Home ARTE E CULTURA All’Auditorium Luglio Suona Bene, anzi benissimo

All’Auditorium Luglio Suona Bene, anzi benissimo

lugliosuonabene1.JPGDal 24 giugno un lungo elenco di appuntamenti musicali imperdibili. Torna infatti la sesta edizione di “Luglio Suona Bene”, la spettacolare rassegna ideata, organizzata e prodotta dalla Fondazione Musica per Roma che si snoderà da domani, 24 giugno, fino al 30 luglio alla Cavea dell’Auditorium. Come è ormai tradizione, il programma coniuga popolarità, innovazione e grande qualità con tante proposte per soddisfare ogni aspettativa ma soprattutto per spaziare attraverso i generi e le generazioni. Ed ecco tutti gli appuntamenti.

 

alanis.jpg24 giugno 2008 : Alanis Morissette
Sarà Alanis Morissette ad inaugurare la rassegna estiva di Musica per Roma. L’affascinante artista canadese emerse dalla scena rock alternativa di fine anni Novanta grazie all’energia dei suoi brani e all’intensità dei suoi testi, sempre taglienti e sinceri, dedicati in gran parte ai chiaroscuri del rapporto tra uomo e donna. Un repertorio che ha messo in luce la sua personalità dirompente. (biglietti  da 35 a 60 euro)

 

notte-taranta.JPG28 giugno 2008 : La Notte della Taranta
Una serata interamente dedicata alla musica e alla danza salentina, dalle pizziche tradizionali ai canti d’amore che costituiscono il vero patrimonio musicale di questa terra. (biglietti da 15 a 20 euro)

 

 

parco-musica.JPG1° luglio 2008 : Parco della Musica Night
Una serata speciale, tre concerti in cui si alterneranno sul palco della Cavea Maria Pia De Vito e Huw Warren, Danilo Rea e Maurizio Martusciello, Javier Girotto & Atem Saxophon per presentare in prima assoluta i lavori incisi per la Parco della Musica Records, l’etichetta discografica della Fondazione Musica per Roma (posto unico 5 euro)

 

youssou.JPG5 luglio:  Youssou N’Dour
Un grande concerto all’insegna della World Music: Youssou N’Dour, il cantante senegalese torna a Roma per presentare il nuovo album Rokku Mi Rokka mcon il quale prosegue il viaggio nelle tradizioni della sua terra. Per il musicista senegalese la musica è un vero e proprio stile di vita, che utilizza per trasmettere un messaggio in grado di essere compreso da chi ha la forza e la volontà di afferrarlo. Mescolando ritmi africani, caraibici e pop, Youssou N’Dour non si è mai ancorato ad un unico stile ma si è evoluto continuamente, cercando la perfetta unione tra la tradizione della sua terra e il panorama contemporaneo. Conosciuto soprattutto per aver cantato, prima di utilizzare il francese, prevalentemente in Wolof, una lingua senegalese, si è sempre impegnato sul versante sociale in lotte importanti per la sopravvivenza del suo popolo, contro la siccità, l’apartheid, la schiavitù, l’AIDS. Per il suo impegno è stato nominato ambasciatore dell’UNICEF. (posto unico 20 euro)

 

erykah.jpg6 luglio : Erykah Badu
Erykah, il ciclone della musica Neo Soul, è un’artista travolgente ma piena di fascino ed eleganza e la sua musica originale è basata su una miscela di Neo soul, Rhytm&Blues, Hip Hop e Jazz. Presenterà al pubblico del Parco della Musica il nuovo lavoro New Amerykah che riflette lo stato d’animo dell’artista stessa, nonché le condizioni dell’intero paese. (biglietti da 35 a 60 euro)

 

daniele-silvestri.jpg7 luglio : Daniele Silvestri
Daniele Silvestri, uno degli interpreti più originali della canzone d’autore italiana di oggi, valido rappresentante insieme a Gazzé, Fabi e altri della cosiddetta “scuola romana”. Il 7 Luglio proporrà i migliori brani del suo repertorio (posto unico 18 euro)

 

sinead-oconnor.jpg8 luglio : Sinéad O’Connor
 una delle voci più originali e affascinanti degli ultimi anni, Sinéad O’Connor, un’artista dalla spiccata personalità che deve la sua fama alla musica ma anche al suo essere anticonformista (celebre il suo look con i capelli spesso rasati a zero). Nata a Dublino, inizia a suonare la chitarra e a comporre canzoni sin da giovanissima debuttando a quattordici anni come autrice con il brano “Take my hand”. Trasferitasi a Londra, produce poi 11 album che riscuotono grandi consensi di pubblico e critica. Ma il suo successo maggiore rimane legato al singolo “Nothing Compares 2U” del 1990, una struggente ballata romantica che ha raggiunto i vertici delle classifiche mondiali. (biglietti da 30 a 50 euro)

 

mercedes-sosa.jpg9 luglio : Mercedes Sosa
Una delle più grandi artiste argentine, Mercedes Sosa  si appassiona fin dall’adolescenza alle danze popolari. Dagli anni sessanta aderisce al Movimiento del Nuevo Cancionero, una corrente che intende rinnovare la canzone popolare, rappresentando la vita quotidiana argentina. Nel 1979, con l’instaurazione della dittatura militare, pur non essendo imputata di nulla, le viene impedito di cantare; emigra pertanto a Parigi e l’anno dopo a Madrid. Torna in Argentina nel 1982, alla vigilia della caduta del regime e si esibisce tredici volte al Teatro dell’Opera di Buenos Aires, da cui viene tratto l’LP Mercedes Sosa en Argentina. Nel 2005 pubblica il suo ultimo album, Corazon Libre. (biglietti da 15 a 20 euro)

 

incontro-in-jazz.JPG10 luglio : un incontro in jazz con Gino Paoli
Una notte magica tra musica d’autore e jazz con Gino Paoli, uno dei cantautori che ha scritto alcune tra le più belle pagine della musica italiana e che sarà il protagonista di una serata all’insegna della musica jazz in cui interpreterà diversi brani del suo repertorio riarrangiati, accompagnato da alcuni tra i migliori jazzisti di oggi: Danilo Rea al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso, Roberto Gatto alla batteria e Flavio Boltro alla tromba.  (posto unico 20 euro)

 

keith-jarrett.JPG12 luglio : Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack DeJohnette
Dopo tre anni di attesa ritornano all’Auditorium Parco della Musica Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack DeJohnette. Tre colossi del jazz contemporaneo che suonano insieme dal 1983 e che hanno reinventato la maniera di interpretare gli standard, dando nuova linfa ai classici di sempre del songbook americano. Ascoltarli insieme significa assistere a una session musicale unica e irripetibile, nel corso della quale raggiungono un’intesa e una comunicazione unica, sia nel corso dell’interpretazione sia nel momento dell’improvvisazione (biglietti da 50 a 100 euro)

 

buena-vista.JPG13 luglio  : Orquesta Buena Vista Social Club
A grande richiesta torna all’Auditorium Parco della Musica uno dei gruppi cubani più famosi al mondo, il Buena Vista Social Club, che prese il nome da uno storico club dell’Avana.  Il gruppo da anni porta in tutto il mondo la migliore musica cubana. Nel concerto all’Auditorium Parco della Musica saranno presenti membri storici del Buena Vista Social Club come Cachaíto López, Aguaje Ramos e Manuel Galbán (biglietti da 20 a 30 euro)

 

max-gazze.jpg14 luglio : Max Gazzè
Dopo essersi esibito la scorsa stagione in un inedito trio con Paola Turci e Marina Rei, arriva a Luglio Suona Bene 2008 Max Gazzè, questa volta da solo con la sua band. Nato a Roma, Max ha trascorso diversi anni a Bruxelles dove ha studiato musica e suonato come musicista professionista in vari gruppi. I suoi album sono contraddistinti da una intelligente vena ironica e da una ricerca sonora personale che esalta una una poetica del frammento, della descrizione di immagini e degli stati d’animo. Testi scanzonati e canzonatori, che tornano a rimbrottare sulla vacuità del presente col sorriso sulle labbra. (posto unico 18 euro)

 

georgebenson.jpg15 luglio : George Benson
Arriva al Parco della Musica uno dei più raffinati ed eleganti chitarristi della scena mondiale: George Benson. Musicista statunitense, ha cominciato la propria carriera all’età di 21 anni come chitarrista jazz ed è noto presso il grande pubblico soprattutto come cantante di musica pop e R&B. (biglietti da 30 a 50 euro)

 

deus.jpg16 luglio : i dEUS
a due mesi dall’uscita del loro quinto album “Vantage Point”, una delle band più rappresentative dell’indie rock internazionale. (posto unico 15 euro)

 

caetano-veloso.JPG17 luglio : Caetano Veloso  
Il 17 luglio salirà sul palco della Cavea un’altra star internazionale, questa volta proveniente dal Brasile e amatissima dal pubblico italiano: è Caetano Veloso che canterà le sue splendide canzoni da solo, voce e chitarra. Caetano Veloso non è solamente compositore, cantante, chitarrista, scrittore e militante politico: è un’artista completo e una vera e propria autorità nel suo paese. Il suo rapporto con l’Italia è molto profondo, nel 1990 ha ricevuto il Premio Tenco, nel 1997 viene invitato a partecipare all’omaggio a Federico Fellini e Giulietta Masina, nel 2000 partecipa in Italia all’evento “Pavarotti and Friends”. Nel 2004 ha scritto per Michelangelo Antonioni la colonna sonora del film “Eros”. (biglietti da 35 a 60 euro)

 

rufus.jpg18 luglio : Rufus Wainwright
star internazionale, il cantautore Rufus Wainwright interpreterà in solo con pianoforte e chitarra i suoi brani più celebri. Il suo talento è stato riconosciuto ampiamente da artisti come Elton John, Morrissey, John Mayer e Sting. (biglietti da 15 a 20 euro)

 

gary-burton.jpg19 luglio:  Gary Burton Quartet
Una serata all’insegna della grande musica jazz con quattro colossi che daranno nuovamente vita a uno dei progetti più innovativi della storia del jazz, un “megagruppo” formato da Pat Metheny, Gary Burton, Steve Swallow e Antonio Sanchez.  (biglietti da 25 a 45 euro)

 

brad_mehldau_trio.jpg20 luglio : Brad Mehldau Trio  
una delle formazioni jazz più sorprendenti degli ultimi anni: il trio del pianista Brad Mehldau, erede del grande Bill Evans e celebre per le sue interpretazioni di standard del jazz e delle musiche di Radiohead, Beatles, Nick Drake.(biglietti da 15 a 20 euro)

 

niro.JPG21 luglio : The Niro e i Radiodervish
Un doppio concerto all’insegna della grande musica. Nella prima parte si esibirà il cantautore romano Davide Combusti in arte The Niro, giovane talento già conosciuto e apprezzato a livello internazionale; nella seconda parte saliranno sul palco della Cavea i Radiodervish, una delle più importanti formazioni di world music d’Europa. (posto unico 12 euro)

 

afterhours.jpg24 luglio : the Afterhours
una band di culto del rock indipendente italiano, gli Afterhours, per presentare il loro nuovo e originale lavoro dall’inquietante titolo “I milanesi ammazzano il sabato”, che crea un gioco di parole e un doppio senso fra il significato originale e come i milanesi impieghino il proprio tempo libero.
“I milanesi ammazzano il sabato” è un disco “avventuroso”, che riprende la voglia di giocare della band; concepito in un momento di grandi cambiamenti per la band è un disco “schizofrenico”, con brani molto diversi tra loro. (posto unico 20 euro)

 

bjork.jpg25 luglio : Björk
A sette anni di distanza dalla sua ultima esibizione romana, torna Björk, la cantante islandese che si esibirà proponendo i brani del suo nuovo album, “Volta”, con il quale l’artista ritorna al sound più energico degli esordi, con una particolare attenzione ai testi e a temi politici. (biglietti da 60 a 120 euro)

 

leonard-cohen.png28 luglio: Leonard Cohen
Dopo 15 anni di assenza dai palchi Leonard Cohen ha deciso di tornare sulle scene nella consapevolezza, a settantaquattro anni, di avere ancora qualcosa da dare e da dire ai suoi cultori, forte del fatto che nei decenni scorsi la sua musica, le sue parole e la sua voce calda, profonda e rugosa non hanno avuto confini se non quelli della passione e del turbamento che suscitavano in chi lo ascoltava. Generazioni intere, fin dall’uscita negli anni ‘60 di “Suzanne”, la prima sua ballata folk, lo hanno amato, denigrato ma comunque ascoltato in silenzio per recitare i suoi versi perché innanzitutto Leonard Cohen è un poeta prestato alla musica, dalla vita sregolata perennemente in bilico tra desiderio e rinuncia, santità e perdizione, ma sempre riservata, mai sbattuta sui giornali. Leonard Cohen ha avuto la sua consacrazione internazionale agli inizi degli anni sessanta e fino ad oggi ha pubblicato decine di album, considerati dei classici della musica mondiale, influenzando nel tempo numerosi artisti di fama, anche Fabrizio De André l’ha tradotto e cantato. (biglietti da 60 a 120 euro)

 

paul-simon.jpg29 luglio : Paul Simon
Paul Simon, nato nell’Ottobre del 1941,è uno dei più celebri cantautori rock statunitensi, membro dello storico e famosissimo duo Simon & Garfunkel i cui brani sono state le colonne sonore di intere generazioni non solo negli Stati Uniti ma nel mondo intero. Nel 2007 Paul Simon ha vinto il primo “Annual Library of Congress Gershwin Prize for Popular Song”, il nuovo prestigioso premio che porta il nome di George e Ira Gershwin e che viene dato annualmente ai compositori o agli artisti provenienti dalla popular music che hanno profondamente e positivamente influenzato il mondo di oggi. (biglietti da 40 a 60 euro)

 

giovanni-allevi.jpg30 luglio : Giovanni Allevi al pianoforte
Dopo il grande successo del concerto di febbraio, torna al Parco della Musica Giovanni Allevi con “Allevilive”, dal titolo dell’ultimo album. Diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia e in Composizione con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e laureato con lode in Filosofia con la tesi “Il vuoto nella Fisica Contemporanea”, Giovanni Allevi rielabora la tradizione classica europea aprendola alle nuove tendenze pop e contemporanee. Con “Allevilive” (30.000 copie vendute), “Joy” (100.000 copie vendute) e “No Concept” (70.000 copie vendute) Allevi è presente nella classifica Fimi/Nielsen dei dischi più venduti in Italia. (biglietti da 25 a 35 euro)

 

lugliosuonabene2.JPG

 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Cerco disperatamente 2 biglietti per il concerto di Daniele Silvestri all’auditorium del 7 luglio 2008. Vi prego, se potete aiutatemi.

    michela ,00191, Roma.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome