Home ATTUALITÀ Ferrovia Roma Nord, ogni giorno soppresse dalle 10 alle 30 corse

Ferrovia Roma Nord, ogni giorno soppresse dalle 10 alle 30 corse

ferrovia roma nord pendolari
Beauty journal

“La situazione della Ferrovia Roma – Civita Castellana – Viterbo, meglio nota come Ferrovia Roma Nord, sempre più drammatica. Da mesi, ogni giorno vengono soppresse dalle 10 alle 30 corse, con picchi di 50 in alcuni giorni”.

“Non è mai nota la causa, ma spesso la intuiamo: carenza di materiale rotabile? Contagi da covid19 tra il personale di guida e in stazione? Scioperi e problematiche interne? Incidenti? Tutto è rendicontato con maniacale dovizia di particolari sui nostri canali social, facebook e twitter in particolare”.

A sostenerlo è il Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord, molto attivo nel tenere accesi i riflettori sulla Ferrovia il cui stato di efficienza è andato in caduta libera negli ultimi anni. Uno stato di cose che porta sempre più pendolari ad abbandonare il treno per una più inquinante, stressante, caotica e costosa mobilità privata, con buona pace di tutti i buoni propositi regionali e governativi di incentivare la inter-modalità e la mobilità sostenibile.

 “Dal 1 luglio 2022 – ricorda il Comitato – per la gestione dovrebbe subentrare Cotral, mentre per le manutenzioni infrastrutturali Astral. Al momento, a parte i proclami dell’assessorato regionale ai trasporti, nulla di concreto si è ancora finalizzato, propedeutico al passaggio di consegne. Mancano poco più di 4 mesi. Per fortuna ANSFISA, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, ci ha tranquillizzati dicendo che i nostri treni non dovrebbero subire manutenzioni forzate come quelli della Roma Lido perchè dai documenti prodotti da Atac è tutto a posto. Li abbiamo invitati a controllare e a verificare direttamente sul campo”.

“ASTRAL ci ha dato delle tempistiche sulle gare, mentre con il Municipio XV abbiamo avuto una importante e continua interlocuzione per far ripristinare un po’ di decoro urbano in alcune stazioni, tra cui Montebello, abbandonate da anni alla sporcizia e al degrado”.

Nel frattempo, come ciliegina sulla torta, è uscito il Rapporto Pendolaria 2022 (www.pendolaria.it/presentazione-rapporto-pendolaria-2022/) che fotografa ancora una volta in maniera impietosa lo stato delle ferrovie regionali, con la Roma Nord e la Roma Lido tra le peggiori d’Italia.

“Ormai – concludono amaramente gli esponenti del Comitato – sono anni che vinciamo questo titolo di cui faremmo volentieri a meno se solo le promesse si trasformassero in fatti senza attendere le calende greche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome