Home ATTUALITÀ ‘Inviato a giudizio’ di Paolo Pinna Parpaglia. Legal thriller all’italiana

    ‘Inviato a giudizio’ di Paolo Pinna Parpaglia. Legal thriller all’italiana

    libro cibo mente
    ArsBiomedica

    In attesa di leggere le altre opere dell’autore, Paolo Pinna Parpaglia, cinquantenne avvocato cagliaritano, ci piace segnalare “Inviato a giudizio”, un romanzo dal titolo che con un indovinato gioco di parole coniuga l’aspetto giornalistico con quello legale di un’aula di tribunale.

    Un giallo, anzi, meglio, un ‘legal thriller’ all’italiana ambientato in una cittadina di periferia dove Giovanna Mameli, giornalista neoassunta dal “Corriere”, viene inviata a occupare un posto vacante nella locale redazione. Qui conosce Giulio Costa, un brillante avvocato che le è subito d’aiuto per capire come muoversi nell’ambiente giudiziario.

    Continua a leggere sotto l‘annuncio

    Quando, poco tempo dopo, l’avvocato Costa è costretto a prendere le difese di Nicola Piavan, un tossicodipendente pregiudicato, accusato dell’omicidio di un’anziana, Giovanna decide di affiancarlo nelle indagini.

    A puntare il dito contro Piavan sono due complici entrati con lui nella villa della vittima, che però si dichiarano estranei all’omicidio. Mentre Giulio ingaggia una lotta senza quartiere per smontare le tesi dell’accusa, che sembrano inossidabili, Giovanna conduce la sua personale inchiesta, convincendosi che Piavan sia stato incastrato. Ma come dimostrare la sua innocenza?

    Di questo romanzo non si può che parlar bene. il testo scorre velocemente, si fa leggere in modo fluido e la storia è accattivante, di quelle che non vedi l’ora di arrivare alle ultime pagine per capire come finisce.

    Molto ben caratterizzati i personaggi, stringati e senza fronzoli i dialoghi, molto realistiche le ambientazioni nell’aula di tribunale. Il finale? Imprevedibile. Un libro da leggere tutto d’un fiato.

    Le altre nostre recensioni

    Libri per lei e libri per lui recensiti da noi

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome