Home ATTUALITÀ XX Municipio – votato ordine del giorno, basta parcheggiatori abusivi e lavavetri

XX Municipio – votato ordine del giorno, basta parcheggiatori abusivi e lavavetri

Si intensifica il pressing sul Sindaco Alemanno affinchè ponga un freno al dilagare del fenomeno dei lavavetri e dei parcheggiatori abusivi. Nella seduta di ieri, 7 settembre, il Consiglio del XX Municipio ha votato un ordine del giorno col quale si chiede al Campidoglio un’ordinanza per la repressione delle attività illegali sul territorio e sulle strade di tutto il Comune di Roma.

 Lo ha comunicato il Gruppo consiliare del PdL in una nota nella quale si legge che “E’ giunto il momento di dare un chiaro segno di svolta e reprimere definitivamente tutte quelle attività illegali, come la gestione di parcheggi abusivi e l’esercizio di attività commerciali e di lavaggio di parti di auto, in quanto spesso configurano aspetti che rasentano l’estorsione e la violenza. Questi fatti sono stati consentiti, per troppo tempo e con l’alibi di qualche distorta e confusa idea di tolleranza, dalle precedenti amministrazioni comunali di sinistra, che hanno tralasciato di mettere in sicurezza tutte quelle aree stradali, nelle quali i cittadini sono stati troppe volte taglieggiati da individui senza scrupoli che nulla hanno in comune con le persone bisognose.”

 Si moltiplicano dunque le iniziative e le prese di posizione.

Già a Luglio, a firma Fabrizio Santori, Presidente della Commissione capitolina Sicurezza, e dei consiglieri comunali PdL Ludovico Todini, Domenico Naccari e Dario Rossin,  venne presentata in Consiglio Comunale una mozione diretta al Sindaco Alemanno affinchè sul territorio della capitale venissero interdette le attività di lavavetri, parcheggiatori abusivi ed accattonaggio, spesso svolte da minori. L’evento scatenante fu l’episodio accaduto qualche giorno prima a Piazza Gondar dove una giovane automobilista ferma al semaforo venne aggredita e molestata da un lavavetri romeno.

Giro di vite. Poi, ad Agosto, il Sindaco di Roma, nel corso di un incontro tenutosi a Cortina d’Ampezzo, annuncia un giro di vite sulla sicurezza e sul decoro urbano: stop ai parcheggiatori abusivi, stop ai lavavetri, stop ai writers che deturpano i monumenti. Ed anticipa inoltre l’istituzione degli “osservatori volontari” che, girando per la città, avranno il compito di segnalare ogni problema legato alla sicurezza. Un agguerrito piano di lavoro sintetizzabile in “tolleranza zero”.

 Raccolta di firme.  Nel frattempo l’MPI – Movimento per l’Italia, ha dato il via ad una raccolta di firme per una petizione “per chiedere al sindaco Alemanno l’ordinanza contro le quotidiane estorsioni che avvengono presso i parcheggi pubblici e i semafori a danno dei cittadini”. Firme che verranno raccolte oggi,  8 settembre,  a partire dalle 16 in Largo di Vigna Stelluti per proseguire poi sabato, dalle 10, in via Cola di Rienzo.

 Ultimo, solo in ordine di tempo, arriva  ora l’Ordine del Giorno votato dal Consiglio del XX Municipio: basta coi parcheggiatori abusivi e coi lavavetri negli incroci, ai semafori, nelle piazze della città diventate presidio fisso di individui senza scrupoli.

 Tolleranza zero dunque sembra essere il comun denominatore di queste iniziative che guardano tutte al Sindaco Alemanno e all’attesa ordinanza. (red.)

 

 

 

 

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Molta celerita’ nel mandare via i lavavetri, ma se al centro destra sta’ cosi’ a cuore la sicurezza, perche’ non si occupa dei veri problemi del XX? Avere situazioni di marginalita’ sociale cosi’ forti nei contesti di via Mastrigli e Largo Sperolnga sono i veri problemi del municipio… Gradirei una maggiore attenzione a queste situazioni invece di accanirsi contro quattro poveracci…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome