi qui) – né a riepilogarvi gli arcinoti contenuti dello stesso per effetto del quale chi l’ha firmato è stato addirittura accusato di calunnia e di ripetute molestie ed atti persecutori in danno dei residenti di via Mastrgli 15/C, prendendosi pure una minacciosa diffida (leggi qui).

Il secondo è il 28 dicembre 2009, data in cui “con protocollo 64598 il Dipartimento Promozione Servizi Sociali e della Salute (ndr:del comune di Roma) comunicava l’avvio del procedimento amministrativo finalizzato allo sgombero del fabbricato B del complesso edilizio ubicato in via Mastrigli 15/C” .

Questa frase è nel penultimo capoverso della prima pagina della Risoluzione presentata dal PdL ed approvata a maggioranza dal Consiglio del XX Municipio in occasione della seduta straordinaria dedicata a Via Gradoli e dintorni tenutasi lo scorso 13 gennaio (leggi qui).

A prima lettura è una frase ermetica, quand’anche lasci trasparire che qualcosa sembra essersi mosso, che la richiesta della ASL  sia stata finalmente presa in considerazione. Ermetica perché non è chiaro a chi il Dipartimento abbia comunicato l’avvio del procedimento e  soprattutto perché il destinatario della comunicazione non abbia ritenuto corretto informare subito i cittadini ed  il Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti che li rappresenta.  Ermetica poi perché per i profani e per i non addetti ai lavori cosa significhi e cosa implichi, anche in termini di tempo, avviare un procedimento amministrativo finalizzato  è quasi un mistero.

Chissà che l’estensore della Risoluzione non abbia voglia di sciogliere questi dubbi dandoci una chiara ed inequivocabile interpretazione di quelle due righe e soprattutto una data certa per lo sgombero. Magari il 28 gennaio?  Ed ecco che un eventuale terzo 28 verrebbe ad affacciarsi….
No, non abbiamo date certe, abbiamo azzardato il prossimo 28 solo per continuare nel gioco di parole, ma resta il fatto che in un recentissimo colloquio con il presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, egli stesso ci ha comunicato che lo sgombero è veramente imminente, “entro gennaio, massimo nei primi giorni di febbraio” ci ha detto. (red.)

Per ripercorrere la lunga vicenda di via Mastrigli è sufficiente cliccare qui

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Sembra quasi che il comune si muova solo perche’ costretto dagli eventi.

    Sulla vicenda ci sarebbe spazio per una piu’ ampia verifica su quello che chiamano residence mastrigli, ma che nella realtà dei fatti è solo uno squallido tugurio disseminato di bombole del gas, fili scoperti e suddiviso in centinaia di desolanti buche di pochi metri quadrati.

    E invece ci si limita (per ora neanche a quello….) al compitino assegnato dall’asl (prima che venisse minacciata).

    Insomma muoversi, a fatica, e con il minimo danno per gli “amici”, quelli candidati nelle proprie liste.

    Film già visto, parti già interpretate e finale scontato.
    Credibilità, se possibile, sotto zero.

  2. Complimenti ai commedianti, una farsa pronta a tramutarsi in tragedia.
    Politicanti, continuate a promettere, a prendere in giro i cittadini e a battervi
    le mani tra di voi…
    Viva il nostro Residente !!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome