Home ARTE E CULTURA “Alice: chi l’ha vista?” sogni ed emozioni a Ponte Milvio

“Alice: chi l’ha vista?” sogni ed emozioni a Ponte Milvio

alice chi l'ha vista
Galvanica Bruni

Se vi siete persi entrambe le rappresentazioni, ieri 29 maggio e l’altro ieri, ve lo raccontiamo noi.

Nel Teatro dell’oratorio di Ponte Milvio, (gremito come mai), scritto e diretto da Andrea Giovannini  e Alice Giusti, lo spettacolo “Alice: chi l’ha vista?” ci ha trasportati in uno scenario legato ai sogni e alle emozioni.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Gli amici di Mya, in un mondo all’insegna dell’inclusione totale, in cui un’Alice inedita, un Bianconiglio scoppiettante, un Cappellaio Matto di tutto rispetto, le ballerine e tanti altri personaggi, si susseguono tra balli (coreografie di Patrizio Bonifazi) e musiche coinvolgenti, condividendo le loro storie.

Partecipiamo come pubblico nella “ricerca” di Alice. La scenografia è bella e colorata; le ombre ci fanno tornare bambini.

Il gruppo include persone con disabilità (gli Amici di Mya, gli attori), professionisti, giovani, volontari, appassionati, mamme e papà, amici, studenti. Ci hanno ricordato che i sogni possono essere realizzati in mondo inclusivo per tutti.

Queste due serate sono state anche un punto di incontro nel territorio per i residenti del luogo e hanno visto la partecipazione di Tatiana Marchisio e Agnese Rollo, assessore alla Cultura la prima, e alle Politiche Sociali la seconda, del Municipio XV.

Giuliana Pallotta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome