Home ATTUALITÀ Dal 23 luglio stop alla Roma Nord da Saxa Rubra a Flaminio

Dal 23 luglio stop alla Roma Nord da Saxa Rubra a Flaminio

stazione saxa rubra

Dal 23 luglio e fino all’8 agosto, la linea ferroviaria regionale Roma-Civita Castellana-Viterbo, meglio nota come Ferrovia Roma Nord, verrà sospesa nel tratto compreso fra la stazione Flaminio e quella di Saxa Rubra.

L’intervento, stando a quanto comunica Atac che ancora ha in gestione la linea seppur affiancata da Cotral (Compagnia Trasporti Laziali) e Astral (Azienda Strade Lazio), si rende necessario per consentire  lavori di manutenzione straordinaria dell’armamento ferroviario e rinnovo degli scambi nella stazione Acqua Acetosa.

Durante tale periodo, verranno quindi chiuse le stazioni intermedie lungo la tratta urbana e cioè, oltre ad Acqua Acetosa, Euclide,  Campi Sportivi, Monte Antenne, Tor di Quinto, Due Ponti e Grottarossa, mentre il servizio ferroviario continuerà regolarmente sulla tratta Saxa Rubra-Viterbo pur se l’orario dei treni subirà delle modifiche.

Per venire incontro ai pendolari, la tratta Flaminio-Saxa Rubra verrà coperta dalla linea bus RV16 che, partendo da Piazzale Flaminio, arriverà alla seconda effettuando fermate intermedie in punti limitrofi alle stazioni chiuse.

Disagi su disagi

La Roma Nord, oltre ad essere un fondamentale mezzo di collegamento tra la città di Roma e la Tuscia, costituisce uno dei servizi di trasporto più importanti e strategici per i residenti di Roma Nord e dei comuni limitrofi.

I lavori ad Acqua Acetose con conseguente chiusura delle stazioni della tratta urbana, quand’anche svolti in pena estate e quindi con una minore frequenza di viaggiatori, creeranno non pochi disagi ai pendolari. Disagi che andranno ad aggiungersi ai tanti che – stante la vetustà della linea e la carenza di seria manutenzione – quotidianamente patiscono i pendolari come più volte documentato sulle pagine di Vignaclarablog.it e ancor più dettagliatamente documentati sulla pagina facebook del battagliero “Comitato Pendolari Ferrovia RomaNord”.

L’inizio di questi lavori è solo l’ultimo dei tanti temi posti all’ordine del giorno dal Comitato, tema che è stato oggetto pochi giorni fa anche di confronto con l’Assessorato ai trasporti della Regione Lazio; confronto ottenuto grazie al sit-in di protesta attuato sotto gli edifici della Regione per lamentare una volta di più i continui disservizi e le inefficienze della gestione dell’infrastruttura ferroviaria.

Caterina Somma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome