Home ARTE E CULTURA Ospedale S.Pietro – deceduto Francesco Puccioni, in arte Mike Francis

Ospedale S.Pietro – deceduto Francesco Puccioni, in arte Mike Francis

mike.jpgE’ deceduto oggi all’Ospedale S.Pietro per un tumore al polmone Francesco Puccioni, in arte Mike Francis, re della pop-dance degli anni ’80 con il suo brano ‘Survivor’. Aveva 47 anni e viveva sulla Cassia, non era difficile incontrarlo  per le vie del quartiere. I funerali si svolgeranno in forma  privata.

Negli anni ‘80 Francesco Puccioni fu molto attivo, cantava brani in lingua inglese e componeva  colonne sonore per il cinema e la TV. Nel successivo decennio approdò alla lingua italiana firmando brani di successo con Mogol e Panella, paroliere anche dell’ultimo Lucio Battisti. Schivo ed un po’ timido si definiva un casuale, sia nella musica che nella vita. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

71 COMMENTI

  1. Ciao, sei sempre nel mio cuore.
    Ancora oggi la tua musica mi avvolge d’amore e gioa regalandomi immense emozioni.
    Sei per sempre Unico.

  2. I grandi rimangono tali sempre, nelle parole, nei gesti..
    Ti ho sempre definito un “poeta tra le note” e così ti definisco ancora oggi.
    Grazie Francesco per quanto di meraviglioso ci hai donato, le tue melodie regalano emozioni e non potevi fare regalo più bello.
    Un pensiero sincero dal cuore.
    Giuse

  3. Ancora oggi continuo a soffrire maledettamente per la tua scomparsa terrena… mi rimane veramente difficile comprenderne il senso.
    La tua celestiale musica… la tua voce unica e soave non mi consentono di ascoltare le tue dolci melodie senza provare un profondo dolore in fondo al cuore.
    Non smetterò mai di ringraziare Dio per avermi permesso di conoscere, apprezzare ed amare una creatura cara, sensibile, buona… meravigliosamente unica come TE.
    Chissà… forse il Signore ti ha chiamato a Lui perchè desiderava avere al suo fianco l’angelo dalla voce più dolce dell’Universo. Si… preferisco pensare questo!!!!
    Grazie Francesco… Ti voglio bene con tutta l’anima e tutto il cuore!!!!

  4. Un grande artista che se n’è andato troppo presto …le sue canzoni mi ricordano di un ragazzo… Eravamo entrambi 20entenni e ascoltavamo in macchina le canzoni

  5. ..Davvero una gran voce, morbida, suodente, speciale, delicata, che sa toccare enche le corde più fragili dell’anima, legata a tanti ricordi della mia giovinezza, a quei magici anni 80! Manchi anche a me.
    Ciao Francesco

  6. Ragazzo semplice ma con grande talento. Se ne è andato TROPPO presto, per fortuna però la sua voce melodica e soft mi è rimasta nella mente e nel cuore.
    Artista speciale
    Un abbraccio forte ovunque tu sia

  7. Sei stato eccezionale prima e dopo e lo sarai sempre ,ovunque tu sia ,spero un giorno di cantare e suonare con te nuovamente
    Insieme .Grazie

  8. Lo ricordo con affetto perchè ascoltavo sempre le sue canzoni.Devo ammettere che alla notizia della sua morte cono rimasto allibito. Era una persona pulita e sincera.Naturalmente quando venne a fare un concerto nella cittadina dove vivo vicino Roma andai a sentirlo.

  9. Mitico per la sua Survivor e Friends, è stato un artista unico nel panorama pop dance anni ottanta, che non si è mai fermato, vantando di una notevole discografia sia personale che di collaborazioni con altri artisti. Elegante, raffinato, dotato di voce suadente ben miscelata nelle ottime note ed arrangiamenti a regola d’arte, uno dei pochi nel settore che era riuscito a naturalizzarsi nel settore discografico mondiale, grazie anche al suo modo di scrivere in inglese le sue canzoni: Amii Stewart avrà pensato tutto questo quando ha cantato la sua Friends!
    Per i nostalgici come me, che amano queste sonorità a mio avviso intramontabili ed ancora attualissime, meritava più luce nel settore discografico, anche se pienamente attivo, ma poco risaltato negli ultimi anni.
    Un icona che è andata via troppo presto, e che aveva ancora molto da darci!
    Era Mike Francis.

  10. COLORO CHE SONO STATI GRANDI IN QUESTO PASSAGGIO LASCIANO SEMPRE UN SEGNO INDELEBILE SULL’ESISTENZA TERRENA….A PRESTO MIKE….

  11. Desidero con tutto il cuore tornare a rinnovare il mio pensiero sul nostro amatissimo Francesco!!!
    Ancora oggi continuo a soffrire maledettamente per la tua scomparsa terrena… mi rimane veramente difficile comprenderne il senso.
    La tua celestiale musica… la tua voce unica e soave non mi consentono di ascoltare le tue dolci melodie senza provare un profondo dolore in fondo al cuore.
    Non smetterò mai di ringraziare Dio per avermi permesso di conoscere, apprezzare ed amare una creatura cara, sensibile, buona… meravigliosamente unica come TE.
    Chissà… forse il Signore ti ha chiamato a Lui perchè desiderava avere al suo fianco l’angelo dalla voce più dolce dell’Universo. Si… preferisco pensare questo!!!!
    Grazie Francesco… Ti voglio bene con tutta l’anima e tutto il cuore!!!!

  12. Ciao Francesco! Ho avuto l’onore di suonare con te nel gruppo della scuola negli 1976 e 1977, quando ancora non avevi iniziato la tua eccezionale carriera. Già si apprezzavano le tue competenze musicali ma molto più le tue enormi doti umane e la tua umiltà. Un abbraccio e un giorno spero di poter ripetere quei magici momenti.
    Massimo

  13. premesso che lo apprezzavo molto come artista a me sembra, scusate la precisazione, che fosse morto diversi anni fa a gennaio 2009 (comunque mi fa piacere venga ricordato lui e la sua musica).

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome