Home CRONACA Dalla Cassia alla Rete: on-line il Festival del Cinema Patologico 2020

Dalla Cassia alla Rete: on-line il Festival del Cinema Patologico 2020

festival-cinema-patologico-2020

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni – che hanno visto alternarsi sul palco del Teatro Patologico di via Cassia 472, sede del Festival, personaggi di spicco del mondo dello spettacolo, del cinema, dello sport e della politica – quest’anno Il Festival Internazionale del Cinema Patologico, considerata la situazione sanitaria, si terrà online dal 17 al 26 aprile sul sito del Teatro Patologico www.teatropatologico.com 

Su questa piattaforma sarà possibile vedere i cortometraggi ed i lungometraggi selezionati (arrivati da tutto il mondo: India, Iran, Egitto, Canada, Messico, Russia, Francia, Polonia, Uganda, etc…) e che verranno valutati dalla particolarissima Giuria di questo Festival, ciò che lo rende davvero unico al mondo.

La giuria, infatti, sarà interamente composta dagli attori diversamente abili della Compagnia Stabile del Teatro Patologico e dagli allievi del primo Corso Universitario di “Teatro Integrato dell’Emozione”, ideato e realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

La direzione artistica è a cura del regista e attore Dario D’Ambrosi. Il Festival intende promuovere il giovane cinema italiano e straniero ed attivare sinergie tra il mondo del cinema ed ambienti in cui si lavora sul disagio mentale e l’emarginazione sociale, convinti che questo possa contribuire ad un’evoluzione del linguaggio cinematografico stesso.

L’aggettivo “patologico” associato al nome del Festival si riferisce, in senso lato, alla composizione della giuria dello stesso ma non ai temi dei lavori presentati, i quali non saranno necessariamente attinenti alla tematica del disagio sociale, ma spazieranno attraverso i più svariati contesti. Numerosi i testimonial a supporto del Festival…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome