Home ATTUALITÀ Indagine Acos, la qualità della vita nella capitale secondo i romani

    Indagine Acos, la qualità della vita nella capitale secondo i romani

    pollice-su-giu
    Beauty journal

    Presentata il 28 febbraio in Campidoglio la XIV indagine sulla qualità della vita e dei servizi pubblici a Roma prodotta dall’ACoS, Agenzia capitolina per il controllo dei servizi pubblici.

    Realizzata a ottobre 2021, l’indagine offre una lettura dettagliata della soddisfazione o insoddisfazione dei romani su diversi aspetti della vita in città e nel proprio quartiere su igiene urbana e verde pubblico, trasporti e mobilità, servizi a rete, sociale, cultura.

    L’indagine viene eseguita annualmente su un campione estratto in modo casuale. Il campione rappresentativo, 5760 romani, è stratificato per genere, età, titolo di studio, condizione occupazionale e territorio di residenza, secondo due letture differenti: una amministrativa (15 territori municipali) e una centro/periferia. La dimensione del campione – 384 interviste per municipio poi pesate in base all’universo per ottenere le medie ponderate su Roma – è tale da garantire un’ottima significatività statistica per la città, le macro-zone e i singoli municipi.

    L’indagine in pillole

    Dall’esame dei dati emerge che è ben al di sotto della sufficienza, non arriva neanche a 5 su 10, il voto medio dei romani per quanto riguarda i servizi di pulizia stradale e raccolta dei rifiuti. I residenti della capitale assegnano 4,7 su 10 alla pulizia delle strade e 4,6 alla raccolta dei rifiuti.

    È invece vicino alla sufficienza il voto medio sul trasporto pubblico locale: i residenti della Capitale assegnano, per il 2021, un 5,7 su 10 ad autobus e tram; un 6,1 alla metro e 5,8 al servizio taxi.

    Va bene oltre la soglia della sufficienza il voto medio per quanto riguarda i servizi culturali capitolini. Il settore conferma il trend positivo di sempre su tutti gli altri servizi pubblici offerti dal Campidoglio.

    Dai dati emerge inoltre che il miglior servizio pubblico offerto dal Campidoglio è quello delle farmacie comunali. Sul campione intervistato, i residenti al servizio assegnano 7,4 su 10: è il voto medio in assoluto più alto tra tutti i servizi comunali.

    Infine, si attesta al 6,1 il voto medio relativo alla soddisfazione per la qualità della vita.La soddisfazione più bassa è espressa dal Municipio VIII (5,85). I municipi più soddisfatti sono il Municipio I (6,38), il VII (6,25) e il IV (6,22).
    Per prendere visione dei dettagli dell’indagine cliccare qui

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome