Home CRONACA Ecco il nuovo modulo per l’autocertificazione spostamenti

    Ecco il nuovo modulo per l’autocertificazione spostamenti

    Resa disponibile sul sito web del Ministero dell’Interno l’ultima versione del modulo per l’autocertificazione da compilare per gli spostamenti.

    Modificato alla luce del decreto 19 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, nella frase dove il cittadino dichiara di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al Covid-19, è stata aggiunta la frase: “fatti salvi gli spostamenti disposti dalle Autorità sanitarie”.

    Il compilatore deve poi dichiarare di essere a conoscenza, oltre che dei divieti disposti dal decreto 19, anche delle “ulteriori limitazioni disposte con provvedimenti del Presidente della Regione …. (indicare la Regione di partenza) e del Presidente della Regione…. (indicare la Regione di arrivo) e che lo spostamento rientra in uno dei casi consentiti da i medesimi provvedimenti.

    Tra le situazioni di necessità che giustificano lo spostamento vengono specificati quelli “all’interno dello stesso comune o che rivestono carattere di quotidianità o che, comunque, siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere)”.

    La motivazione dello spostamento va poi in ogni caso specificata nell’ultima parte del modulo (“lavoro presso…, devo effettuare una visita medica, urgente assistenza a congiunti o a persone con disabilità, o esecuzioni di interventi assistenziali in favore di persone in grave stato di necessità, obblighi di affidamento di minori, denunce di reati, rientro dall’estero, altri motivi particolari, etc…)”.

    Per scaricare il modulo cliccare qui

    1 commento

    1. Abbiamo scaricato e compilato tutta le serie di moduli di autodichiarazione degli spostamenti e abbiamo chiesto il parere anche dal Commissariato di Polizia di Ponte Milvio.
      C’è da dire che come sempre i moduli si rivolgono a tutta la popolazione Italiana, nord, centro e sud Italia ed isole comprese per cui, ci è stato suggerito dalla Polizia di fare principalmente riferimento al raggio di c.a. 200 metri dal domicilio, che non è poco, per il quale non servirebbe nemmeno il modulo stesso ma per maggior precauzione è bene compilare il modulo e riportare oltre ai dati personali, informazioni alla sola parte relativa “all’inizio dello spostamento” domicilio “con destinazione” “rivendite locali” (visto che sono aperte sole le rivendite di generi di prima necessità) e fleggare, spuntare “situazioni di necessità”.
      data e firma solo in caso di controllo, per cui basta avere un modulo con se compilato nelle parti come recepito con quanto sopra detto per stare tranquilli.
      Per esigenze lavorative dipende dalla distanza della destinazione;
      Per le esigenze di assoluta urgenza stesso criterio;
      Per motivi di salute stesso criterio e nel caso con e per il modulo fa riferimento l’impegnativa e/o lo stato di famiglia;
      Per le altre motivazioni è utile ed indispensabile chiedere, cercare maggiori informazioni sopratutto per disposizioni che a quanto pare posso essere diverse da regione a regione.
      Essendo giudicate gravi (da codice penale!) le violazioni delle disposizioni anticontagio in essere ci attendiamo dal Commissariato di Polizia di Ponte Milvio un parere o precisazioni in merito.

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome