Home TEMPO LIBERO “Conversazioni dopo un funerale” sul palco del Parioli

“Conversazioni dopo un funerale” sul palco del Parioli

conversazioni dopo un funerale_regia di filippo gentile
Galvanica Bruni

Sarà in scena in prima nazionale al Teatro Parioli il 7 e 8 maggioConversazioni dopo un funerale, di Yasmina Reza. Sul palco Simone Guaranì, Andrea Ottavi, Andrea Venditti, Francesca Antonucci, Valeria Zazzaretta, Lucia Rossi. La regia è di Filippo Gentile.

Simon Weinberg è morto. Una mattina di novembre viene sepolto nella tenuta di famiglia, secondo le sue ultime volontà. Il giorno del funerale, i tre figli si ritrovano nella tenuta di famiglia, per celebrare il rito. Insieme a loro lo zio, la sua nuova moglie e l’ex compagna di uno dei fratelli. Conversazioni dopo un funerale si svolge in quel tempo sospeso tra liturgia dell’assenza e celebrazione della vita. Ed è proprio in quella sottile intercapedine tra i due stati d’animo, che si vanno a risvegliare conflitti laten­ti, antiche gelosie, dolori e rancori la cui rimozione ha provocato piaghe mai rimarginate. Il velo sui segreti di famiglia si solleva a poco a poco davanti agli occhi dello spettatore, fino alla catarsi.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Yasmina Reza esordisce a Teatro con questo testo, che le vale ben presto il Premio Molière come miglior autrice. Una grande capacità di far intuire allo spetta­tore, mediante gesti minimi e scambi di occhiate, gli stati d’animo dei personaggi e le dinamiche che si stabiliscono tra loro, Come si può intuire dal titolo, Conversazioni dopo un funerale riunisce il tragico e il comico, il serio e il frivolo, la morte e l’amore, la parola e il silenzio. Un testo dal quale viene cestinato tutto il superfluo, quel superfluo che l’autrice non aveva mai amato. Un ritmo preciso e delineato da pochi elementi come le pause o il buio. Nella parola di Yasmina Reza troviamo la grande capacità di far intuire allo spetta­tore gli stati d’animo dei personaggi, e le dinamiche che si stabiliscono tra loro, mediante gesti piccoli o scambi di sguardi; e poi la grande capacità di incastonare alla perfezione tutti i pezzi, innescando abilmente l’intreccio tra il registro comico e quello tragico.

Orario spettacoli
Martedì 7 e mercoledì 8 maggio alle 21

biglietteria
Via Giosuè Borsi 20 – mail biglietteria@ilparioli.it  – telefono 06 5434851
è possibile acquistare i biglietti anche telefonicamente con carta di credito, oppure online sul sito di Vivaticket
Previste riduzioni agli under 26 e over 65 ad esclusione del weekend e dei giorni festivi e prefestivi.

parcheggi convenzionati
Parioli Garage – Viale Parioli 162 e Garage Parioli 2000 – Viale Parioli 11/c

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome