Home ATTUALITÀ Ponte Milvio, “Opportunità di Prevenire” domenica 15 ottobre

Ponte Milvio, “Opportunità di Prevenire” domenica 15 ottobre

La guarigione è una questione di tempo, ma a volte è anche una questione di opportunità (Ippocrate)

prevenzione-donna
Roma Nord: I Quartieri Emergenti e Le Opportunità da Non Perdere

Domenica 15 ottobre, per il mese della Prevenzione, si terrà a Ponte Milvio l’evento Opportunità di Prevenire, organizzato dall’ASP Qualamano e CSD servizi, in collaborazione con Salute Donna ODV e Croce Rossa Italiana e con il patrocinio gratuito del XV Municipio.

Sarà una giornata ricca di appuntamenti tra visite gratuite di prevenzione senologica e nutrizionale, raccolta sangue, dimostrazioni di soccorso medico, manifestazione auto d’epoca del Fiat Club 500 Italia e inaugurazione della mostra fotografica Carpe Diem realizzata dai pazienti oncologici del Fatebenefratelli San Pietro.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

“C’è un mondo che studia e lavora per la sopravvivenza dei malati di cancro, quel mondo è la nostra speranza per avere cure sempre più personalizzate e innovative in qualsiasi fase della malattia e in qualsiasi organo del nostro corpo. Oltre alla ricerca, la prevenzione gioca un ruolo fondamentale, poiché arrivare presto e prima che il cancro faccia danni salva la vita e molte pazienti lo possono testimoniare”, ci spiega Maria Grazia Di Ascenzo, responsabile della sezione Roma di Salute Donna ODV.

“Prevenzione è – aggiunge – non fumare, alimentarsi in modo corretto, non abusare con gli alcolici, fare sport e movimento, aderire agli screening, e una volta all’anno fare check-up su misura. In questo mese di sensibilità mediatica Salute Donna vuole come sempre esserci concretamente offrendo una visita al seno gratuita a tutte le donne e consulenze nutrizionali a tutta la popolazione”.

Il programma della giornata

Gli stand di Salute Donna Onlus e Croce Rossa Italiana saranno allestiti nel piazzale di Ponte Milvio, prima della pista ciclabile.

Nelle prime ore della mattinata di domenica, ossia dalle 7.45 alle 11.45, sarà possibile donare il sangue allo stand della CRI; si consiglia di prendere appuntamento contattando il 3207852962 oppure scrivendo a donazionedangue@criroma15.it.

A seguire, dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 17, si potrà assistere e partecipare a dimostrazioni di massaggio cardiaco e manovre di disostruzione.

Dalle 9.00 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, ci si potrà sottoporre a una visita senologica, ossia un esame clinico della mammella ed include anche il controllo delle cavità ascellari, per individuare eventuali linfonodi ingrossati (non sono previste ecografie o mammografie), e sarà possibile usufruire di consulenze nutrizionali per un corretto stile di vita alimentare e un supporto nutrizionale finalizzato al miglioramento dello stato di salute, a un’armonia con il cibo e con il proprio corpo, in base ai principi di sicurezza alimentare. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 351-8670803 oppure la mail sezioneroma@salutedonnaonlus.it.
Si consiglia di prenotare, ma saranno ammesse richieste nella giornata dell’evento fino a esaurimento posti.

Per l’occasione, sfileranno circa trenta auto d’epoca del Fiat Club 500 Italia, che sarà possibile vedere esposte al parcheggio di largo Maresciallo Diaz dalle 9 alle 12.30.
I referenti del club saranno a disposizione di tutti per dare informazioni riguardo le vetture storiche e le attività del club.

Infine, alle 9 sarà aperta al pubblico la mostra fotografica Carpe Diem, a cura di Stefano Casadio, nelle sale della Torretta Valadier. Le opere esposte sono il frutto del corso fotografico svolto da Casadio e organizzato da Salute Donna ODV in collaborazione con il servizio Psicologia dell’Ospedale e l’APS “La Cura si fa Arte”.

Carpe Diem alla Torretta Valadier

Riapre quindi al pubblico, anche se solo per questa mostra, la Torretta Valadier di Ponte Milvio. Al suo interno, fino al 22 ottobre, si potranno ammirare gratuitamente 50 opere fotografiche con diversi soggetti e diverse misure, realizzate da un gruppo di 15 artisti che hanno dato forma ai loro sguardi e alle loro riflessioni attraverso la macchina fotografica.

Gli autori delle fotografie sono pazienti oncologici, psicologi e volontari che hanno partecipato ai corsi di fotografia presso l’Ospedale San Pietro di via Cassia, ideati da Salute Donna Onlus e tenuti da Stefano Casadio, fotografo professionista e curatore della mostra. Le lezioni avevano l’obiettivo di insegnare ai malati oncologici e alle persone loro vicine le tecniche base dell’arte fotografica avvalendosi di un affiancamento terapeutico.

Tutte le opere sono accompagnate da testi scritti dagli stessi autori. Come didascalie, espliciteranno le emozioni date dal nuovo modo di osservare il mondo, dalla ricerca di equilibrio e dalla forza di affrontare la malattia sentendosi parte di un gruppo.

“Una buona foto – sottolinea Casadio – ha il potere di comunicare, di lasciare allo spettatore il ricordo nel tempo di quell’immagine. Tanto più una foto ha forza visiva, tanto più è una buona foto, anche se tecnicamente sbagliata. Il risultato più significativo del progetto Carpe Diem è l’accrescimento della personale esperienza e della conoscenza fotografica ottenendo dei migliori risultati non casuali grazie allo studio ed al confronto con gli altri”.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome