Home CRONACA Furti e rapine, la periferia di Roma Nord sotto i riflettori del...

Furti e rapine, la periferia di Roma Nord sotto i riflettori del TGR Lazio

buongiorno regione

Furti in casa sempre più frequenti, auto con vetri spaccati nei parcheggi delle stazioni della Roma Nord, persone che all’imbrunire si aggirano con fare sospetto destando allarme e creando reazioni a catena, negozi rapinati addirittura sfondando porte e vetri con un tombino di ghisa.

Nella periferia del Municipio XV, nei quartieri di Labaro, Prima Porta, Tiberina e Valle Muricana e dintorni da alcuni mesi reati di questa natura hanno subito un’impennata diventando fatti all’ordine del giorno e facendo scattare allarme sicurezza.

I residenti non si sentono protetti e in questo scenario  non aiuta certo la situazione che si è venuta a creare al campo nomadi River sulla Tiberina, a un paio di km da Prima Porta, che da ottobre dello scorso anno non è più sottoposto ad alcun controllo pubblico.

Percezioni, preoccupazioni, fatti che sono stati tutti rappresentati in Prefettura da una delegazione di cittadini in un incontro tenutosi lo scorso 9 marzo nel corso del quale è stato chiesto l’intervento dell’Esercito e l’apertura di un nuovo presidio delle Forze dell’ordine nei locali della nuova stazione di Prima Porta.

Percezioni, preoccupazioni, fatti e richieste che saranno nuovamente esposti nella diretta televisiva che andrà in onda su Rai3 dalle 7.30 alle 8 di giovedì 15 marzo da via Sulbiate, a Valle Muricana.

Al microfono della giornalista Mariella Anziano e alle telecamere di Buongiorno Regione, la nota rubrica quotidiana della TGR Lazio, i cittadini manifesteranno ancora una volta il loro allarme, in particolare agli esponenti del Municipio XV e delle Forze dell’Ordine che saranno presenti e che diranno la loro.

Accorriamo numerosi, facciamo sentire la nostra voce” è l’appello lanciato dal Comitato di quartiere “Karol Wojtyla” che invita  i cittadini di Valle Muricana  a partecipare “per manifestare le  preoccupazioni sulla sicurezza del quartiere e lo stato di degrado”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome