Home CRONACA L’isola che non c’era a La Storta non ci sarà

L’isola che non c’era a La Storta non ci sarà

no-giovani
ArsBiomedica

Nella primavera del 2023 la Giunta Capitolina ha deciso di realizzare per il secondo anno consecutivo “L’isola che non c’era”, un’iniziativa finalizzata alla promozione di attività socio-culturali realizzate da giovani under 35 in tutti i municipi della capitale. 

L’obiettivo è creare, durante l’estate, momenti di aggregazione socio-culturale realizzati da giovani e dedicati ai giovani, anche per contrastare il fenomeno della mala movida, rivitalizzare il tessuto urbano cittadino e rilanciare la vita di quartiere.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Il miglior progetto presentato in ognuno dei 15 Municipi viene sostenuto attraverso l’esenzione del pagamento del canone per l’occupazione di suolo pubblico, un contributo economico (fino a 15mila euro) e campagne di comunicazione attraverso i canali capitolini istituzionali.

A Roma Nord, l’area in cui realizzare “l’isola che non c’era” – ovviamente su input del Municipio XV – era caduta per la seconda volta consecutiva su via Tieri, a La Storta.

Ma là, purtroppo, l’isola che non c’era non ci sarà: come già avvenuto nel 2022 (salvo poi ripescaggio last minute) nessun progetto è stato presentato per via Tieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Non credo si possa incolpare il Comitato che operosamente cura la possibile, autonoma manutenzione. Certo l’area sarebbe ospitale, ma molti residenti operano la pratica della lamentazione a prescindere e lamentando lamentando bloccano qualsiasi iniziativa sociale. Spero cambino atteggiamento in modo che associazioni o enti possano donarci nuove attività e spazi ludici e aggregativi in zona.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome