Home ATTUALITÀ Trasparenza – anagrafe pubblica degli eletti alla Provincia di Roma e presto...

Trasparenza – anagrafe pubblica degli eletti alla Provincia di Roma e presto alla Regione Lazio

trasparenza2.jpgLa Provincia di Roma adotta l’anagrafe pubblica degli eletti, con cui a breve saranno disponibili on-line diverse informazioni sull’Amministrazione e sui consiglieri. La decisione, contenuta in una mozione proposta dal movimento dei Radicali italiani e approvata la scorsa settimana dal Consiglio provinciale, è stata presentata dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti e  dal presidente del Consiglio provinciale, Giuseppina Maturani. L’anagrafe pubblica degli eletti arriva alla Provincia di Roma dopo che da tempo erano già pubblici sul sito web i dati delle presenze/assenze del personale  e le retribuzioni ed i curricula dei dirigenti.

Il provvedimento ora approvato impegna il presidente della Provincia, entro il 31 marzo del 2010, a rendere pubblici, oltre ai dati anagrafici del presidente e dei membri della Giunta, anche le cariche elettive ed istituzionali ricoperte a partire dal 1993 . E anche l’indennità e i rimborsi percepiti a qualsiasi titolo dalla Provincia, la dichiarazione dei redditi e la situazione patrimoniale relative all’ anno precedente l’assunzione dell’incarico e agli anni in cui l’incarico è ricoperto, la dichiarazione da parte del presidente delle spese sostenute per la campagna elettorale e di eventuali contributi ricevuti e le spese per missioni istituzionali.

Per quanto riguarda i consiglieri provinciali saranno resi noti anche l’importo per missioni istituzionali, gli atti presentati e il relativo iter e le presenze ai lavori del Consiglio.Sul portale della Provincia di Roma, inoltre, saranno pubblicate informazioni in merito al Piano esecutivo di gestione, l’elenco delle ditte ammesse alle procedure di gara semplificate, l’elenco degli immobili e la loro destinazione d’uso e altri atti quali interrogazioni, interpellanze, mozioni e ordini del giorno.

E anche la Regione Lazio, che già l’anno scorso ad Agosto (leggi qui) venne encomiata dal Ministro Brunetta per i grandi passi fatti sulla via della trasparenza, prima regione in Italia ad attuarne il principio, si muoverà sulla strada dell’anagrafe degli eletti. Proprio questa sera Esterino Montino, Vice presidente della Regione, ha dichiarato: “Tutto quello che può favorire un processo di trasparenza nel rapporto tra elettori ed eletti, tra cittadini e amministratori pubblici, non può che essere accolto con favore. Anche la Regione Lazio imboccherà certamente la strada dell’anagrafe degli eletti, perché la correttezza è un dovere delle istituzioni”.

Per dovere di cronaca occorre ricordare invece che al Comune di Roma giace  da mesi una proposta di delibera di iniziativa popolare per istituire l’anagrafe pubblica degli eletti a livello capitolino. Per sottoporla vennero raccolte oltre 7mila firme ed una delle prime fu quella del sindaco Alemanno (leggi qui). Presentata il 24 ottobre 2008 doveva essere discussa dal Consiglio Comunale, a norma di regolamento, entro il 24 maggio 2009 ma ciò non è avvenuto, vanificando di fatto così un istituto di partecipazione diretta popolare previsto dagli articoli 8 e 10 dello Statuto del Comune di Roma. Ma tant’è.

Tutto ciò accade mentre da Ponte Milvio a Cesano si è in attesa che anche nel XX Municipio la trasparenza sia un po’ meno trasparente ed un po’ più visibile.  (red.)

precedenti articoli correlati
nel XX Municipio la trasparenza è ferma al via
Al XX Municipio una proposta per l’anagrafe pubblica degli eletti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome