Home CRONACA Cassia, bus contro un albero: indagato l’autista

Cassia, bus contro un albero: indagato l’autista

bus-contro-albero

E’ indagato per lesioni l’autista dell’autobus della linea Atac 301 che ieri mattina si è schiantato contro un albero in via Cassia, poco prima dell’incrocio con Via Oriolo Romano, causando il ferimento di numerosi passeggeri.

Nei suoi confronti la Procura ha aperto un fascicolo nel quale si ipotizza il reato di lesioni. A breve l’uomo, che è risultato negativo ai test sull’assunzione di alcol e droga, verrà interrogato dagli inquirenti.

Due i telefoni che gli sono stati sequestrati: il cellulare personale e quello di servizio. Le piste al vaglio restano infatti quella della distrazione dovuta all’uso di un cellulare, ma anche il guasto tecnico oppure il malore, sarà infatti importante il referto medico che servirà a capire se l’autista abbia accusato un malessere mentre era alla guida. Importante anche la perizia tecnica disposta dai PM per verificare lo stato del mezzo pubblico prima dell’incidente.

Il Codacons ha confermato che si costituirà parte offesa nell’inchiesta della magistratura, ed è pronto ad attivarsi per chiedere i dovuti risarcimenti nei confronti dell’Atac.

“Tutti i passeggeri presenti sul bus hanno diritto a un indennizzo, indipendentemente dalle lesioni riportate – spiega il presidente Carlo Rienzi – Quanto avvenuto ha prodotto infatti una situazione di pericolo concreto per gli utenti, oltre ad uno stress evidente per i passeggeri, che legittima il diritto al risarcimento in favore dei viaggiatori. In tal senso ci mettiamo a disposizione dei cittadini coinvolti nell’episodio per avviare le dovute azioni legali nei confronti dell’azienda”.

“E se dall’inchiesta della Procura emergeranno irregolarità o illeciti, siamo pronti a chiedere un maxi-indennizzo ad Atac a nome di tutti gli utenti del trasporto pubblico della capitale”, ha concluso Rienzi.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome