Home AMBIENTE Grottarossa – si raddoppia la discarica abusiva denunciata un mese fa

Grottarossa – si raddoppia la discarica abusiva denunciata un mese fa

discarica.JPGLungo Via di Grottarossa, poco dopo l’incrocio con Via della Crescenza, in direzione del civico 597 una strada sterrata è stata trasformata in una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto. Montagne di rifiuti e detriti che aumentano di giorno in giorno. Uno scempio ambientale ignorato.

Ignorato perché già il 5 settembre 2009 il Comitato Robin Hood e VignaClaraBlog.it ne hanno segnalato e documentato la presenza a ridosso dei campi coltivati e a poche decine di metri dal fosso della Crescenza (clicca qui), ma nessuno si è mosso. Ignorato perché Robin Hood, oltre alla stampa, ha inviato la sua denuncia via email all’Ufficio Decoro Urbano del Comune, all’Assessore capitolino all’Ambiente, alla Presidenza del XX Municipio, ma, oltre a non ottenere risposta, nessuno s’è visto. Per ultima, in ordine di tempo, una lettera aperta alla Presidenza della Regione Lazio (clicca qui), anch’essa è rimasta lettera morta.

[GALLERY=525]

E mentre nessun intervento viene predisposto, nella discarica, ai confini del parco di Veio, i rifiuti continuano ad aumentare: dal 5 settembre ad oggi, ad un mese esatto di distanza, sono quasi raddoppiati grazie anche a ditte edili senza scrupoli che vi scaricano macerie e scarti di lavorazione. Ma non basta: da qualche giorno un rivolo d’acqua, proveniente dalle macerie, si immette nei campi coltivati.

[GALLERY=526]

Incomprensibile l’indifferenza delle istituzioni, nonostante la quale il Comitato Robin Hood non demorde e forte anche di quanto dichiarato dal Sindaco Alemanno il 3 settembre scorso “per risolvere i problemi di pulizia e di sicurezza non si puo’ prescindere da una forte partecipazione dei cittadini” (leggi qui), ha inviato la denuncia odierna, oltre che a VignaClaraBlog.it ed altri organi di stampa, alla Regione, all’ARPA, all’Agenzia Parchi Lazio, al Comune di Roma ed al suo assessore all’Ambiente, a consiglieri comunali e del XX Municipio. Destinatari tutti deputati, per dovere, a tutelare l’ambiente. Otterrà un risultato o anche questa resterà lettera morta?  (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. A me sembra una cosa impossibile che un cittadino si dia dar fare, scopre questa vergogna, la comunica al municipio, al comune e alla regione e tutto resta come prima. Anzi la discarica aumenta in modo direttamente proporzionale all’indifferenza di chi dovrebbe invece farla rimuovere. Ma dove viviamo ? E’ proprio vero che i nostri politici quando parlano di difesa dell’ambiente si riempiono solo la bocca di paroloni per poi girare la testa dall’altra parte alla prima occasione.
    Bravi Vigna Clara Blog e Robin Hood, continuate così ad informarci.
    Caterina

  2. A quanto pare niente è impossibile!
    Da oltre un anno il Comitato Robin Hood, con l’ aiuto di Vigna Clara Blog, va segnalando situazioni di degrado nella Riserva dell’ Insugherata e nelle sue adiacenze. Qualche Consigliere del XX° si è fatto vivo offrendo il suo interessamento ma poi è sparito e non si è fatto più sentire.
    Noi, per quanto ci riguarda e finchè avremo spazio su VCB, continueremo ad informarVi e ad informare i “nostri politici”! RH

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome