Home CRONACA Furti nel cimitero Flaminio, a processo saccheggiatore di tombe

Furti nel cimitero Flaminio, a processo saccheggiatore di tombe

cimitero-flaminio
Esposizione al sole

Croci, vasi, statue, qualunque oggetto che fosse in bronzo o in ottone finiva nel suo borsone. Solo dal Cimitero Flaminio ha sottratto oltre 24 tonnellate di oggetti, dal Verano anche di più, per la precisione 26.260 chilogrammi.

Gli oggetti razziati venivano poi rivenduti a una ditta specializzata nel recupero di metalli e avrebbero reso al saccheggiatore di tombe oltre 110mila euro.

I furti sono avvenuti nel biennio 2012-2014 finché il ladro non è stato smascherato a seguito nelle numerose denunce inoltrate alle forze dell’ordine da parte dei parenti dei defunti che, oltre a veder sparire gli oggetti, trovavano anche le tombe danneggiate.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il ladro lavorava di notte, quando poteva scavalcare il muro di cinta senza essere visto. Poi, una volta all’interno, vagava alla ricerca di un oggetto interessante di cui si appropriava con l’aiuto di un piede di porco.

Una notte dopo l’altra, ora al Flaminio ora al Verano, in due anni ha totalizzato quasi 51 tonnellate di oggetti finchè non è stato preso con le mani nel sacco. In queste ore è iniziato il processo a suo carico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome