Home ATTUALITÀ XX Municipio – cade il numero legale, rinviato il Consiglio

XX Municipio – cade il numero legale, rinviato il Consiglio

xxmunicipio2.jpgE’ stato un Consiglio breve quello di stamani nel XX Municipio. Giusto il tempo di fare l’appello, di ascoltare l’inno d’Italia, di aprire i lavori e di assistere ad uno scambio di battute che è venuto meno il numero legale e la seduta è stata sciolta per forza di cose.

Oggetto del contendere è stata la mozione di sfiducia al presidente del Consiglio, Simone Ariola, sottoscritta e presentata lo scorso 10 novembre dal presidente del Municipio Gianni Giacomini (oggi assente in aula) e da 13 dei 15 consiglieri PdL (astenutosi dal firmarla, oltre ad Ariola, anche Giorgio Mori).

Il Consigliere Giuseppe Calendino, parlando “a nome dell’intero gruppo PdL” ad inizio lavori ha chiesto la parola per sapere come mai tale mozione non fosse stata portata ancora all’attenzione dell’aula. Il presidente Ariola ha ribadito quanto già noto ai capigruppo: l’Ufficio di presidenza l’aveva ritenuta inammissibile ma per maggior scrupolo era stato chiesto il parere del Segretariato Generale del Comune di Roma. Il contenuto di quest’ultimo, quando ricevuto, determinerà l’eventuale approdo in aula della mozione.

La risposta, quand’anche nota da tempo, non è piaciuta. Tutti i consiglieri PdL stamani presenti hanno abbandonato l’aula lasciando da soli Ariola, gli assessori e l’opposizione a prendere atto dell’avvenuta mancanza del numero legale.
La rotatoria Via Cassia – Via della Storta, la prevenzione e la lotta all’omo-transfobia ed il riconoscimento del diritto di voto agli immigrati, i tre argomenti all’ordine del giorno di oggi, dovranno attendere migliore sorte.  (red/cc)

precedenti articoli correlati
10.11.2009 – Il PdL sfiducia il Presidente Ariola
12.11.2009 – Giacomini:”Ariola? è solo dialettica interna”
25.11.2009 – calato un velo sulla mozione di sfiducia

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome