Home CRONACA Corso Francia, persone senza pietà estirpano ricordi

Corso Francia, persone senza pietà estirpano ricordi

spazio-gaia-camilla
Ottica Artigiana Carli

Succede a Corso Francia, dove da un anno e mezzo, la mamma di Camilla Romagnoli, la sedicenne investita e uccisa insieme alla sua amica Gaia Von Freymann la notte del 22 dicembre dal Suv di Pietro Genovese, ha adottato un piccolo spazio di terra in memoria delle due ragazze.

Un angolo da curare, dove tornare, per mettere una piantina o anche solo un piccolo ricordo. Un’aiuola dove la donna ha piantato addirittura un ulivo. Un’area appena accanto al murale che gli amici di Gaia e Camilla hanno dipinto a mano appena dopo la loro morte, per tenerle sempre con loro, e non dimenticarle mai.

Un tratto di una strada di passaggio, dove restare fermi per qualche minuto, un marciapiede che ogni giorno ricorda ai tanti passanti quanto successo quella terribile notte d’inverno.

Da qualche giorno però i vandali sono arrivati anche lì, a estirpare le piante, a rubare i ricordi.

Così la mamma di Camilla, esasperata dall’ennesimo furto, ha deciso di chiedere aiuto e supporto ai residenti di Roma Nord e due giorni fa su facebook è comparso il messaggio.
Buongiorno a tutti, mi presento –  ha scritto delicatamente la donna – sono Cristina la mamma di Camilla”. In poco tempo quelle poche righe sono rimbalzate sui social ottenendo, speriamo, l’effetto desiderato.

Ho adottato l’area accanto al murale ma ultimamente mi capita di vedere che qualche vandalo estirpa le piante per poi portarsele – scrive la mamma – “io dico il rispetto prima di tutto e poi come togliere di nuovo qualcosa a queste sfortunate ragazze”. Un gesto vile da parte di chi, evidentemente, non ha rispetto per niente e per nessuno.

Ferma la risposta dei tanti residenti del Fleming che, dopo aver letto il post di Cristina, hanno condannato il gesto e promesso di prestare attenzione e prendersi cura con lei di quell’area.

Sto scrivendo qui perché è un gruppo di quartiere e magari è più semplice far diffondere le notizie” – continua appunto la mamma di Camilla, che con l’immagine di un angioletto e un cuoricino rosso, lo stesso che raffigura le due amiche mano nella mano sul muro di Corso Francia, ringrazia.

Ludovica Panzerotto

Il 22 dicembre resterà per sempre il giorno di Gaia e Camilla

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome