Home CRONACA Vigna Clara, Lavori piazza Jacini, “quelle caditoie non valgono niente”

Vigna Clara, Lavori piazza Jacini, “quelle caditoie non valgono niente”

“Come si sa sono in corso i lavori per il rifacimento di piazza e via Stefano Jacini, e da cittadino vorrei mostrare alcune scelte che a mio avviso sono legittimamente criticabili”.

Così scrive a VignaClarablog.it  l’architetto Ruggero Lenci spiegando che si riferisce alle caditoie da ciglio di marciapiede che sono state appena installate.

“Ebbene – sostiene – sono le più economiche in commercio, ovvero quelle che non resistono al peso di un camion. Al Celio le hanno sostituite tutte perché si erano completamente acciaccate. Almeno in piazza Jacini – conclude – sarebbe più che opportuno scegliere quelle del tipo più resistente.”

E nel dirlo allega una foto (a sinistra) delle caditoie in lamiera che sono state installate nella piazza e una foto (a destra) che definisce essere “di quelle buone, che sono invece fuse in ghisa e sono anche molto più belle”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Mi sembra che la riqualificazione di Piazza e di via Jacinni non sia stata disposta ed eseguita con il dovuto rispetto del valore artistico e urbanistico dell’insedfiamento realizzato negli anni ‘ 50 dall’Immobiliare. La Piazza è delimitata da immobili vincolati perchè firmati dai più importanti architetti dell’epoca. Anche il verde è stato progettato dall’architetta Teresa Parpagliolo che oltre al verde di piazza e via Jacini è autrice del verde del comprensorio con ingresso dal civico 5 della Piazza e dei più importanti interventi dell’epoca a Roma: tra i quali Casal Palocco l’Hilton, la RAI. L’insufficiente attenzione alle richieste dei commercianti e degli abitanti storici di Vigna Clara hanno portato solo a qualche risultato, come lo spostamento delle colonnine per le ricariche auto.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome