Home CRONACA Coltellate a romanisti dopo il derby, arrestati quattro tifosi laziali

Coltellate a romanisti dopo il derby, arrestati quattro tifosi laziali

polizia-arresto
immagine di repertorio
ArsBiomedica

Quattro tifosi appartenenti al contesto ultras della Lazio arrestati questa mattina dalla Digos, su mandato della Procura, con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate.

I fatti per cui sono accusati risalgono allo scorso 10 gennaio quando al termine del derby di Coppa Italia Lazio – Roma, nei locali del Clover Pub di viale Angelico, a due passi da Piazzale Maresciallo Giardino, si verificò una violenta aggressione da parte di un gruppo di tifosi nei confronti dei clienti del locale. A terra rimasero due giovani tifosi romanisti feriti con coltellate e ricoverati con prognosi di 40 giorni l’uno e 30 l’altro.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Le indagini attivate dalla DIGOS, basate essenzialmente sull’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, hanno consentito di ricostruire esattamente il percorso degli aggressori, circa sette, che dopo essersi radunati a un centinaio di metri dal Clover Pub, lo hanno raggiunto, hanno compiuto il raid e poi si sono allontanati di corsa su viale Angelico.

Ulteriori indagini basate sull’analisi dei dati di traffico telefonico della zona interessata e sulla  comparazione di immagini, hanno permesso alla Polizia di acquisire altri riscontri circa il coinvolgimento dei quattro tifosi laziali che questa mattina sono stati arrestati.

Per tre di loro, il GIP ha disposto gli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico mentre per il quarto il divieto di dimora nel comune di Roma limitatamente al I e al II Municipio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome