Home AMBIENTE Destinazione casali Parco Volusia, cercasi proposte via mail

Destinazione casali Parco Volusia, cercasi proposte via mail

casali-parco-volusia-vista-aerea
Ottica Artigiana Carli

A Grottarossa, dopo l’apertura del secondo lotto del parco Volusia avvenuta nel dicembre 2021, l’ultima questione da risolvere resta  quella del recupero dei tre casali che insistono sul terreno della parte alta del parco, a oggi in completo stato d’abbandono.

Si tratta del complesso della villa romana di Casale Ghella, del basolato dell’antica strada romana di accesso dalla via Cassia, della villa con cisterna e della necropoli di epoca etrusca in fondo a via Bracciano. I tre casali  attualmente sono recintati per motivi di sicurezza e versano in uno stato di degrado.

Già lunedì 26 aprile 2021 il Consiglio del Municipio XV aveva votato un atto col quale si chiedeva di finanziare un bando di concorso e la progettazione per recuperare le tre strutture e renderle fruibili ai cittadini per scopi socio culturali.

La conferma che questa fosse la strada da seguire è poi arrivata lo scorso 14 aprile quando la Giunta Capitolina ha approvato la memoria riguardante la loro riqualificazione. Il progetto verrà sviluppato in stretta collaborazione con il XV Municipio e riguarderà anche le finalità d’uso dei casali.

Il percorso partecipato via mail

L’Amministrazione del XV intanto continua a muoversi sulla strada del percorso partecipato che consiste in un confronto con la collettività per raccogliere idee e contributi in merito alla destinazione funzionale di questi spazi da rigenerare.

Dopo l’incontro pubblico dello scorso 25 marzo, in questi giorni è stato reso noto che tutti gli interessati potranno inviare le loro proposte che, al netto delle opportune valutazioni tecniche da parte del Municipio, saranno di input ai progettisti incaricati.

Le proposte dovranno prevedere la destinazione funzionale dei casali, destinazione che abbia per obiettivo la dotazione ai cittadini di beni strutturali, funzionali e condivisi. Le stesse, avverte il Campidoglio, saranno presentate su base volontaria, senza alcuna pretesa di successivi riconoscimenti, anche economici, riguardo al progetto presentato.

Le proposte andranno inoltrate all’Assessorato Politiche Ambientali del Municipio XV alla mail assessoratoambiente.mun15@comune.roma.it entro e non oltre il 31 maggio 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. La mia proposta è di destinare i casali a sedi di aiuto e sostegno alla comunità dei cittadini, soprattutto nei prossimi anni di riduzione delle risorse energetiche e alimentari, creando centri di accoglienza per studenti con biblioteche scientifiche e letterari e mezzi di comunicazione via internet, proposti per l’accrescimento delle competenze e l’approfondimento della storia attuale sia scientifica che politica, e fornendo alla popolazione informazioni utili al superamento delle difficoltà a cui tutti con ridotte disponibilità finanziarie andranno incontro

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome