Home ATTUALITÀ Meteo Roma, venerdì 2 novembre allerta arancione

Meteo Roma, venerdì 2 novembre allerta arancione

pioggia

Piogge intense sulla capitale nella giornata di giovedì 1 novembre con condizioni meteo in peggioramento per venerdì 2, nel corso del quale sono previsti ancora forti temporali che si abbatteranno su diverse zone della città e buona parte del Lazio.

La Protezione Civile ha diramato in queste ore un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede dal mattino venerdì 2 novembre, e per le successive 18 ore, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere temporalesco, che saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base di tali fenomeni, e vista la situazione meteo in atto e lo stato di saturazione del suolo, il Centro Funzionale Regionale ha emesso un avviso di criticità idrogeologica ed idraulica regionale, valido dalle prime ore di domani e per le successive 24-36 ore, a livello di “codice arancione“, penultimo gradino sulla scala dei valori di rischio e che sta a significare “previsti fenomeni più intensi del normale pericolosi per cose e persone“.

meteo2novembre
immagine dal sito IlMeteo.it

Una nota diffusa dalla Pisana informa poi che il direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione civile del Lazio, Carmelo Tulumello, ha inviato una lettera ai Prefetti e a tutti i sindaci dei Comuni della regione Lazio in cui si evidenzia che “fatta salva ogni nuova e diversa valutazione che potrà essere operata sotto il profilo previsionale ed in ragione delle rilevazioni strumentali del fenomeno, si raccomanda di adottare tutte le misure preventive previste dai piani di emergenza comunali. In particolare, tenuto conto anche degli effetti al suolo determinati dai fenomeni dei giorni 29 e 30, si raccomanda, tra l’altro: la costante operatività dei Centri Operativi di Coordinamento ed il costante raccordo con la Sala Operativa Regionale; di garantire la massima efficienza delle opere di regimazione idraulica; il monitoraggio costante dei contesti locali di fragilità idraulica ed idrogeologica; la vigilanza di sottopassi e di altre infrastrutture soggette ad allagamento; una intensa attività di informazione alla popolazione sui fattori di rischio ai quali la stessa è esposta e sulle regole fondamentali di auto protezione; il costante monitoraggio della casella di posta elettronica certificata indicata per la ricezione degli avvisi di allertamento; la piena operatività delle strutture comunali preposte“.

Tulumello ha inviato inoltre una lettera ad Acea in cui “si raccomanda di adottare tutte le misure preventive coerenti con lo scenario di criticità idraulica ed idrogeologica sopra delineato, con particolare riguardo all’efficienza delle opere di regimazione idraulica e della rete fognaria“.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome