Home CRONACA Ai domiciliari un 37enne di Prima Porta per bancarotta fraudolenta

Ai domiciliari un 37enne di Prima Porta per bancarotta fraudolenta

carabinieri
foto di repertorio
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

Arresti domiciliari per un 37enne gravemente indiziato del reato di bancarotta fraudolenta. L’uomo ne deve rispondere nella sua veste di amministratore di fatto di una società in concorso con l’amministratore unico della stessa, deceduto nel corso delle indagini.

A eseguire l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari sono stati i Carabinieri della stazione di Prima Porta, i quali, dopo la denuncia da parte di un cittadino che aveva ricevuto un pagamento con un assegno falso, avevano avviato un’indagine, coordinata dalla Procura, che ha consentito di raccogliere indizi su come tra il 2014 e il 2016 l’indagato avrebbe distratto, occultato e dissipato i beni della società effettuando bonifici in favore proprio e della ex moglie e prelevamenti bancomat per fini estranei alla gestione societaria.

Inoltre, secondo gli investigatori, allo scopo di danneggiare i creditori, avrebbe distrutto i libri e le altre scritture contabili della società causando un danno patrimoniale di oltre 211mila euro, corrispondente al passivo del fallimento della srl dichiarato nel dicembre 2020.

Le indagini – tuttora nelle fasi preliminari – sono state eseguite con perquisizioni locali e personali, acquisizioni e sequestri di documenti presso banche, società ed enti previdenziali, oltre a svariate consulenze in ambito tributario-fiscale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome