Home ATTUALITÀ XX Municipio: salviamo il Consiglio dei Giovani

XX Municipio: salviamo il Consiglio dei Giovani

giovani.jpgAnnunciato a Luglio 2007 il Consiglio dei Giovani del XX Municipio doveva essere eletto ad Ottobre ma poi, per motivi di allineamento con analoghe iniziative della Regione Lazio, fu fatto slittare a Marzo 2008. L’iniziativa porterà i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 25 anni ad eleggere una consulta giovanile municipale dotata di reali poteri quali la promozione di attività culturali, la possibilità di presentare proposte di risoluzione e quella di esprimere un parere vincolante su tutti i provvedimenti adottati dal Municipio in ambito giovanile. Si tratta quindi di una seria iniziativa che renderà i giovani non più spettatori della cosa pubblica ma attori e protagonisti.Una seria iniziativa, lo ribadiamo, che noi salutammo con grande entusiasmo in quanto in assoluta sintonia con la nostra campagna in20amoci un XX migliore. Ma ora abbiamo un timore….

In previsione della inovviabile sfrenata campagna elettorale che ci attende – anche per quanto riguarda il XX Municipio – temiamo che qualcuno stia già pensando di rinviare le elezioni del Consiglio dei Giovani in attesa del nuovo scenario politico che potrebbe profilarsi nella sala Consiglio di via Sabotino.

Con tutta la nostra forza chiediamo di tenere lontano questo nuovo istituto dalle manovre politiche. I giovani che si candideranno ed i giovani che andranno ad eleggerli lo faranno senza indossare alcuna casacca e senza alcuna tessera in tasca, perché deluderli contaminandone l’idealismo con il quale intendevano avvicinarsi a questa nuova esperienza ?

Al Presidente del XX Municipio, alla Giunta, al Consiglio chiediamo: le elezioni del Consiglio dei Giovani erano previste per il prossimo Marzo, che si tengano il prossimo Marzo. Siate, per cortesia, coerenti.

Visita la nostra pagina di Facebook

11 COMMENTI

  1. Un’altra elezione? Io personalmente direi di rinviare un po’ le elezioni.
    Anche perchè, forse sarò cinico, ma questo consiglio dei giovani non avrà veri poteri.
    Potrà commentare le decisioni del Consiglio Municipale.
    Che è ben diverso.
    Diciamo che per come la vedo io, può essere un modo per avvicinare i giovani alla politica, ma se pensiamo che alcuni consiglieri municipali sono molto giovani…

    Infine vorrei ricordare che le liste sarebbero state presentate dai partiti politici di destra e di sinistra, magari sotto altro nome (come successo in altre parti d’Italia.

    Pensiamo alle numerose importanti elezioni che ci aspettano ad aprile (5 schede in una volta sola non sono poche) e appena calmate le acque rilanciamo l’iniziativa (sempre che si fermi ovviamente!)

  2. Il Consiglio dei Giovani è una iniziativa della Regione Lazio, pertanto è la Regione che deve essere coerente e comunicarci se è intenzionata a portare avanti il progetto!
    Proprio la scorsa settimana ho scritto una e-mail al Responsabile per le Politiche in favore dei Giovani della Regione per avere notizie in merito.
    ….aspettiamo fiduciosi!
    Simone Ariola Consigliere A.N. Municipio Roma XX
    338/2750564 simoneariola@tiscali.it

  3. Le elezioni saranno probabilmente rinviate a causa del prossimo scioglimento del consiglio comunale.
    A Pierluigi consiglio di andarsi a leggere il regolamento prima di parlare di cose che non conosce. La possibilità di presentare proposte di risoluzione e la disponibilità economica di cui dovrebbe godere questo istituto si inseriscono nel solco dei reali poteri e non della mera rapresentanza.
    Un abbraccio

  4. Caro scoppola io parlo di cose che conosco, non si preoccupi.
    Prima di tutto la proposta di risoluzione è appunto una proposta.
    Secondo io facevo anche leva sul fatto che ci sono già giovani consiglieri eletti nel XX Municipio, per cui non vedo così tanto questa necessità del consiglio dei giovani.
    Aggiungo un altro motivo: ma se già ora il Municipio non ha grandi poteri, perchè istituire un altro consiglio ancora con meno poteri?
    E le assicuro sono giovane, tant’è che pensavo addirittura di candidarmi, ma non credo che lo farò a conti fatti.

  5. Pierluigi, consentimi, il tuo argomentare è un po’ “miope” perchè affermi che in Consiglio dei Giovani non serve perchè in Municipio oggi c’è già una manciata di consiglieri giovani (non giovanissimi però, siamo intorno ai 25 anni): ma le consigliature sono forse eterne ? e se la prossima, che voteremo fra 3 mesi, uscisse dalle urne composta solo da cinquantenni ??
    Ti chiedi poi, scetticamente, a che servirà il consiglio dei giovani. E’ come chiedersi a cosa serva, in una scuola, il consiglio di classe, il consiglio d’istituto : servono a ad avvicinare i giovani all’assunzione di responsabilità, alla presa d’atto della vita reale, all’affrontare i problemi di una comunità, a saper prendere una decisione che coinvolga un gruppo, picolo o grande che sia.
    Ecco, il Consiglio dei Giovani servirà ad avvicinare i giovani, i quindicenni, i diciottenni, alla gestione della cosa pubblica, servirà a farne cittadini responsabili.
    Ti par poco ?
    Che ben venga, non fatelo morire prima ancora che sia nato.

  6. Claudio carissimo, è tanto che non ci vediamo ed entrambi forse sappaimo il motivo…francamente….abbiamo perso molto.
    Comunque colgo l occasione per sottolinere quanto la presenza dei giovani sia fondamentale all interno di una comunità…ormai viviamo in una italia di ” grandi” dove le idee vanno avanti ma dove chi è al potere e inevitabilmente ” cresce” rimane fermo. Credo che qualche spiraglio ad una classe di giovani con voglia di fare non ci farebbe male anzi…forse sarei d accordo invece con il farli seguire poi da chi..per età..per ruolo e forse anche per prepotenza a qualche esperienza in più. Colgo l occasione per sottolineare che mi candiderò alle prossime elezioni…e che già da venerdi prossimo comincerò con la nuova associazione un primo incontro di beneficenza presso il rerè. Forse comincia un nuovo capitolo…che ne dici…riproviamo insieme sul blog? baci e abbracci…sono aperto al dibattito

  7. Caro Francesco,

    tu sai come la penso…
    il Consiglio dei giovani sarà la solita scatola vuota… un po’ come il consigliere aggiunto…. tanto fumo e niente arrosto…

  8. Gentile Pierluigi,
    perdonami nuovamente, ma come avevo intuito parli di cose che non conosci.
    Nel tuo intervento parli di proposta di risoluzione, mentre qua stiamo parlando si delibera, cioè di un atto esecutivo dalla portata nettamente diversa rispetto ad una risoluzione.
    Seconda cosa parli di proposta, non sapendo che quella di cui parli non è più una proposta in quanto è stata approvata dal consiglio municipale, passando quindi dalla tipologia “proposta” alla tipologia “delibera approavata”.
    Terzo: il consiglio ha poteri e disponibilità ecomonica di 8000 euro. non sarà tanto, ma non è neanche poco.
    Detto questo presumo che il consiglio non si farà perchè le elezioni previste per marzo cadono con la caduta del consiglio comunale. Personalmente credo in questo progetto e trovo fastidioso venire criticato da chi ha non ha cognizione di causa.
    Accetto ogni tipo di critica, ma che almeno ci si documenti prima di esporle.
    Un abbraccio

  9. Mi si continua a dare del “non informato”, “non documentato”…
    Allora, caro consigliere Scoppola.
    Secondo lei il “Regolamento del Consiglio Municipale dei Giovani” che cos’è?
    Non ci si dovrebbe basare su quello?

    Articolo 2, comma 2
    Il Consiglio dei giovani ha facoltà di:
    a) presentare proposte di risoluzione e di deliberazione al Consiglio Municipale e alla Giunta su ogni materia che presenti specifico interesse per i giovani.
    b) presentare ordini del giorno al Consiglio Municipale su qualsiasi altro argomento di suo interesse.

    Articolo 2, comma 3-4
    “…. non vincolante….”

    Ossia può fare questo e quest’altro, ma è tutto campato in aria.

    Lei dice che ha 8.000 euro, ma per cosa? (oltre al fatto che questo non compare nel regolamento, lei è in politica, io no)

    Le riassumo il mio pensiero.
    Appena saputo dell’idea ho detto “che bello, mi candido”.
    Avendo letto poi il regolamento, averne parlato con alcuni eletti e non ho capito che non è niente di che.
    Certo può far avvicinare i giovani alla politica (io senza farla già ne sono vicino), ma alla fine non è altro che un modo per far aggregare giovani di idee differenti.
    Se la mettiamo su questi termini è diverso.
    Chissà, magari alla fine mi candiderò ugualmente per provare questa esperienza. 😉
    Saluti.

  10. Mi risponde oggi il Responsabile delle Politiche in favore dei Giovani della Regione Lazio comunicandomi che a causa dello scioglimento del Consiglio Comunale e quindi di tutti i municipi di Roma non si faranno le elezioni per il Consiglio dei Giovani. Mi comunica inoltre che probabilmente saranno indette nel mese di ottobre prossimo. Ad oggi gli unici Municipi ad aver aderito all’iniziativa sono il VI, il X, il XVII e il XX.
    Cordiali saluti, Simone Ariola.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome