Home FLAMINIA Flaminia, il Point Hotel occupato dai Rom ex River

Flaminia, il Point Hotel occupato dai Rom ex River

hotel-point

Aperto ufficialmente nel luglio del 2015 in temporanea sostituzione di un centro di Ciampino e poi trasformato in un centro permanente di accoglienza per rifugiati, il Point Hotel al civico 988 altezza km 8,5 di via Flaminia, era stato chiuso pochi giorni fa, dopo tre anni di gestione da parte della CRI, in attesa di conoscere il suo prossimo futuro.

Ma non è servito molto tempo. Nella notte fra mercoledì e giovedì 2 agosto un gruppo di rom dell’ex campo nomadi River, dopo aver stazionato per giorni a Prima Porta, in Piazza Saxa Rubra, lo hanno occupato.

40-45 persone, fra le quali molte le donne e bambini hanno trovato quindi rifugio nelle stanze del piccolo albergo fra lo sconcerto dei residenti che già mal avevano digerito per tre anni la presenza dei profughi.

Fra chi tenta di trovare posto nel camping Tiber, chi bivacca a Prima Porta e chi si rifugia nel Point Hotel si trascina così la vicenda post sgombero del River senza, almeno in apparenza, che qualcuno in Campidoglio se ne faccia cruccio.

AGGIORNAMENTO: a metà giornata di oggi l’hotel è stato sgomberato: leggi qui

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. diceva bene il grande drammaturgo Bertold Brecht, l’umanita’
    si divide in due gruppi: in sfruttatori e in sfruttati.Io mi pregio di appartenere alla seconda categoria.

  2. Un contributo alla chiarezza, ho vinto regolarmente un concorso per un posto di operatore chimico, ho dunque avuto la stipendio base di c.a. 438,00 Euro (cifra “attualizzata” al 2018), essendo di circa 21 anni ho inseguito il sogno di andare a vivere da solo, dopo alcuni anni ed una ricerca di mercato (costosa ed impegnativa, posta all’edicola dalle 6 della mattina per circa sei mesi.) ho trovato presso la località la Storta un piccolo appartamentino di c.a. 25 metri quadri al costo di 310,00 euro (sempre “attualizzata” 2018) grazie all’aumento di stipendio e con accordi con la proprietà il costo venne per i primi due dei cinque anni in cui vi ho risieduto fu decurtato del 30% per lo stato dell’appartamentino.
    Una cucina, una bagno, una camera con finestra vista facciata edificio adiacente.
    Difficile dunque capire, resta per noi cittadini valido quanto stabilito in sede Nazionale ed Europea nel significato che questi interlocutori (politici, amministratori, imprenditori ecc, ecc,) voglio al Superamento dei Campi Rom attribuire.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome