Home ATTUALITÀ Officina Pasolini, Peschiaroli (FI XV): “Nessuno vuole chiuderla”

Officina Pasolini, Peschiaroli (FI XV): “Nessuno vuole chiuderla”

officina-pasolini
ArsBiomedica

“Nessuno vuole chiudere Officina Pasolini. Anzi con il nuovo progetto avrà spazi ancora più grandi e funzionali per la sua attività”.

Così dichiara Stefano Peschiaroli, consigliere Forza Italia in XV Municipio, a margine del Consiglio straordinario municipale tenutosi martedì 5 marzo e a commento della nota della maggioranza diffusa al termine dello stesso.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“Officina Pasolini non ha un riconoscimento giuridico, cosa che invece avrà una volta terminati i lavori e si sarà trasferita nella palazzina B dell’ex Civis. Non si può restare nella situazione attuale perché le strutture non sono a norma e versano in condizioni precarie. Non c’è sicurezza per chi vive quegli spazi. Motivo per il quale era impensabile riaprire i dormitori nello studentato. Da ricordare – continua Peschiaroli – che nel 2019 gli studenti che dormivano lì erano solo 19, quindi c’era anche carenza di domanda. Oggi durante il Consiglio ho anticipato che con la Regione Lazio è già stata trovata una soluzione alternativa per i dormitori presso tre padiglioni del complesso del Santa Maria della Pietà (ndr, sulla Trionfale). Area anche più funzionale per la presenza della vicina linea ferroviaria. Il nostro territorio è carente sul fronte del trasporto pubblico”.

“Per il consiglio straordinario di oggi – sostiene ancora il consigliere FI – se si fosse realmente voluto avere un confronto, il Municipio avrebbe dovuto invitare anche Ministero degli esteri e la società Sport e Salute. La vera domanda è: perché questo consiglio a carattere straordinario non è stato convocato a marzo del 2022 quando è stato siglato l’accordo per la cessione degli spazi con Zingaretti presidente Regione Lazio e Di Maio ministro degli esteri? Noi ci eravamo già insediati dall’autunno 2021”.

“Spero quindi – conclude Peschiaroli – che la sinistra al governo del Municipio non strumentalizzi la vicenda e spero che il Municipio continui a partecipare al tavolo di lavoro coordinato del Ministero degli Esteri per arrivare ad una soluzione condivisa.”

Nei seguenti articoli tutti i dettagli della vicenda

Riflettori accesi sulla vicenda Officina Pasolini ed ex-Civis

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome