Home TEMPO LIBERO Estate, tempo di feste patronali nella Tuscia

Estate, tempo di feste patronali nella Tuscia

Alex-Britti

Estate, tempo di feste patronali nella Tuscia. Feste senza soluzione di continuità. Se Vignanello ha proposto Ermal Meta (co-vincitore del festival di San Remo 2018) Vallerano ha risposto con la PFM e Annalisa; e se Fabrica di Roma ha ostentato Capareza e J-Ax, va subito detto che Civita Castellana ha assoldato per il 15 settembre Alex Britti, chitarrista, autore di successi da hit parade come “La vasca”, “Mi piace”, “Una su un milione”, “Io con la ragazza mia tu con la ragazza tua”, “Sono contento”, “7000 caffè” e “Lo zingaro felice”.

Non solo musica, ma in ogni caso iniziative culturali da perdere il conto e momenti ludici da seguire con estrema curiosità. Come il Palio di Ronciglione, in programma domani alle 18 e dove i cavalli diventano i protagonisti più attesi, lasciati liberi di correre tra due ali di folla.

Per la cronaca le corse dei cavalli senza fantino furono introdotte nella Tuscia nel 1548, la “chicca” del 2018 è rappresentata dall’aver reso più spettacolare l’evento facendo disputare le batterie di qualificazione e la finale nel pomeriggio domenicale. Sarbana, vincitrice del Palio di Siena a luglio del 2017, è la cavalla più attesa allo start.

Chi invece preferisce altri cavalli (quelli del motore), deve attendere una settimana. A Capranica, il primo giorno di settembre, c’è un raduno di auto storiche.

Moremassi

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome