Home CRONACA Tanta carne al fuoco per la Consulta dei Comitati del XV

Tanta carne al fuoco per la Consulta dei Comitati del XV

municipio xv

Martedì 24 settembre, con inizio alle 16.30, nella sala Consiglio del Municipio XV – Via Flaminia 872 – si terrà la riunione mensile della Consulta municipale dei Comitati di Quartiere presieduta dall’avv. Francesca Giglio.

Molto nutrito e variegato l’ordine del giorno che spazia dall’emergenza rifiuti, di nuovo d’attualità dopo la pausa estiva, al  Processo Partecipativo del Comune di Roma che, per quanto attiene al XV, ha visto come più votato il progetto di riqualificazione del Parco Volpi. 

Si parlerà poi di Ponte Milvio: fra i diversi temi, la riapertura della Torretta Valadierchiusa da febbraio 2012 – alla luce del fatto che nella seduta di gennaio 2019 il presidente del XV, Stefano Simonelli, aveva dichiarato che sarebbe stata riaperta entro 6 mesi.

Fleming, Vigna Clara e Tor di Quinto: si porterà all’attenzione degli organi municipali la situazione dei marciapiedi non a norma, delle barriere architettoniche in via Monterosi, dell’accampamento abusivo in via Nicaragua, a Corso Francia, degli attraversamenti pedonali “fantasma”, del mercato di Piazza Monteleone di Spoleto, obsoleto, fatiscente e pericoloso e dell’incrocio Cassia-Via Cortina d’Ampezzo coll’annoso problema della ricerca di una soluzione che oggi pare essere solo quella di  una rotatoria 

Per quanto riguarda la Cassia, si parlerà del parcheggio di via Santa Giovanna Elisabetta, del divieto di sosta nei pressi della scuola di Via Fosso del Fontaniletto e dell’opposizione all’antenna Iliad in via Barbarano Romano.

La riunione, alla quale la Consulta ha invitato a partecipare tutti gli organi delMunicipio, si chiuderà con l’analisi dello stato dell’arte dei problemi in essere alla scuola Periello di Cesano.
Per prendere visione dell’ordine del giorno dettagliato cliccare qui.

VignaClaraBlog.it

1 commento

  1. Ad esclusione della problematica della scuola di Cesano, l’ordine del giorno sembra molto orientato alla trattazione di problematiche riguardanti le aree centrali del Municipio. Mi chiedo se ciò è dovuto alla scarsa rappresentanza o totale assenza nella consulta di comitati della periferia (La storta- Labaro- Cerquetta- Prima Porta – Tiberina – Polline Martignano etc) o se invece si ritiene che nei quartieri periferici funzioni tutto a meraviglia.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome