Home TEMPO LIBERO Nudum, il nudo nell’arte contemporanea a Tomba di Nerone

Nudum, il nudo nell’arte contemporanea a Tomba di Nerone

Venere di Willendorf
ArsBiomedica

Un viaggio attraverso l’evoluzione storica e artistica della rappresentazione del corpo umano.

È quel che promette la Galleria Studio CiCo annunciando per domenica 7 aprile l’inaugurazione alle 12 della mostra “Nudum” che, curata dall’artista e gallerista Cinzia Cotellessa con la partecipazione del critico d’arte Pietro Zanetov e le letture poetiche di Maura Boncristiani si terrà in via Gallese 8, zona Tomba di Nerone, sulla Cassia.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

La mostra, una collettiva di arte contemporanea, esplorerà la continua presenza del nudo artistico nella storia dell’arte, da opere preistoriche come la Venere di Willendorf fino all’odierna interpretazione dell’armonia del corpo umano.

“Attraverso il percorso cronologico che abbraccia l’antichità classica, il Rinascimento, l’Impressionismo, fino ai giorni nostri – spiega Cinzia Cotellessa – la mostra riflette sull’essenza della nudità come punto di incontro tra natura e cielo, ideale e reale, carnale e spirituale”.

A esporre le loro opere saranno gli artisti Alicandri anaRebis, Bacci, Bisozzi, Cocchiara, Cotellessa, Ess.Enza, Galofaro, Gentile, Guarino, Imiklis, Koozma, La Rocca, Luciani-Fulbright, Maccari, Maresti, Mastropino, Morello, Stile, Tanino, Testa, Valentini.

L’esposizione avrà una durata di 15 giorni in orario 12-19.30 (escluso festivi) e terminerà il 21 aprile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome