Home AMBIENTE Largo Sperlonga merita maggiore attenzione

Largo Sperlonga merita maggiore attenzione

LARGO-SPERLONGA
Galvanica Bruni

Che da anni Roma sia una città poco pulita non è una novità; le immagini – tanto per fare un esempio – delle aiuole sporche e trasandate vicino al Colosseo, uno dei monumenti più visitati al mondo, lo confermano. Ma la sporcizia ancorché cronica non può essere tollerata soprattutto dove la densità abitativa è elevata e gli spazi contenuti.

E’ il caso di Largo Sperlonga – e non è la prima volta che lo evidenziamo – una piazzetta sporca e disordinata che meriterebbe maggiore attenzione.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Ma non si dica che lì è tutta colpa dell’AMA, il problema di questo angolo di Roma Nord, posizionato lungo Via Ischia di Castro poco prima dell’inizio di Via Germana Stefanini, è più complesso: uno spazio isolato su cui grava una popolazione numerosa e che richiederebbe da parte delle istituzioni controlli e interventi periodici per mantenere le condizioni ambientali a un livello di decenza.

Tralasciando le condizioni della pensilina del bus ancora senza copertura dopo 4 anni e l’alta vegetazione che cresce attorno alla fermata, a impressionare  è la quantità di detriti accatastati ai suoi bordi con vecchi mobili gettati e abbandonati in terra che coprono in parte la vecchia tabella che parla di una ristrutturazione del Largo (ma sono passati 20 anni). E oltre a detriti e vecchi mobili anche rifiuti, abiti e scarpe prelevate dai cassonetti e poi lasciate a terra.

Può darsi che il luogo sia per le sue caratteristiche “problematico” ma questa non può essere una giustificazione per mantenerlo in condizioni di degrado.

E’ di questi giorni l’allarme dell’Ordine dei Medici che, con l’approssimarsi dell’estate, teme possibili conseguenze sanitarie sulla popolazione e in modo particolare sui bambini e anziani a causa della sporcizia nelle strade della capitale. Ecco, Largo Sperlonga oggi potrebbe ricadere in questa fattispecie.

Francesco Gargaglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome